Mortal Kombat 11 – Guida completa alla Kripta

mortal kombat 11 guida kripta
Di Marco "Bounty" Di Prospero
28 Aprile 2019

Era il 2002 quando l’allora Midway Games inserì per la prima volta, in Mortal Kombat Deadly Alliance, la Kripta. Si trattava di un modo divertente per sbloccare skin alternative ed extra. Da allora la Kripta è diventata sempre più interattiva e complessa, fino a diventare una modalità a sè stante. La dimostrazione di quanto scritto la troviamo in Mortal Kombat 11 dove possiamo addirittura esplorare l’isola di Shang Tsung in terza persona.  La mappa è disseminata di enigmi e di oggetti da raccogliere per poter sbloccare segreti e nuovi segmenti di mappa. Per questo motivo abbiamo deciso di creare una guida completa alla Kripta.

Monete di gioco e Casse

La Kripta di Mk11 accoglie casse e tesori del tutto causali. Questo significa che potreste dover spendere diverse monete prima di trovare un oggetto raro. Come abbiamo evidenziato nella recensione, in questo caso dovrete dedicarvi al grinding e giocare le Torri del Tempo, così da accumulare quanti più gettoni possibile. L’alternativa sono le microtransazioni ma siamo sicuri che l’idea non vi faccia impazzire. In ogni caso, le monete di gioco sono tre: gettoni, cuori e frammenti di anima. Mentre gettoni e frammenti sono sbloccabili attraverso la Storia e le Torri, i cuori si ottengono solo concludendo i match con una fatality. Pertanto vi consigliamo di eseguire quante più fatalities possibile in modo da poter accumulare un bel po’ di cuori.

All’interno della Kripta troverete diversi tipi di casse. Nel particolare avrete a che fare con:

  • Casse di legno: sbloccabili con i gettoni;
  • Casse bianche: sbloccabili con i gettoni;
  • Casse con testa di Shao Khan: sbloccabili con il martello di Shao Khan e con i cuori;
  • Casse di fuoco: sbloccabili distruggendo il teschio di fuoco con l’arpione di Scorpion e con i cuori;
  • Casse di anime: sbloccabili con l’amuleto di Ermac e con i frammenti di anima;
  • Casse di Kronica: sbloccabili con i gettoni. Le casse appariranno solo in specifici orari e luoghi permettendovi di ottenere gli oggetti più rari.

Purtroppo, come anticipavamo poco fa, la casualità delle casse rischierà di farvi spendere inutilmente monete accumulate con sudore e fatica. Per questo motivo vi consigliamo di aprire esclusivamente le casse con un costo superiore ai 10.000 gettoni, in modo da essere sicuri di sbloccare oggetti prezioni (skin o fatalities per lo più). Vi segnialiamo inoltre che le casse apribili con i gettoni possono essere ripristinate accedendo alla Sala del Tempo di Kronica.

recensione mortal kombat 11

Oggetti chiave e aree di gioco

Come in Mortal Kombat X, anche qui la Kripta richiederà l’utilizzo di oggetti chiave per sbloccare segreti, determinati tipi di casse e nuove zone della mappa. Il primo oggetto che incontrerete è il Martello di Shao Khan, praticamente impossibile da mancare. L’arma si trova infatti all’Ingresso del Palazzo, la prima zona dell’Isola di Shang Tsung. Grazie al martello potrete rompere muri, aprire le casse con la testa di Shao Khan e distruggere vasi e arredamenti vari per ottenere qualche gettone extra. In particolare l’oggetto vi permetterà di occedere alla zone del Cortile. Alla sinistra del luogo troverete un altro muro da distruggere alle cui spalle è posizionato un Gong. Suonatelo e sbloccherete il passaggio per la Forgia. Una volta attraversato un ponte di legno raggiungerete il Passo della Montagna e, in seguito, il Reliquiario del Guerriero. Qui un meteorite cadrà di fronte a voi: distruggetelo con il martello per ottenere la Gemma dei Viventi. Tornate quindi al Cortile e attivate la Porta dell’equilibrio, situata vicino al gong a cui abbiamo fatto riferimento poco fa. Prima di procedere potrete donare 50 mila gettoni alla statua d’oro (Reliquiario) per sbloccare l’amuleto di Kronika ed il trofeo “Nuoto nell’oro”. Una volta attraversata la Porta dell’equilibrio troverete le zone dei Giardini e del Sotterraneo. Raggiunta quest’ultima zona dovrete attivare la leva posta al centro della stanza per ottenere il Corno Spezzato di Motaro. Tornate al Reliquiario del Guerriero ed utilizzate il corno per aprire la Tana di Goro. Qui avrete l’occasione di accumulare diversi gettoni e frammenti di anima. Raggiunto il Trono di Goro infilatevi all’interno di un tunnel, posto subito alla destra del trono. All’uscita troverete l’Armeria e quindi l’Arpione di Scorpion, utile per raccogliere o distruggere oggetti lontani e per aprire le casse infuocate. Tornate al trono di Goro e raggiungete la Sala del Tesoro di Goro aprendo le sbarre sulla sinistra del trono. Proseguite quindi verso le Prigioni fino a raggiungere il luogo “L’ultima battaglia di Kenshi” in cui troverete la Benda di Kenshi. La benda, anche tramite l’utilizzo di qualche frammento di anima, vi permetterà di vedere cose non percepibili ad occhio nudo. Nello specifico, la benda è utile per trovare scorciatoie o vie segrete. Attenti però ad utilizzarla ovunque; potrebbero celarsi creature in cerca di carne fresca. Tornate al Trono di Goro ed accedete alla Sala del Pranzo. Salite le scale e raggiungete la Caverna Superiore e la Fossa Inferiore. Qui vedrete un cadavere cadere ed infilzarsi su uno spuntone: esaminate il corpo e raccogliete l’Amuleto di Ermac. L’utilizzo dell’amuleto vi permetterà di raccogliere e lanciare oggetti, oltre che di aprire le casse di anime. Arrivati a questo punto avrete sbloccato tutte le aree principali del gioco ed ottenuto tutti gli oggetti chiave presenti nella Kripta.

recensione mortal kombat 11

Aree secondarie

Olte alle aree sopra descritte, la Kripta di Mortal Kombat 11 nasconde diverse aree secondarie. La prima area è raggiungibile dalle Prigioni. Utilizzate la benda di Kenshi e distruggete con il martello di Shao Khan il muro fragile. Utilizzate l’ascensore e raggiungete un’area segreta del Cortile, in cui troverete diverse casse di valore. Tornate all’uscita della Tana di Goro e prendete le scale sulla destra per raggiungere un Gong, diverso da quello descritto nel precedente paragrafo. Una volta suonato otterrete 25 mila gettoni e sbloccherete un passaggio tra il Cortile e il Reliquiario. Continuate a scendere le scale a destra fino a raggiungere 4 colonne. Risolvete l’enigma con la benda di Kenshi e raggiungete la zona de “Il Sacrificio“. Qui avrete l’opportunità di ottenere altri due tesori. Tornate ancora una volta all’entrata della Tana di Goro e proseguite per la via dietro al braciere. Anche qui, grazie alla benda e al martello, potrete accedere all’area secondario del Dojo. Da qui, utilizzando lo stesso stratagemma, giungerete alla Grotta del Cortile. Qui sbloccherete una scorciatoia per il Cortile e otterrete alcuni gettoni e anime. Tornate alla statua d’oro del Reliquiario e scendete le scale poste dopo l’arco per raggiungere il Cortile Basso. Qui dovrete risolvere un altro enigma utilizzando tre leve, così da ricomporre il logo del Mortal Kombat. Una volta risolto raggiungerete le zone “Caverna del Cortile” ed “Ponte di Legno“. Grazie all’arpione di Scorpion potrete raccogliere diverse ricompense. Fate ritorno all’inizio della mappa e, precisamente, dove avete raccolto il martello di Shao Khan per la prima volta. Distruggete il muro sulla sinistra per raggiungere la Foresta Morta. Anche qui troverete un altro enigma per poter sbloccare nuovi scrigni.

Porta Segreta Tana di Goro e Kollector

Nella Tana di Goro troverete una porta alle coordinate 3542 e -6176 che può essere sbloccata con tre oggetti: Cuore dell’unico essere, Anima dell’unico essere e Mente dell’unico essere. Gli oggetti possono essere ottenuti solo tramite le Torri (Klassiche o del Tempo). La cosa importante è che riuscita ad eseguire 10 fatalities, 10 brutalities e 10 grazie. Ottenuti i tre oggetti e aperta la porta troverete una cassa contenente 80 mila gettoni e il Cuore di Blaze. La Tana di Goro vi permetterà anche di incontrare Kollector. Il personaggio funzionerà da mercante, con la possibilità di sbloccare oggetti altrimenti reperibili nelle casse casuali. Purtroppo Kollecotr non sarà presente in ogni momento. Per farlo apparire serviranno le monete del Collezionista che, ahinoi, sono ottenibili solo accedendo alle casse. Vi serviranno quindi diversi tentativi e fortuna per ottenerle.

recensione mortal kombat 11

Sbloccare trofeo spiedini di teschi

Per i completisti vi segnaliamo anche la possibilità di sbloccare il trofeo “Spiedini di Teschi”. Il trofeo consiste nell’infilzare le teste dei combattenti sugli spuntoni che troverete nel Reliquiario del Guerriero. Per far sì che la testa compaia sulla pala, dovrete accedere alle Torri con le chiavi spawnate nelle casse della Kripta ed uccidere uno stesso personaggio con 50 brutalities. Se sarete (molto) fortunati potrete ovviare a ciò terminando le Torri del Tempo.

Questa dunque la guida completa alla Kripta di Mortal Kombat 11. Ovviamente, qualora dovessimo trovare nuovi segreti, aggiorneremo la guida con le nostre scoperte.



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.