Resident Evil 3 Remake è stato concepito per collegarsi meglio a RE4

resident evil 3
Di Marco "Bounty" Di Prospero
16 Maggio 2020

Dal momento del rilascio di Resident Evil 3 Remake, molti sono stati i fan della serie che hanno riscontrato diversi cambiamenti e tagli rispetto alla versione originale. A tal riguarda Capcom non si era mai pronunciata sul motivo di queste differenze. Tuttavia, durante un’intervista su Playstation Blog, la software house nipponica sembra aver dato una spiegazione a tutto ciò.

Attenzione: Proseguendo con la lettura potreste incontrare spoiler relativi alla trama di Resident Evil 3.

Durante l’intervista, un portavoce di Capcom ha dichiarato che alcuni dei cambiamenti apportati al Nemesis sono stati effettuati per meglio collegare il gioco a Resident Evil 4. In RE3 Remake, infatti, il Nemesis ha la possibilità di infettare gli zombie con dei parassiti. Secondo gli sviluppatori, tale caratteristica è stata inserita per differenziare la creatura dal Tyrant di Resident Evil 2 e, soprattutto, per meglio collegarlo al Ganado di Resident Evil 4.
“Abbiamo deciso di inserire questa feature per collegare il Nemesis al Ganado in Resident Evil 4. I ganado sono nemici umanoidi che vengono creati dall’infezione con il parassita Plagas, la base originale per l’NE-α. Quando la Plaga si attiva, si genera dal collo del suo ospite sotto forma di un tentacolo. Il NE-α è stato creato per imitare questa qualità parassitaria. Volevamo che i nemici con infezione da NE-α fossero visivamente simili ai Ganados infetti da Plagas. In questo modo i fan posso capire in che modo il Nemesis incide su tutto il franchise di Resident Evil”.

Resident Evil 3 – Guida completa al gioco

Insomma, sebbene Capcom non lo abbia comunicato apertamente, sembra che dovremo aspettarci un Resident Evil 4 Remake. Del resto i rumor sul ritorno del quarto capitolo sono già arrivati qualche tempo fa (qui il dettaglio).

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento