Rainbow Six Siege: il reveal completo dell’Anno 6

Di Mark
21 Febbraio 2021

Eccoci arrivati, nel momento in cui avremmo dovuto vedere chi sarebbe stato coronato come campione del mondo di Rainbow Six per quest’anno, al reveal del nuovo anno per lo sparatutto tattico di Ubisoft. Con il Six Invitational ancora in sospeso, (potete leggere i dettagli qui sotto) la software house francese ha deciso di non fermare la macchina della calendarizzazione delle operazioni e delle novità in game. Andiamo dunque immediatamente a vedere cosa è emerso dal live reveal dell’Anno 6.

UFFICIALE: il Six Invitational 2021 è rinviato a data da destinarsi causa Covid

Innanzitutto, con l’arrivo di Operation Crimson Heist verrà introdotto un nuovo operatore. Il suo nome è Flores, è un assalitore, viene dall’Argentina e lo abbiamo già visto in azione nei giorni scorsi attraverso dei piccoli teaser trailer pubblicati sugli account social ufficiali del gioco. Il suo gadget è il Ratero che consiste in una sorta di piccolo drone esplosivo che  può uccidere i nemici o spaccare i gadget nemici, mentre si muove è vulnerabile e l’esplosivo va a tempo. Non potrà brecciare muri rinforzati ma può muoversi in tutte le direzioni, saltare ed appiccicarsi ai muri. Il suo equipaggiamento è costituito dall’ SR-25 o dall’ AR-33  come primarie, dalla GSH-18 come secondaria ed è completato dal consueto gadget secondario che potremo scegliere tra Gonne 6 e flashbang. La mappa Confine viene cambiata riducendo l’angustia di alcuni dei site ed aggiungendo nuove sezioni per le rotazioni interne dei giocatori per renderla ancora più competitiva rispetto ad ora. Verrà inoltre ridotto il rumore esterno dello speaker e dell’elicottero.

Il resto dell’Anno 6 ci vedrà andare, nella Stagione 2, il nuovo operatore verrà dalla popolazione indigena dei Nakoda e la mappa che subirà il rework sarà Favelas, solo per la playlist Casual. Nella Stagione 3 riceveremo un operatore croato e non un singolo rework ma tanti piccoli cambiamenti diffusi per tutte le mappe ed infine, nella Stagione 4 l’opeeratore sarà irlandese ed il rework interesserà la mappa australiana Outback. Ovviamente nel corso della stagioni non mancheranno gli appuntamenti con le playlist Arcade, i rework degli operatori

Passiamo ora a parlare di altri importantissimi cambiamenti che rimescolano in modo particolarmente importante il modo di giocare a Rainbow Six. Prima di tutto, la Gonne 6: è un nuovo gadget/arma secondaria che, con un solo proiettile, può eliminare i gadget indistruttibili dei difensori. La scelta è palesemente indirizzata a contrastare l’idea di un meta in cui la fase difensiva è dominante e favorita e non vediamo l’ora di vedere questi cambiamenti nel competitivo. Sempre a favore degli attaccanti, ci sarà la possibilità di cambiare operatore ed equipaggiamento durante la fase di droning. Per entrambe le fasi di gioco, sarà possibile controllare gadget e droni attivamente anche post mortem: gli attaccanti morti potranno manovrare i droni dei compagni ed i difensori potranno controllare integralmente, per esempio, cam di Maestro e droni di Echo. Un altro piccolo vantaggio per i difensori interessa il rework della telecamera antiproiettile che potrà sparare un piccolo raggio EMP che va a danneggiare l’equipaggiamento nemico.

Rimaniamo in tema rework ed operatori perché ci sono alcuni cambiamenti importantissimi in arrivo. Goyo, in primis, perde lo scudo, il suo Vulkan sarà schierato come un ADS, gli sviluppatori stanno ancora lavorando sulla forma del gadget. Anche Melusi e il sua Banshee verranno rielaborati con quest’ultimo che, una volta attivato, rivelerà un punto debole che gli assalitori potranno colpire senza sprecare utilities. Finka potrà usare il suo gadget per rialzarsi, proprio come Doc ed un piccolo nerf riguarderà anche le cam di Maestro ed gli specchi di Mira in merito alla visibilità. Viene sostituito il sistema di velocità/armatura. Ora è tutto alla luce del sole: gli operatori avranno più dei 100 hp tradizionali e la modifica sarà visibile a schermo.

Come al solito, lo staff di Rainbow Six si impegnerà a combattere Ddoss e cheaters ottimizzando le prestazioni dei server per evitare che si verifichino situazioni spiacevoli per i players. Altri cambiamenti arriveranno al sistema di ranking ed a quello di matchmaking, su cui influirà anche la reputazione dei giocatori.

Per quanto riguarda il lato esport, il nuovo assetto competitivo rimarrà praticamente invariato visto il successo riscosso nella stagione appena conclusa, con la speranza di tornare il prima possibile agli eventi LAN. Per quanto riguarda la European League, non ci saranno più due playday settimanali ma uno ogni settimana per 7 settimane con gli ultimi due di ogni Stage concentrati in un solo fine settimana. Il formato rimane identico ma scompaiono i pareggi in favore dei tempi supplementari. La vittoria darà 3 punti, la vittoria dopo i supplementari 2, la sconfitta sempre zero. La stagione 2 di European League tornerà a fine marzo. Aumentano i team di European Challenger League ai quali si aggiungono, oltre i vincitori dei campionati nazionali e ai due derivanti dalle relegation di EUL, altre quattro squadre che entreranno tramite degli open qualifiers.

Chiudiamo con alcuni piccoli annunci: è stata annunciata una partner con Capcom che introdurrà nel gioco una skin dedicata a Resident Evil per Zofia ed una con Ikumi Nakamura, che ha realizzato alcuni design a tema giapponese per alcuni operatori. Nell’estate del 2021, infine, arriverà il gioco da tavolo di Rainbow Six Siege.

Cosa ne pensate dell’Anno 6 ? Siete gasati ? Da domani l’aggiornamento sarà live sui TTS per PC.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo




Scrivi un commento