Call of Duty Warzone – Come funziona la modalità Malloppo

Di Andrea "Geo" Peroni
17 Marzo 2020

Call of Duty Warzone è il nuovo free to play di Activision, lanciato il 10 marzo su PS4, Xbox One e PC. A differenza di quanto ipotizzato in precedenza, il “gioco” – si tratta di una nuova sezione di Modern Warfare, ma è scaricabile anche come gioco standalone dagli store digitali – non è stato lanciato solamente in modalità Battle Royale, ma anche con una inedita modalità chiamata Malloppo, una novità assoluta per Call of Duty ma che presenta qualche somiglianza con altri videogiochi multiplayer. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Innanzitutto, una premessa: Malloppo non presenta il tradizionale sistema di loot simile a Battle Royale, ma vi consente di scegliere prima di entrare in partita (o durante il respawn) una classe con la quale rientrerete. Queste classi sono quelle tradizionali, composte quindi da due armi, equipaggiamenti e perk, e potrete crearle direttamente dal menù principale di gioco. Nel caso dei giocatori che già possiedono Modern Warfare, su Warzone troverete le vostre classi già create in precedenza per il multiplayer online.

In Malloppo, la cosa più importante da tenere in considerazione è il denaro. In questa modalità, è possibile recuperare una quantità enormemente maggiore di denaro rispetto alla Battle Royale, sia dalle casse che dalle missioni in-game che richiedono ad esempio di eliminare un particolare giocatore o di conquistare un’area, e tra le cose più importanti da tenere a mente c’è il bisogno di restare in vita il più possibile. Non tanto perché i vostri rientri saranno limitati: al contrario della Battle Royale, infatti, su Malloppo potete ottenere il respawn di continuo e senza dover spendere denaro alle stazioni di acquisto (vi abbiamo spiegato questa meccanica in questo speciale), e questo anche se tutti i componenti della squadra dovessero andare a terra.

Questo perché l’obiettivo di Malloppo non è più essere l’ultima squadra a restare in piedi, come accade nella modalità Battle Royale, ma quello di essere la squadra che ha ottenuto la cifra massima in denaro raccolta nel corso dell’intera partita. Sulla schermata, in basso a sinistra, avrete infatti una barra che indica il denaro raccolto in totale della squadra fino a 1 milione di dollari, che presenta due tipologie di “avanzamento”: se la barra è di colore verde chiaro e lampeggiante, significa che quella precisa somma di denaro è quella custodita dalla totalità della squadra ma ancora non depositata; al contrario, se la barra è verde e non lampeggiante, quel livello indica la cifra raccolta fino a quel momento dalla squadra e già depositata.

E questo è un dettaglio da non sottovalutare assolutamente, perché Malloppo gioca proprio su questa continua tensione dei giocatori che possono, in qualsiasi momento, perdere una enorme fetta dei loro guadagni se questi non vengono depositati in banca. Se il giocatore viene eliminato, infatti, perde addirittura la metà dei soldi che porta con sé, anche se questo non si riflette sulla cifra già accumulata in banca. Facciamo un esempio pratico, per farvi capire meglio:

  1. La squadra raccoglie 300 mila dollari e li deposita in banca: quei soldi sono bloccati e non diminuiranno
  2. Il giocatore A raccoglie poi 10 mila dollari, il giocatore B 20 mila e il giocatore C 100 mila dollari, che portano con loro: la barra verde non lampeggiante è fissa sui 300 mila dollari già depositati, mentre quella lampeggiante tocca ora i 430 mila dollari, la cifra complessiva dei soldi della squadra
  3. Il giocatore C viene eliminato da un nemico, e perde la metà dei soldi
  4. Al respawn, il giocatore C ha ora solo 50 mila dollari, e la barra verde lampeggiante arriva quindi fino a 380 mila dollari

Ovviamente, una volta tornati in vita potete ripartire nella caccia ai soldi per incrementare la cifra.

Vi chiederete ora come depositare questi soldi in banca per evitare che le squadre avversarie possano privarvene. Esistono due possibilità, entrambe con pro e difetti. La prima è quella di depositare i soldi attraverso uno speciale pallone (simile al sistema di recupero FULTON di Metal Gear Solid 5), che potete trovare nelle casse o acquistare alle stazioni-carrello al costo di 30k dollari, che permette un recupero sostanzialmente istantaneo del denaro. Una volta posizionato a terra il pallone, avrete pochi secondi per interagire con esso e depositare il denaro, che poi viene lanciato in aria e inviato alla banca. Un ottimo modo per assicurarsi senza troppi rischi il denaro, ma come detto c’è anche un difetto: il pallone porta con sé al massimo 150k dollari alla volta.

Questo difetto viene superato dalle stazioni di recupero del denaro in elicottero, sparse in tutta la mappa di Verdansk e riconoscibili da un’icona a forma di maialino salvadanaio: in questo caso, richiamerete un elicottero che calerà un borsone, all’interno del quale potrete inserire la totalità dei vostri soldi, a prescindere dalla cifra. Il problema nasce ovviamente dalla maggior portata che ha questo evento: i punti di raccolta catalizzano l’attenzione di molti team, che possono decidere di attendere il momento giusto per eliminare i giocatori che stanno depositando i soldi e rubare il prezioso carico. Come detto prima, ogni metodo ha i suoi pro e i suoi contro.

Naturalmente, il consiglio è quello di depositare il prima possibile i soldi, in quanto più denaro accumulerete e porterete sulle vostre spalle, maggiore sarà l’interesse da parte degli altri team: quando inizierete ad avere con voi una grossa somma di denaro, verrete automaticamente segnalati come una squadra di grande “importanza” per così dire, tanto da meritarvi un’icona visibile sulla mappa. A quel punto parte la caccia all’uomo, dato che i vostri soldi sono particolarmente succulenti per i team a caccia di contante!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.