Emergono i dettagli sulle armi di Bloodborne

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
23 Giugno 2014

Il game director di Bloodborne, Hidetaka Miyazaki, in questi giorni è un fiume in piena di notizie sull’esclusiva PlayStation 4 in via di sviluppo presso From Software.

Gli ultimi dettagli condivisi dal devoloper nipponico riguardano le armi che si potranno utilizzare nel gioco e dei segreti su come imparare a padroneggiarle.

bloodborne4

“A proposito del tema “esplorare l’ignoto” credo che il concetto dovrebbe essere applicato anche agli elementi del gameplay. Il fattore tattico che rappresenta la nuova “active battle” fa parte di tale concetto, ma vogliamo anche inserire degli aspetti sconosciuti all’interno della creazione del personaggio e della strategia che il giocatore utilizzerà. Vogliamo che i giocatori si divertano ad avanzare nel gioco, scoprendo tutti questi elementi sconosciuti.

Posso farvi un esempio parlandovi delle armi che possono essere usate insieme alla pistola e che noi definiamo “gimmick weapons”. Nel trailer in CG mostrato all’E3 abbiamo introdotto l’arma sega-mannaia, quest’arma ha una forma unica e può anche trasformarsi, inoltre le sue caratteristiche possono cambiare a seconda della trasformazione.

L’utilizzo di queste trasformazioni è una parte integrante del gameplay, visto che ci sono attacchi unici, con effetti speciali che possono essere eseguiti solo quando la nostra arma si trova nel mezzo di una trasformazione. Penso che ci sarà molto spazio per l’esplorazione e la comprensione su come padroneggiare queste armi.”

Sembra che Bloodborne abbia molti elementi che lo distingueranno dai precedenti Souls, e l’utilizzo delle armi sarà uno di quelli con più rilievo. Non ci resta che attendere la primavera del 2015 per l’uscita su PS4, nel frattempo restate sintonizzati su Uagna.it per ricevere le ultime news a riguardo.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.