PLUS V GOLD: Dawn of Player [Novembre 2019]

plus gold
Di Claudio Caudullo
6 Novembre 2019

Abbiamo da poco passato il mese più spettrale dell’anno, dove abbiamo visto Sony vincere a mani basse nello scorso PLUS V GOLD, la nostra rubrica mensile che confronta i giochi offerti per gli abbonati di Games With Gold e Playstation Plus! Novembre è un mese parecchio importante, sia per l’uscita dell’attesissimo Death Stranding di Hideo Kojima, ed anche per il debutto di Red Dead Redemption 2 su PC. E’ possibile che Novembre sia il mese giusto per ribaltare gli ultimi risultati? Xbox One riuscirà a superare i giochi offerti di PS4? Scopriamolo insieme in questo nuovo appuntamento!

Tra samurai e famosi detective

Ricordate che il mese di Ottobre era definito come uno dei migliori per Sony? Bene, questo mese ha sorpreso ancor di più del precedente! Il primo gioco svelato da Sony è stato il fantastico Soulslike Nioh, targato Team Ninja, perfetto da recuperare prima dell’uscita del suo seguito, Nioh 2, previsto per i primi mesi del 2020! Ispirato da grandi titoli come Dark Souls, Nioh offre un gameplay veloce, brutale e dannatamente arduo, per i giocatori che non hanno paura di sporcarsi le mani. Tutto ciò è accompagnato da una grandiosa ambientazione in pieno stile giapponese feudale, visto che la storia principale viene raccontata durante il Periodo Azuchi-Momoyama, periodo storico che portò all’unificazione del Giappone dopo secoli di guerre. E’ senza ombra di dubbio uno dei più grandi titoli di questa generazione e, a confermarlo ulteriolmente, è il suo ottimo punteggio di metacritic: 88/100.

Ad accompagnare Nioh abbiamo il seguito di uno dei più importanti, e terrificanti, horror di questa generazione: Outlast 2, targato Red Barrels! Nonostante a livelli di gameplay non offra grandi cambiamenti, Outlast 2 riesce a superare di gran lunga il primo capitolo, grazie all cura del suo lato horror. A differenza di Outlast 1, titolo pieno zeppo di jumpscares, Outlast 2 proietta il giocatore in un’ambientazione cupa e tetra, senza troppi spaventi improvvisi, ma con quell’inquietudine nell’aria che non li abbandona mai, nemmeno per un singolo minuto. Perfetto da giocare in un pomeriggio buio e piovoso. Punteggio metacritic: 68/100.


Xbox decide di controbattere proponend, come uno dei primi titoli per Xbox One Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter, targato Frogwares! Frogwares è famosa per aver creato questa serie di titoli dedicati al detective londinese, e The Devil’s Daughter si può dire facilmente che sia il loro capitolo più riuscito. Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter è un titolo d’avventura che vi farà vestire i panni di Sherlock Holmes, che tenterà di risolvere 5 casi differenti nei dintorni di Londra. Anche se 5 casi possono sembrare pochi, Devil’s Daughter offre la possibilità ai giocatori di cambiare le sorti dei casi una volta finiti, così da scoprire differenti finali e differenti approcci. Inoltre, comparato agli altri capitoli, quest’ultimo offre una componente esplorativa, con minigiochi, sezioni di pedinamento e bei quartieri londinesi da esplorare, anche se l’esplorazione non offre molto al giocatore. Tecnicamente avrà le sue carenze ma se siete fan del genere dovreste dargli un’occhiata! Metacritic: 71/100

Successivamente Xbox propone The Final Station, un titolo indie con elementi survival targato TinyBuild! Non fatevi ingannare dalla sua grafica pixelosa, perché abbiamo di fronte un titolo parecchio interessante che vi farà vestire i panni di un capo treno che, durante un’apocalisse, avrà la possibilità di trasportare alcuni sopravvissuti tentando, nel frattempo, di gestirli e mantenerli in cambio del loro aiuto. Molti sopravvissuti, però, causeranno guai e starà voi decidere chi potrà vivere e chi no. Inoltre i passeggeri non sono mica il problema principale, visto che il treno verrà assaltato spesso da infetti che tenteranno di distruggerlo, e con esso l’unica speranza di sopravvivenza. Punteggio metacritic (Xbox One): 70/100


Dando un’occhiata ad entrambe le offerte, possiamo confermare con certezza che, anche questa volta, a prevalere è Sony grazie all’importanza dei suoi giochi offerti. Purtroppo Xbox deve tentare di migliorare visto che, nell’ultimo periodo, abbiamo visto una carenza di titoli importanti per i Games With Gold, ed un maggiore focus ad Xbox Game Pass, che ottiene sempre più titoli di ottima fattura nel proprio catalogo.

Rapido sguardo all’Old Gen

Come sempre daremo anche un piccolo sguardo ai giochi old gen, retrocompatibili su Xbox One! Il primo della lista è Star Wars: Jedi Starfighter, gioco d’azione targato LucasArts e rilasciato nell’ormai lontano 2002, precisamente sulla primissima Xbox. In questo titolo potremo utilizzare diversi tipi di starfighter, per combattere grandi battaglie aeree in pieno stile Star Wars. Nonostante la semplicità del titolo, Jedi Starfighter possiede anche una solida trama, ambientata durante la Battaglia di Geonosis, e scritta dallo scrittore veterano W. Haden Blackmanm. Punteggio Metacritic: 78/100. Come ultimo titolo di questi Games With Gold abbiamo Joy Ride Turbo, un gioco di corse in stile arcade sviluppato da BigPark, che entrò a far parte della famiglia di Xbox Live Arcade nel 2012. In questo gioco potrete utilizzare i vostri avatar come piloti e gareggiare contro altri giocatori online, sfruttando la vostra velocità, le acrobazie nelle piste ed i vari power up da raccogliere. Inoltre, se non trovate nessuno online, potrete esplorare liberamente delle zone open world. 67/100

Ovviamente il vostro giudizio è molto importante per noi. Fateci sapere con un commento quali tra i due mesi avete preferito! Nel frattempo continuate a seguirci per il prossimo appuntamento con PLUS V Gold di Dicembre 2019.



Sono un redattore appassionato di videogiochi, come voi che ci leggete ogni giorno. Non vedo l'ora di condividere la mia opinione con voi, oltre ad aggiornarvi sulle ultime notizie di questo favoloso mondo! Adoro i giochi indie, David Bowie, il wrestling giapponese ed i meme. Attualmente gioca a: Shenmue I & II