Disney compra Activision? Sarebbe la mossa giusta, secondo gli investitori

disney fiabe castello videogiochi
Di Andrea "Geo" Peroni
22 Luglio 2019

Disney, da ormai diversi anni, non ha più una divisione specifica per i videogiochi. Con la chiusura della serie Disney Infinity, che venne bruscamente cancellata a pochi mesi dall’uscita del quarto capitolo, la Casa di Topolino scelse di dire completamente addio ai videogiochi creati “in casa”, e di dedicarsi a concedere le proprietà intellettuali ad altri studi.

È così che sono arrivati ad esempio il racing game Cars 3 da Avalanche Software, o i vari Star Wars Battlefront e il prossimo Jedi: Fallen Order di casa EA, o ancora il futuro Marvel’s Avengers sviluppato da Crystal Dynamics in arrivo il 15 maggio 2020. A tal proposito, vi rimandiamo alle prime immagini della Collector’s Edition del gioco che sono emerse proprio oggi.

Negli ultimi mesi, diverse personalità vicine al colosso di Burbank affermano che Disney dovrebbe prepotentemente tornare sul mercato dei videogiochi con prodotti propri, ma ad oggi tutte le divisioni sembrano più concentrate sul reparto film e prodotti televisivi, oltre che sullo sviluppo della piattaforma streaming Disney+ che aprirà i battenti entro la fine dell’anno in America.

Il modo migliore per rientrare nel mondo dei videogiochi, secondo gli investitori Disney, sarebbe quello di entrare in possesso di un grande colosso dell’intrattenimento ludico. In particolar modo, gli azionisti suggeriscono che Disney debba acquistare Activision Blizzard.

Il motivo principale sarebbe da ricercare, oltre appunto alla possibilità della Casa di Topolino di rientrare nel mondo dei videogiochi in prima persona, nella situazione non proprio felice di Activision Blizzard, le cui azioni sono calate vistosamente nell’ultimo periodo. Un’acquisizione da parte di una grande azienda, a questo punto, non sarebbe più un’idea da scartare, e chi adesso potrebbe avere le motivazioni per procedere sarebbe proprio Disney.

Tutto questo, però, non è da prendere come un resoconto delle intenzioni del colosso di Burbank. La posizione di Bob Iger, CEO di Disney, è sempre la stessa:

Abbiamo deciso che la cosa migliore per noi in questo mondo [dei videogiochi, ndr] è concedere le licenze, e non fare da publisher.

In più, nonostante il valore azionario di Activision Blizzard sia calato, acquistare la società significherebbe un esborso di almeno 35 miliardi di dollari, e Disney viene dalla recentissima acquisizione del secolo di gran parte degli asset di Fox per più di 80 miliardi.

Insomma, Disney acquisterà Activision? Questo è quello che spera una parte degli investitori, ma al momento questa è solamente un’idea. Per il momento, quindi, non preoccupatevi. Call of Duty non accoglierà Topolino e Paperino tra gli operatori del prossimo Modern Warfare…

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.