Nuovo modello di PS5 con unità disco esterna sarebbe in lavorazione, secondo un report

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
20 Settembre 2022

Sony starebbe progettando un nuovo modello di PlayStation 5, con un’unità disco esterna rimovibile.

Secondo un nuovo report del noto leaker Tom Henderson, che sostiene che il nuovo modello “D” della PS5 – da non confondere con i modelli A, B e C, che hanno visto revisioni minori incentrate principalmente sulla riduzione del peso e sul raffreddamento – è attualmente previsto per il lancio a metà del prossimo anno fiscale.

Il lancio della console avverrebbe quindi all’inizio dell’autunno o forse durante le festività natalizie, in linea con le date di lancio di novembre di PS5 e PS4. Tuttavia, Henderson specifica il periodo “intorno a settembre”, il che coinciderebbe con l’uscita di settembre 2016 della PS4 Slim, sempre che Sony consideri la nuova PS5 come una revisione del design e un lancio del prodotto più significativo.

Nonostante l’aggiunta di un’unità disco rimovibile che si collegherebbe ad una porta USB-C supplementare sul retro della console, il modello D di PS5 manterrà i componenti interni del sistema senza modifiche hardware di rilievo. È stato anche suggerito che il suo fattore di forma assomiglierà molto alle console di base e a quelle solo digitali che conosciamo oggi, ma le dimensioni e la forma esatte della nuova versione – se si tratterà di una PS5 Slim, cioè – sono sconosciute.

A quanto pare, il modello D e la sua unità opzionale sostituiranno i modelli di PS5 a disco e digitale che sono stati disponibili fin dal lancio, con Sony che spingerebbe per un’unica console che offra agli utenti la scelta di acquistare e giocare con i dischi.

Non è chiaro come questo modello possa influire sul prezzo della PS5, che di recente ha subito un notevole aumento di prezzo in molte regioni. È possibile che il prezzo del modello D corrisponda a quello della PS5 solo digitale e si avvicini a quello della versione a disco standard, una volta che l’unità disco sarà inclusa.

Secondo quanto riferito, Sony modificherà il suo programma di produzione in modo che il modello D rappresenti circa il 60% dei sistemi prodotti nel prossimo anno fiscale, in quanto i modelli originali saranno “gradualmente eliminati”. In un mare di affermazioni non confermate, questa cifra è particolarmente tenue, vista l’imprevedibilità della produzione. Sony ha ripetutamente promesso un “aumento significativo” del numero di PS5 prodotte, ma lo scorso maggio Jim Ryan, capo di PlayStation, ha affermato che Sony non sarà in grado di soddisfare la domanda fino al prossimo anno.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.




Scrivi un commento