Days Gone ha venduto più di Ghost of Tsushima, ma non ci sarà comunque un sequel

Di Andrea "Geo" Peroni
6 Gennaio 2022

Ghost of Tsushima di Sucker Punch Productions è stato un ottimo successo per Sony dopo il lancio nel luglio 2020 e la riproposizione in forma di Director’s Cut PS5 pochi mesi fa, vendendo oltre otto milioni di copie. La notizia è arrivata da Sucker Punch, software house che ha realizzato l’ultima nuova IP di PS4, ma a qualcuno questa celebrazione non è proprio andata giù.

Parliamo di Jeff Ross, che in passato ha lavorato all’interno di Sony Bend tra i cui lavori figura l’amato/odiato Days Gone pubblicato nel 2019 su PS4. Stando alle sue parole, non solo anche Days Gone avrebbe venduto otto milioni di copie, ma non sarebbe stato minimamente celebrato dai dirigenti.

Ross, che ha lavorato come director del gioco nel progetto insieme a John Garvin, ha fatto notare che Days Gone non ha venduto molto al lancio ma che ha innalzato le sue vendite successivamente, arrivando anche su altre piattaforme. Ciò include più di un milione di unità vendute su Steam, portando le unità totali vendute ad almeno nove milioni.

Sfortunatamente, come osserva Ross, “la gestione dello studio locale ci ha sempre fatto sentire come se fosse una grande delusione”.

Ross scrive infatti:

Quando ho lasciato Sony, Days Gone era uscito da un anno e mezzo e aveva venduto oltre 8 milioni di copie. Da allora ha venduto di più, e poi più di un milione su Steam. La gestione dello studio locale ci ha sempre fatto sentire come se fosse una grande delusione.

Inutile dire che l’attenzione dei dirigenti dei PlayStation Studios non è evidentemente stata condizionata dalle vendite, argomento comunque sul quale anche John Garvin si era espresso dando la colpa ai giocatori. Le alte sfere di Sony potrebbero non aver infatti apprezzato lo scarso successo a livello di critica ricevuto da Days Gone, accolto molto meno calorosamente rispetto ad altre grandi produzioni PS4 come God of War, Marvel’s Spider-Man e appunto Ghost of Tsushima.

Il sequel di Days Gone, in sostanza, non si farà nonostante una delle idee fosse quella di un mondo online condiviso, ma Sony Bend è già al lavoro su un nuovo gioco. Oltre forse a una collaborazione con Naughty Dog per il rumoreggiato nuovo Uncharted, Sony Bend sta anche sviluppando una nuova IP open world che recupererà alcuni elementi da Days Gone ma non ne sarà un successore.

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento