[Guida] Mortal Shell – Come uccidere il Liberato

sconfiggere il liberato mortal shell
Di Marco "Bounty" Di Prospero
29 Agosto 2020

Se state leggendo questa guida è perchè avete già sconfitto Tarsus, Crucix e Imrod, i tre boss di Mortal Shell da cui recuperare le ghiandole da riportare a Fallgrim. Se i primi tre scontri vi sono sembrati semplici, lo scontro con l’ultimo boss sarà tutt’altro che semplice. Ecco a voi dunque la guida per sconfiggere il Liberato, ultimo boss di Mortal Shell.

A differenza delle altre boss fight, quella con il Liberato è composta da un’unica fase. Nonostante ciò, lo scontro risulterà il più lungo di tutti, richiedendovi un’alta dose di pazienza. Questo perchè, a differenza degli altri boss, con il Liberato non potrete essere aggressivi e stargli attaccato per colpirlo più volte. Fin dall’inizio del combattimento, il boss abuserà di un lungo slash verso di voi per poi eseguire una spazzata con il suo lungo arto. Subito dopo il Liberato oscilla due volte la coda, colpendovi sicuramente se vi trovate nelle vicinanze. Il consiglio è quindi quello di attaccaro solo dopo che il boss avrà eseguito l’intera combo. Se invece vi doveste trovare sotto la sua testa, il Liberato potrebbe conficcare il suo naso metallico sul terreno. In questo caso vi basterà schivare a destra o a sinistra per poi eseguire una combo di tre colpi. Dopo aver abbassato un po’ la sua salute, il boss inizierà ad allontanarsi da voi per creare delle onde concentriche che si dirigeranno verso di voi. La soluzione migliore per evitarle sarà quello di rotolare contro di loro con il giusto tempismo, così da attraversarle indenni. In alternativa potrete anche utilizzare la pietrificazione ma, a nostro avviso, si tratta di una strategia meno efficace. Subito dopo le onde, il boss potrebbe strisciare verso di voi come all’inizio dello scontro o tuffarsi in acqua. In questo secondo caso dovrete cominciare a correre a zig zag. Questo perchè il boss andrà in aria e cercherà di atterrare sopra di voi.

sconfiggere il liberato mortal shell

Schivate il suo schianto e sferrate due o tre fendenti. Una volta aver raggiunto la metà della salute, il Liberato inizierà a generare dei “minions” che correranno verso di voi per colpirvi. Anche se queste creature possono essere uccise con un solo colpo, non fate l’errore di sottovalutarle. Questo perchè i mostri attaccheranno simultaneamente, mettendovi in grave difficoltà. Considerate, inoltre, che nel frattempo il boss cercherà di colpirvi, costringendovi a schivate continue. In ogni caso, il modo più efficiente per uccidere i minions è quello di farli attaccare tutti insieme. A questo punto dovrete pietrificarvi e lanciate un fendente orizzontale. Dopo averli sconfitti il boss inizierà ad eseguire i soliti pattern di attacco almeno fino a quando non apparirà un grosso vortice al centro dell’arena. In questo frangente il vortice inizierà a risucchiare le creature umanoidi, permettendo al boss di recuperare parte della salute. L’unica opzione a vostra disposizione sarà quella di uccidere alcuni nemici, così da far recuperare al Liberato meno energia. Quando il vortice sparirà, il boss inizierà ad eseguire gli stessi attacchi di sempre. Seguite i consigli e i suggerimenti che vi abbiamo dato e riuscirete a portare a sconfiggerlo.

Questa dunque la guida per sconfiggere il Liberato, il boss finale di Mortal Shell. Prima di concludere vi ricordiamo che su Uagna.it troverete la guida ai boss oltre che la guida completa al gioco.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento