Il nuovo DLC Highrise per MW3: Decommission, Offshore, Terminal & Vertigo

Di Federico "Blue" Marchetti
16 Luglio 2012

A partire da martedi’ 17 Luglio sarà disponibile per tutti gli utenti elite premium Xbox360 di Call of Duty Modern Warfare 3 il nuovo DLC “Highrise”. Tra i contenuti aggiuntivi di cui potremo disporre ci saranno tre mappe multpilayer ed una nuova missione spec ops. Le mappe in questione si chiamano “Decommission” “Offshore” e “Terminal” per quanto riguarda il multiplayer, mentre la nuova operazione speciale si chiama “Vertigo”.

A differenza degli altri DLC fin qui rilasciati da Infinity Ward, la mappa “Terminal” sarà scaricabile gratuitamente da tutti a partire dal giorno successivo del rilascio. Infatti gli appassionati della serie avranno già intuito che si tratta di un remake di una mappa già presente nel precedente Modern Warfare 2, una delle piu’ apprezzate tra i players. Un’ analogia che abbiamo vissuto già l’anno scorso quando su Black Ops vennero rilasciate le mappe Zombie di WAW, rimasterizzate per la nuova versione del gioco.

Decommission” è una mappa di dimensioni medie e ci viene descritta dagli stessi sviulppatori come un vero e proprio cimitero di transatlantici smantellati che hanno dato vita a una baraccopoli, fornendo l’ambiente ideale per un combattimento sulla costa.

In “Offshore” invece saremo intrappolati su una piattaforma petrolifera nel bel mezzo dell’oceano tra eliporti, gru e innumerevoli postazioni per i cecchini desiderosi di far fuori la concorrenza. Occhio a non scivolare in acqua.

Il lussuoso hotel “Oasis” a Dubai ospita l’ultima missione delle operazioni speciali, in cui i giocatori devono respingere le ondate di elicotteri in arrivo.

PS: Come al solito non ci sono date ufficiali per gli utenti PS3 e PC.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".