Jason Schreier parla ancora della (presunta) cancellazione di Days Gone 2

Di Andrea "Geo" Peroni
12 Aprile 2021

Jason Schreier torna a parlare del suo recente report e la presunta cancellazione di Days Gone 2, puntando stavolta il dito contro la community.

Nella giornata di venerdì, il giornalista di Bloomberg ha pubblicato un lungo report nel quale parla della nuova filosofia dei PlayStation Studios per i prossimi anni, con i grandi franchise che saranno maggiormente sfruttati a discapito di produzioni minori (veniva fatto l’esempio di Dreams) o di IP che non hanno avuto un grande successo.

Si va da un nuovo Uncharted per PS5 al remake di The Last of Us che sarebbe in lavorazione presso Naughty Dog, oltre alla notizia che più ha fatto discutere: la mancata conferma da parte di Sony di un sequel di Days Gone. Ve ne abbiamo parlato anche nel nostro TG domenicale.

Alle parole non proprio confortanti di Jeff Ross, game director di Days Gone, che nel weekend appena trascorso si è limitato a dire di non poter confermare o smentire in modo alcuno lo sviluppo del sequel, si uniscono ancora una volta le dichiarazioni di Schreier, che poche ore fa è tornato sull’argomento.

Commentando su Twitter il suo report e i suoi effetti, Schreier si dice dispiaciuto per il fatto che i fan di Days Gone stanno facendo di tutto per negare le notizie da poco ricevute e screditare il giornalista. Schreier ribadisce poi ancora una volta che, sempre secondo le sue fonti, Sony Bend aveva già proposto nel 2019 il concept per Days Gone 2, rifiutato però da Sony dopo le performance non esaltanti del primo gioco – specialmente per i costi di sviluppo.

Una delle cose più spiacevoli del trattare i videogiochi è il modo in cui i giocatori faranno i salti mortali per negare le notizie che non gli piacciono, dai ritardi di No Man’s Sky alle condizioni di lavoro nei loro studi preferiti. Comunque, Days Gone 2 è stato rifiutato nel 2019 e non è in fase di sviluppo presso Sony Bend.

Come abbiamo ricordato anche venerdì in occasione della pubblicazione della notizia, il report di Schreier non è certamente una conferma ufficiale, ma si tratta di un giornalista decisamente autorevole del panorama.

Secondo il suo report, Sony Bend starebbe attualmente lavorando a un’inedita IP, e avrebbe inoltre affiancato Naughty Dog per lo sviluppo di un gioco multiplayer – forse legato a The Last of Us: Parte II.

[amazon box=”B01GVS09Z0″]



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento