Yakuza 7 svelato ufficialmente, il gioco rivoluzionerà il franchise

Di Andrea "Geo" Peroni
29 Agosto 2019

SEGA ha presentato ufficialmente Yakuza 7, il nuovo capitolo dell’ormai celebre saga che anche in Occidente, da alcuni anni, sta raccogliendo numerosi consensi dopo essere rimasta a lungo una prerogativa del mercato nipponico.

I fan di Yakuza resteranno però sicuramente sorpresi nel vedere il primo trailer del settimo episodio principale, perché come potrete vedere Yakuza 7 rivoluziona completamente il gameplay del franchise.

Non più un action, come in passato, ma qualcosa di completamente diverso: Yakuza 7 sarà infatti un JRPG a turni. Una scelta, questa, che è obbligata secondo il Game Director Toshihiro Nagoshi. Intervistato in merito al nuovo gioco, Nagoshi ha spiegato che ormai la serie, con Yakuza 6, aveva raggiunto un gameplay praticamente perfetto nel campo del combat system, e dunque gli sviluppatori sentivano che era giunto il momento di un cambio radicale per esplorare nuovi lidi e vedere se e come è possibile rinnovare il franchise.

Nagoshi ha sottolineato che questo passaggio a JRPG turn-based potrebbe però essere solo temporaneo: se i giocatori dimostrassero di non apprezzare Yakuza 7, lo studio sarebbe pronto a tornare sui suoi passi e riproporre qualcosa di più tradizionale.

Interessante, comunque, notare come sul suolo nipponico la notizia non fosse stata presa sul serio. Inizialmente, e lo testimoniano ancora diversi video apparsi su YouTube, molti fan pensavano che questo trailer di Yakuza 7 fosse solo una specie di Pesce d’Aprile in ritardo.

Conosciamo già i primi dettagli del gioco: Ichiban Kasuga sarà il protagonista, l’intera storia sarà ambientata a Yokhama, e il gioco uscirà in Giappone il 16 gennaio 2020, in esclusiva (forse solo temporale) PS4. Nessuna notizia, invece, per quanto riguarda l’arrivo di Yakuza 7 nel Vecchio Continente, ma a giudicare dal recente e crescente successo della serie sul nostro territorio, è più che probabile che SEGA deciderà in futuro di localizzarlo fuori dal Giappone.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.