God of War: Ragnarok chiuderà il ciclo norreno della saga, Barlog spiega le motivazioni

Di Andrea "Geo" Peroni
16 Settembre 2021

God of War: Ragnarok non segnerà solo il ritorno di Kratos e Atreus, ma anche… la fine delle loro avventure!

Presentato con un primo gameplay trailer al recente PlayStation Showcase, God of War: Ragnarok è il sequel del rilancio del franchise di God of War pubblicato nel 2018 su PS4, con Kratos che è tornato in azione dopo molti anni e in un contesto tutto nuovo – la mitologia norrena.

Il sottotitolo del gioco, Ragnarok, richiama il celebre evento apocalittico della mitologia del Nord Europa, e vari giocatori si sono quindi chiesti se tale evento sarà anche quello che concluderà il capitolo nordico di God of War. A quanto afferma Cory Barlog, in effetti, è proprio così.

Il regista di God of War, che non si occuperà in prima persona del nuovo gioco avendo in cantiere un altro misterioso progetto, afferma che Sony Santa Monica ha deciso di concludere la storia norrena con il prossimo capitolo della serie, God of War Ragnarok, e la motivazione è da ricercare nei tempi di sviluppo degli AAA dei giorni nostri.

Parlando con il canale YouTube Kaptain Kuba della decisione di concludere la storia norrena in due giochi, Barlog ha infatti spiegato che Santa Monica non voleva che i giocatori aspettassero 15 anni per vivere una trilogia.

Penso che uno dei motivi più importanti sia che il primo gioco ha richiesto cinque anni, il secondo gioco, non so quanto tempo ci vorrà, ma ci vorrà un tempo simile per farlo, giusto, e poi se pensi, wow un terzo in quella stessa quantità di tempo, stiamo parlando di un arco di quasi 15 anni di una singola storia e mi sembra che sia troppo.

Barlog ha poi aggiunto: “Sento che stiamo chiedendo troppo, il completamento effettivo di quella storia richiedebbe così tanto tempo, è troppo lungo, e visto un po’ dove si trovava la squadra e dove era Eric [regista di GOW Ragnarok, ndr] con quello che voleva fare, abbiamo pensato effettivamente di concluderlo nel secondo gioco.”

Gli sviluppatori si sono concentrati sui due protagonisti, Kratos e Atreus, e non sentono quindi la necessità di un terzo capitolo per l’epopea norrena dell’ex-Dio della Guerra greco:

La maggior parte di ciò che stavamo cercando di fare dall’inizio era di dire qualcosa su Kratos e Atreus, che il nucleo del motore della storia è davvero la relazione tra questi due personaggi e la complessità si irradia come le increspature in uno stagno. Potremmo trasformarlo in un oceano e far andare quelle increspature per migliaia di miglia, ma non vogliamo che per fare ciò venga sacrificata la trama.

Alla luce delle dichiarazioni Barlog, possiamo quindi supporre che la storia di God of War: Ragnarok sarà ricchissima di personaggi, ambientazioni e scontri feroci, e che insieme a Thor troveremo anche altre importanti divinità norrene come Surtur, i Giganti e Odino.

In effetti, Sony Santa Monica ha già annunciato che nel nuovo capitolo della serie saranno visitabili tutti i Nove Regni, includendo quinche anche Vanaheim, Svartalfheim e Asgard che erano invece assenti in God of War.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento