Black Ops Cold War Zombies – Torna Dolore da BO2? Alcuni indizi lo suggeriscono

Di Andrea "Geo" Peroni
7 Dicembre 2020

Stando a un insider particolarmente affidabile quando si parla di Call of Duty e Activision in generale, COD Zombies HQ, ci sono elevate probabilità che su Black Ops Cold War Zombies rivedremo una delle varianti più amate della serie di Treyarch, la modalità Dolore.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, dobbiamo fare un salto nel passato, a quell’ormai lontano Call of Duty: Black Ops II.

Come vi abbiamo raccontato nel nostro lungo speciale dedicato al travagliato sviluppo di TranZit (ve lo lasciamo poco più sotto, e vi consigliamo di leggerlo), su Black Ops II Treyarch sperimentò alcune particolari varianti per la classica modalità Zombies, alcune delle quali non videro mai la luce – trovate maggiori informazioni nello speciale qui sotto.

Segreti, retroscena e problemi della (in)dimenticabile TranZit

Una delle poche varianti della modalità Zombies a uscire dalla fase di beta e a essere inserite nel gioco fu Dolore, o Grief in lingua originale. In questa particolare variante, presente nelle mappe di Città e Fattoria (riproposta poi anche su Mob of the Dead e Buried nei mesi successivi), due squadre composte da 4 giocatori ciascuno sopravvivevano a orde infinite di zombie, cercando di danneggiare il team avversario con l’obiettivo, naturalmente, di restare in piedi il più a lungo possibile.

La modalità fu un buon successo, ricordata ancora oggi con piacere dai giocatori che hanno chiesto a gran voce il suo ritorno in Black Ops 3 prima e Black Ops 4 poi. Treyarch non ha mai assecondato queste richieste, ma a quanto pare potremmo davvero essere vicini al ritorno di Dolore.

L’insider ha ricordato nel suo recente video, che potete trovare anche qui sotto, che su Call of Duty: Black Ops Cold War sono presenti vari indizi che fanno pensare che Dolore sia effettivamente vicino al ritorno.

Innanzitutto, abbiamo il punto di vista del contesto narrativo, che sarebbe ancor più fondato rispetto a quanto accadeva su Black Ops II dove a sfidarsi erano gli agenti della CIA e quelli del CDC, apparentemente senza motivo (anche se la lore del gioco ne spiegava i motivi). Su Cold War Zombies, invece, abbiamo proprio due importanti gruppi che sono impegnati in questa lotta per il potere dell’Etere Oscuro, il gruppo Omega, che ha dato il via alla minaccia per poco scongiurata in Die Maschine, e il gruppo Requiem, di cui fanno parte anche Weaver e Samantha Maxis.

Nel video viene poi ricordato uno dei dettagli che erano emersi poco prima del lancio del gioco, e cioè che sulla modalità Zombies torneranno le partite personalizzate. Alcuni screenshot testimoniavano infatti la possibilità di cambiare alcune regole della modalità a discrezione dei giocatori, ma fino a oggi questo non è presente su Black Ops Cold War. Secondo l’opinione dell’insider in questione e non solo, la modalità Dolore sarà inserita proprio insieme alle partite personalizzate su Zombies – altro ritorno da Black Ops II.

Al momento, non sappiamo effettivamente se e quando Dolore tornerà a far parte della modalità Zombies, tuttavia dobbiamo ricordare che in occasione della Stagione 1, recentemente rinviata, Treyarch inserirà anche alcune misteriose nuove modalità Zombies. Gli indizi, per ora, ci sono, ma attendiamo notizie ufficiali prima di festeggiare.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento