Call of Duty Warzone, preghiere accolte: in arrivo il nerf di quattro armi devastanti

Di Andrea "Geo" Peroni
6 Gennaio 2021

Tramite un post su Twitter di alcune ore fa, Raven annuncia che su Call of Duty: Warzone verranno presto nerfate tre armi che stanno facendo discutere da settimane.

Alla fine, la community ha avuto ragione e ha vinto: i co-sviluppatori di Black Ops Cold War, che si occupano anche dell’integrazione dei contenuti del gioco con il Battle royale di casa Activision, hanno ceduto di fronte alle numerose richieste dei giocatori, sfociate in proteste di massa nell’ultimo periodo.

Come potete vedere dal tweet che trovate qui sotto, Raven ha infatti rassicurato tutti i giocatori di Warzone, ansiosi di udire questa notizia: presto verranno implementate importanti modifiche atte a nerfare tre particolari armi, vale a dire il fucile tattico DMR 14, la mitraglietta MAC 10, il fucile Type 63 e le pistole Diamatti.

Leggi anche: la community di Modern Warfare è in rivolta, Activision sotto accusa!

Il fucile DMR 14 in particolare è stato il più criticato tra le varie armi, specialmente per i suoi effetti devastanti su Warzone. Dotato di una potenza di fuoco elevata e di un rateo impressionante per un fucile semi-automatico, il DMR 14 è diventata l’arma più utilizzata all’interno del battle royale nelle ultime settimane, al pari delle altre due armi citate che si sono rivelate essere eccessivamente sbilanciate. La mitraglietta MAC 10, peraltro, viene criticata anche per il multiplayer di Black Ops Cold War.

Una decisione che sembrava inevitabile, come vi abbiamo segnalato nei vari post diffusi dai giocatori nei quali si evidenziava uno squilibrio eccessivo tra le armi di Warzone precedenti all’update e le nuove bocche da fuoco introdotte in occasione della stagione 1 di Black Ops Cold War.

Come abbiamo detto, il nerf delle armi è richiesto, in particolare per quanto riguarda la MAC 10, anche dai giocatori di Black Ops Cold War. Raven opererà anche in questo senso? Assolutamente no: rispondendo al suo stesso tweet, la software house ha specificato che i cambiamenti riguarderanno solamente l’esperienza di Call of Duty: Warzone.

Per quanto riguarda Black Ops Cold War, insomma, resta tutto invariato come prima.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento