PS5 e Xbox Series X – Costi di sviluppo altissimi, i giochi costeranno più di 70€?

Di Andrea "Geo" Peroni
3 Luglio 2020

Un argomento che tiene sempre banco quando si parla di un importante passaggio generazionale: quanto costeranno i videogiochi su PlayStation 5 e Xbox Series X? Quasi certamente più dei canonici 70€.

L’argomento è particolarmente caldo, dopo l’annuncio di ieri di 2K Games. La società, che ieri ha svelato le edizioni dedicate a Kobe Bryant di NBA 2K21, ha infatti fatto sapere che, mentre su PS4 e Xbox One il gioco costerà i classici 70 euro come da tradizione, le versioni PS5 e Xbox Series X saranno vendute a 80€.

Un passaggio che, a quanto pare, è necessario, e al quale si adatteranno anche molti altri colossi dell’industria. Il prezzo dei videogiochi, nella prossima generazione, è destinato a salire naturalmente.

Ne ha parlato Yoshio Osaki, CEO di IDG Consulting, che ha esaminato l’attuale stato dell’industria dell’intrattenimento e i legami con l’aumento dei costi nell’industria cinematografica, da sempre fortemente legate.

Osaki decide di fare alcuni parallelismi per spiegare il motivo dietro al naturale aumento dei prezzi di vendita dei videogiochi. Mentre dall’epoca di PS3 e Xbox 360 il costo di lancio di un titolo è rimasto fisso a 70€, dunque per due intere generazioni (circa 15 anni), il resto dell’industria dell’intrattenimento, nello stesso lasso di tempo, ha visto aumentare il proprio costo. Ecco alcuni esempi:

  • I prezzi dei biglietti dei cinema sono aumentati del 39%
  • L’abbonamento di Netflix è aumentato del 100%
  • Il costo della TV via cavo è salito del 105%

Non finisce qui, perché anche analizzando i costi di produzione e sviluppo di un prodotto ludico, si evince come la situazione sia indirizzata verso un quasi ovvio aumento del costo dei videogiochi.

Il costo dello sviluppo dei videogiochi per PS5 e Xbox Series X è infatti aumentato dal 200 al 300%, un incremento che impallidisce di fronte al (per ora presunto, ma quasi ufficiale) aumento del prezzo di vendita dei videogiochi del 17%, passando dai canonici 70€ a 80€. In effetti, parlando della nuova generazione videoludica, le grandi case di sviluppo hanno iniziato a parlare addirittura di produzioni AAAA, o quadrupla-A, giochi cioè i cui costi sono ormai saliti alle stelle.

Osaki specifica però inoltre che un aumento di questo tipo potrebbe non caratterizzare l’intera industria. Il prezzo di 80€ potrebbe infatti essere riservato alle produzioni più colossali, lasciando il tradizionale costo di 70€ a tutti gli altri giochi.

Cosa ne pensate?

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento