Phil Spencer chiarisce definitivamente: “Call of Duty rimarrà su PlayStation”

Di Lorenzo Bologna
15 Novembre 2022

La telenovela relativa all’acquisizione miliardaria di Activision-Blizzard da parte di Microsoft, sembra riservare una nuova puntata ogni giorno. Come certamente saprete, il pomo della discordia che sta portando Sony a chiedere addirittura condizioni per approvare l’acquisizione, riguarda il franchise sparatutto di Activision, un nome talmente grande da essere considerato più di un semplice videogioco. Non è difficile capire perché, guardando anche solamente le ultime notizie: Call of Duty: Modern Warfare 2 ha stabilito un record al lancio, guadagnando quasi 1 miliardo di dollari in soli tre giorni, e oggi ha nuovamente impresso il suo nome nel guinness dei primati, superando Black Ops 2. La questione è infatti arrivata fino alla Commissione Europea, che al momento ha avviato la Fase 2 delle indagini (con annesse polemiche generate da un funzionario).

Per cercare di stemperare una volta per tutte l’ambiente, Phil Spencer ha recentemente confermato, tramite un podcast tenuto su The Verge, che la saga di Call of Duty continuerà ad essere presente su PlayStation anche nel caso in cui venga approvata l’acquisizione di Activision-Blizzard. Ecco quanto ha affermato il capo di Xbox:

“L’idea che possiamo redarre un contratto con i termini ‘per sempre’ al suo interno credo sia un po’ irrealistica, ma non avrei assolutamente alcun problema a sottoscrivere un impegno più duraturo con cui Sony e gli enti regolatori possano sentirsi più a loro agio. Call of Duty resterà disponibile nativamente su PlayStation, non sarà legato all’obbligo di abbonarsi al Game Pass e nemmeno in streaming. Vogliamo continuare a portare Call of Duty su PlayStation senza alcun tipo di sotterfugio od inganno. Spero di essere stato il più chiaro possibile ora.”

Che queste parole siano una definitiva rassicurazione per Sony e la Commissione Europea? Per scoprirlo non dovremo fare altro che attendere il prossimo marzo 2023, termine entro il quale Bruxelles deciderà le sorti dell’acquisizione di Activision-Blizzard da parte di Microsoft.



Abbiamo parlato di: | |

Nato con il Pad in mano, al punto tale che la prima parola pronunciata è stata: "Woah!" in pieno stile Crash Bandicoot. Appassionato e curioso di tutto ciò che concerne il mondo videoludico. Amante dei titoli horror, in particolar modo delle saghe di Resident Evil e Dead Space. Accumulatore di trofei/achievements compulsivo.




Scrivi un commento