Red Dead Redemption II si iscrive all’università: In Tennessee sarà utilizzato per un corso di storia americana

red dead 3
Di Andrea "Geo" Peroni
15 Febbraio 2021

In un mondo che si apre sempre di più ai videogiochi come strumenti didattici, c’è anche questo: Red Dead Redemption II sarà utilizzato per un corso universitario di storia americana.

Non siamo nuovi a notizie di questo tipo, del resto i videogiochi stanno prendendo sempre più piede nell’ambito scolastico e dell’istruzione anche nel nostro paese. Con quelli che inizialmente erano solo esperimenti e che poi sono diventate solide realtà, come Minecraft EDU utilizzato in molti istituti, i videogiochi sono diventati in molti casi perfetti strumenti per portare nuovi modi di insegnare.

Vi ricordo ad esempio l’iniziativa del nostro Andrea “Geo” Peroni (meglio conosciuto come colui che sta scrivendo questa notizia) nel 2019, quando sfruttò il Discovery Tour di Assassin’s Creed: Origins nell’ambito di un’attività scolastica per parlare della cultura e della storia dell’Antico Egitto.

Ho portato Assassin’s Creed a scuola per insegnare | Speciale

La curiosità di oggi fa fare un altro importante e notevole balzo in avanti ai videogiochi, che continuano nella loro ascesa anche al mondo universitario e stavolta grazie al capolavoro di Rockstar Games del 2018, Red Dead Redemption II.

L’open world western, ambientato alla fine del XIX secolo in America, sarà infatti protagonista di un corso universitario di Tore Olsson, docente di storia americana della University of Tennessee, che è riuscito a dar forma al suo ambizioso progetto – ma che si concretizzerà solo dal prossimo anno accademico, dunque dall’autunno di quest’anno.

Il corso, chiamato “Red Dead America”, verterà su alcuni dei grandi momenti della storia americana e della cultura degli USA sul finire del XIX secolo che trovano posto anche in Red Dead Redemption II. Il gioco verrà sfruttato proprio come strumento per insegnare grazie alla sua accuratezza storica e all’enorme lavoro di realismo messo in atto da Rockstar Games, la quale ha ricostruito alla perfezione quella che era la frontiera e i complessi rapporti sociali e umani che caratterizzavano il particolare momento storico.

Più nel dettaglio, Olsson ha raccontato su Twitter quelli che saranno i temi principali affrontati nel corso dell’originale corso accademico, tra i quali troviamo:

  • Il mito della frontiera
  • L’espansione del capitalismo monopolistico e le grandi ferrovie
  • Colonialismo e discriminazione nei riguardi dei Nativi Americani
  • La disuguaglianza e la distribuzione delle ricchezze diventate evidenti nel corso dell’Età dell’Oro
  • Le leggi razziali di Jim Crow nel sud degli USA
  • Il movimento delle donne per il diritto al voto
  • La Rivoluzione Messicana e il suo impatto negli Stati Uniti
  • L’impero americano e l’espansione nel 1898
  • La società cosmopolita degli USA, con immigrati italiani, tedeschi, cinesi e messicani
  • La degenerazione e la povertà negli Appalachi, a causa dell’espropriazione e delle estrazioni minerarie
  • La privatizzazione delle forze dell’ordine

Naturalmente siamo molto contenti di un’iniziativa di questo tipo, che speriamo possa avere successo anche e soprattutto dal punto di vista didattico.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento