Ghost Recon Frontline, subito un intoppo: Beta rinviata a tempo indefinito

Di Andrea "Geo" Peroni
14 Ottobre 2021

Subito un intoppo per Ghost Recon: Frontline, che dopo solo una settimana dall’annuncio deve già fare i conti con il rinvio della fase di test in Beta.

Ghost Recon Frontline è stato annunciato la scorsa settimana come un battle royale gratuito e strutturato a classi ambientato nell’universo narrativo della serie Ghost Recon.

Frontline supporterà più modalità, battaglie di oltre 100 giocatori e, a differenza della maggior parte dei battle royale, includerà anche una meccanica di estrazione simile a Hunt: Showdown, ossia alle squadre sarà richiesto di resistere all’assalto nemico come ultima missione per poter poi procedere all’estrazione.

Per maggiori dettagli, ve ne abbiamo parlato in questa notizia.

Sebbene l’annuncio sia stato accolto con grandi polemiche da parte di una fetta della community – immotivate, in quanto nessuno ha ancora avuto modo di provare il gioco -, in tanti attendevano la fase di Closed Beta annunciata pochi giorni fa da Ubisoft e che avrebbe dovuto prendere il via oggi, 14 ottobre.

Avrebbe, appunto.

Con una mossa abbastanza strana, Ubisoft ha infatti annunciato attraverso i profili social del gioco che la fase Beta di Ghost Recon Frontline è stata rinviata a tempo indefinito; ciò significa che non sappiamo quando potremo effettivamente testare il nuovo gioco della serie ispirata ai romanzi di Tom Clancy.

“Abbiamo deciso che è meglio posticipare il test chiuso per Tom Clancy’s Ghost Recon Frontline”, ha twittato Ubisoft. “Il team di sviluppo è impegnato a creare la migliore esperienza possibile. Condivideremo i dettagli sulla nuova data per il test chiuso il prima possibile”.

Strana mossa quindi da parte di Ubisoft, che appena una settimana dopo l’annuncio del gioco è già costretta al rinvio della Beta. In ogni caso, vi terremo informati sui successivi sviluppi.

Siete interessati a provare questo Ghost Recon Frontline?



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento