Prince of Persia Remake rinviato di nuovo, non arriverà prima del 2024

Di Andrea "Geo" Peroni
4 Giugno 2022

Originariamente previsto per il 2021, tanto che Ubisoft aveva già fissato una data di uscita per il mese di gennaio dello scorso anno, Prince of Persia Remake è ormai un caso: il gioco non solo non è ancora uscito, ma come ha dichiarato la stessa azienda, non arriverà certamente prima del 2024.

Ubisoft è intervenuta ai microfoni di IGN dopo che, nelle ultime ore, alcuni rivenditori come GameStop e altri hanno iniziato a rimuovere i preordini per Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo Remake, suscitando preoccupazioni sul fatto che il progetto fosse stato cancellato.

Nulla di cui preoccuparsi, ha chiarito Ubisoft, anche se l’attesa per il gioco si protrarrà non più di mesi ma interi anni.

In una dichiarazione a IGN, Ubisoft afferma infatti che “lo sviluppo di Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo Remake sarà ora guidato da Ubisoft Montreal. Siamo orgogliosi del lavoro svolto da Ubisoft Pune e Ubisoft Mumbai e Ubisoft Montreal trarrà vantaggio da i loro apprendimenti mentre il nuovo team continuerà il lavoro per fornire un grande remake”.

La notizia del cambio di team dietro al progetto era già emersa alcune settimane fa, lasciando intendere che lo sviluppo fosse ripartito da zero. A quanto pare, i rumor erano veri.

Ubisoft ha aggiunto: “Di conseguenza, non stiamo più prendendo di mira una versione per l’anno fiscale 2023, e il gioco è stato rimosso da quella finestra di uscita. Se i giocatori desiderano annullare il preordine, sono invitati a contattare il proprio rivenditore. Saranno aggiornati sul progetto man mano che lo sviluppo sarà andare avanti”.

In soldoni, il remake di Prince of Persia è ancora in sviluppo e forse in alto mare, considerando appunto che Ubisoft prevede ora che la sua uscita non accadrà prima del 2024. Un caso alquanto bizzarro, se pensiamo che nei piani iniziali della compagnia il gioco era stato presentato nell’autunno 2020 e sarebbe stato lanciato di lì a poco. Il reveal suscitò però numerose critiche al comparto grafico, spingendo Ubisoft a rivedere la propria strategia.

A proposito di Ubisoft, vi ricordiamo che a giugno la società francese non terrà alcun evento per presentare i propri giochi in arrivo. Tra questi dovrebbe esserci Skull & Bones, ma non abbiamo ancora notizie certe in merito.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento