Resident Evil 3 Remake? Forse, a detta di Capcom

Di Andrea "Geo" Peroni
28 Gennaio 2019

Dopo esperimenti più (Resident Evil 7) o meno riusciti (Umbrella Corps, disastroso sparatutto multiplayer spin-off della saga horror), il forse più importante franchise in mano a Capcom è tornato agli antichi fasti con il remake da poco uscito del secondo capitolo, del quale presto troverete la recensione anche sul nostro sito. Vi ricordo inoltre, prima di continuare, che sul nostro canale Twitch il nostro Luca Rrock Allocca sta giocando in live streaming il gioco proprio in questi giorni, vi invitiamo ad iscrivervi e a seguirci.

Dicevamo di Capcom e della sua serie di punta, che dopo la svolta action del trittico Resident Evil 4, 5 e 6 è tornata su binari molto più consoni. Il successo di Resident Evil 2 Remake è sotto gli occhi di tutti, e non parliamo solo delle altissime vendite: gli esperti del settore e il pubblico sono concordi nel considerarlo un’opera di straordinario valore, un successo su tutta la linea, e che ha saputo ridare totale lustro al nome del franchise.

Dopo le remastered degli anni scorsi, che hanno coinvolto diversi capitoli della serie, sembra che Capcom ci abbia preso gusto nella realizzazione di remake, o perlomeno questa è la sensazione che traspare dalle parole della compagnia emerse oggi. In un’intervista concessa a GW, il produttore di Resident Evil 2 Remake ha parlato della possibile medesima operazione, rumoreggiata nelle settimane scorse, anche per il terzo capitolo, cosa che potrebbe effettivamente avvenire qualora il pubblico si dimostrasse interessato:

Potremmo pensare ad un remake di Resident Evil 3, dipenderà dal successo del gioco e dalla volontà dei fan. Dipende tutto da loro.

Tradotto: se il remake di Resident Evil 2 venderà, per quale motivo non ricreare da zero anche Resident Evil 3 Nemesis, uno dei capitoli più apprezzati della saga horror? E, dato il successo che sta avendo il gioco in questi primi giorni, l’ipotesi potrebbe presto divenire una certezza, per la gioia di tutti i fan.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.