Personaggi Black Ops 2 Zombie – TranZit

Di Andy
21 Novembre 2012

“Mi hanno avvelenato… con una sostanza che ti fa perdere il conto delle munizioni, una COSPIRAZIONE!”

Samuel J. Stuhlinger è il più paranoico del gruppo. Anche gli eventi semplici, ma in suo sfavore, per lui potrebbero essere il risultato di qualche cospirazione. Nel gioco viene spesso chiamato con il solo cognome dagli altri personaggi. Samuel è l’unico che può sentire Richtofen durante l’Easter Egg. Gli piace il cibo, in particolare il formaggio. Indossa una maglietta verde, pantaloncini corti e occhiali. Stuhlinger è odiato da Misty.

“Ehm, Marlton, tesoro… puoi riaccendere le luci?”

Misty è il terzo personaggio femminile giocabile all’interno della modalità zombi: la prima è Sarah Michelle Gellar e la seconda è Samantha Maxis dopo aver completato il piano di Richtofen in Moon. Tuttavia Abigail è il quarto personaggio femminile in zombi, dato che c’è anche Sophia, la segretaria e amante del Dottor Ludvig Maxis, ovvero il padre di Samantha. Misty ha i capelli bruni con la coda. Porta una camicia rossa a quadri e jeans strappati e porta degli stivali. Adora i fucili automatici, ma odia quelli semi-automatici. Ha la passione per gli shotgun. Ha un atteggiamento di superiorità verso gli altri, anche se è molto affazionata a Marlton. Quest’ultimo viene preso in giro da Misty solo per gioco, infatti lei in alcuni casi lo loda per la sua conoscenza nel campo della tecnologia.

“Sono un genio assoluto!”

Marlton è definito “nerd” da tutti i suoi compagni per la sua indiscutibile genialità, che lui stesso ammette di avere. Marlton soffre di claustrofobia, come egli stesso ammette quando si trova sopra al bus. A lui sta simpatico Samuel, mentre odia Russman e quest’ultimo ricambia. Sembra che Marlton sia ben informato sulle armi presenti nella Mistery Box (o Scatola misteriosa). Odia, come Misty, le armi semi-automatiche e disprezza l’Executioner.

“Chi doveva contarmi i colpi? Io? Oh Cazzo!”

Russman è un afro-americano con capelli bianchi. Indossa una giacca marrone, dei jeans e una scarpa da ginnastica al piede destro e uno scarpone al piede sinistro. Come già detto prima lui e Marlton si odiano. Russman quando parla di se stesso, parla in 3ª persona nella maggior parte dei casi. Qualche volta Russman fa cenno di soffrire di alzhimer, soprattutto quando finisce le munizioni, usando la sua malattia come scusa.

T.E.D.D. è l’operatore del bus, che si preoccupa di scortare i giocatori in TranZit. Il drone è difettoso, infatti un tempo aveva un aspetto “umano”: era rivestito da una specie di pelle sintetica e aveva entrambe le braccia. Purtroppo, a causa delle esplosioni nucleari si è rovinato. E’ possibile accoltellare e sparare a T.E.D.D. e lui si volterà verso di voi, con occhi rossi, e vi avvertirà che non è prudente distrarre l’autista, per poi avvisarvi che prenderà provvedimenti e comincerà ad arrabbiarsi. Dopodiché vi butterà letteralmente fuori dal bus, altrimenti non vi farà aprire le porte del bus oppure ignorerà una fermata passando a quella successiva. Sul cappello che indossa T.E.D.D. c’è la parola “Bloodhound” che fa riferimento ai bus Greyhound.

Indice

Articolo scritto in collaborazione con Uagna_Porter



Adoro particolarmente il mondo dei videogiochi, quello del cinema e le loro infinite sfaccettature. Sono un tipo a cui piace curiosare e dedico parte del mio tempo libero a leggere fumetti e libri, o con il pad alla mano! "Se vinci non dire niente, se perdi di' ancora meno"