Aspettando Marvel’s Avengers | Thor #1

Di Andrea "Geo" Peroni
19 Giugno 2020

Continua la nostra rubrica dedicata a Marvel’s Avengers, il nuovo videogioco di Crystal Dynamics ispirato al celebre gruppo di supereroi della Marvel. Vi ricordiamo che ogni venerdì, da qui all’uscita del gioco, ci concentreremo su curiosità, retroscena e racconti dedicati all’universo di Marvel’s Avengers, in uscita il 4 settembre su PS4, Xbox One, PC e Stadia.

Per la rubrica Aspettiamo Marvel’s Avengers, torniamo oggi a parlare della serie a fumetti della storyline GamerVerse di Marvel che fa da lungo prologo agli eventi che vedremo nel gioco. Dopo aver parlato di Iron Man #1 e della storia di Tony Stark, quest’oggi tocca a Thor #1.

Prima di lasciarvi all’analisi del fumetto – non troverete ovviamente immagini, i fumetti si possono acquistare digitalmente a pochi spiccioli se siete interessati, ma vi facciamo vedere alcune tavole nel video in fondo – un avviso velocissimo: nel prossimo appuntamento con la rubrica Aspettando Marvel’s Avengers, venerdì 26 giugno, non parleremo di Hulk #1, bensì dedicheremo una puntata speciale dedicata all’evento che Crystal Dynamics terrà il 24 giugno per parlare del gioco.

Se siete interessati agli appuntamenti precedenti della rubrica, ecco i link:

Offerta
Marvel's Avengers - COMIC Book [Esclusiva Amazon.It] - Day-One Limited - PlayStation 4
  • Gioca una storia originale sugli Avengers: Marvel’s Avengers è un'interpretazione di questi iconici supereroi, tra cui Captain America, Iron Man, Hulk, Black Widow e Thor
  • Scatena i tuoi poteri: sblocca temibili abilità e nuovo equipaggiamento per creare la tua ottima versione dei più potenti eroi della terra

PROBLEMI AD ASGARD

Tony Stark e Bruce Banner, insieme all’energia elettrica fornita da Thor tramite il potere del suo martello, riescono a ultimare il Portale Stark. Si tratta di un dispositivo tecnologico avanzatissimo che consentirà agli Avengers di raggiungere una missione in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Purtroppo però i due scienziati hanno sbagliato qualche calcolo e non hanno considerato la potenza dei fulmini di Thor, perché la tempesta richiamata dal Dio del Tuono finisce col sovraccaricare il portale e lo fa esplodere.

Thor consiglia quindi di prendere spunto al funzionamento del Bifrost, il ponte dell’arcobaleno che consente agli abitanti di Asgard di teleportarsi in uno qualsiasi dei Nove Regni di Yggdrasil, ma c’è un probema appunto: il Bifrost è legato al solo albero del mondo, e non può essere la soluzione. Stark decide di allontanarsi, mentre Thor chiede a Heimdall, il guardiano del ponte, di chiudere il collegamento, cosa che a quanto pare non è possibile a causa di un misterioso problema. Thor e Banner iniziano a discutere, ma ognuno di loro ascolta parole che l’altro non pronuncia: dietro a tutti questi malfunzionamenti e inganni si nasconde infatti Loki, il fratellastro di Thor, che intende scatenare la forza di Hulk contro il Dio del Tuono.

La tensione tra i due, scaturita dagli inganni di Loki, funziona come da programma: Banner si trasforma in Hulk, e tra i due Avengers inizia una dura battaglia che si sposta addirittura nel centro di New York, tra la popolazione che spaventata inizia a fuggire. Hulk è infatti completamente fuori controllo, e si scaglia contro Thor con tutta la sua forza. Il Dio del Tuono non è però un avversario semplice, e infatti la battaglia si protrae sotto gli occhi di un compiaciuto Loki che è riuscito nel suo intento: far vedere al mondo cosa sono gli Avengers e quali danni possono provocare. Le persone, vedendo la devastazione che Thor e Hulk lasciano dietro di loro, perderanno sempre più fiducia negli eroi.

SMASCHERATO

Purtroppo per Loki, però, nonostante sia invisibile la pioggia rivela comunque la sua presenza. Accortosi di lui, Thor riesce a smascherare il fratello. Dopo averlo tramortito, le ostilità tra Hulk e il Dio del Tuono cessano, e possiamo supporre che Loki sia stato rispedito ad Asgard per essere giudicato da Odino, da quello che possiamo intuire ai dialoghi successivi. Quella stessa sera, infatti, Stark, Banner e Thor discutono dell’accaduto, un inconveniente che non ha fortunatamente provocato vittime, ma che ha sortito gli effetti sperati da Loki: le persone, sul web, iniziano ad avere parecchi dubbi sull’operato degli Avengers…

Prima di lasciarci, un piccolo appunto su questo secondo fumetto prologo di Marvel’s Avengers. A differenza di Iron Man #1, che lasciava probabilmente più carne al fuoco considerando la rottura tra Stark e lo SHIELD e l’apparizione di un Nick Fury più subdolo che mai, Thor #1 ha più l’aria di una storia autoconclusiva, un intermezzo quasi filler nella storia che la serie sta raccontando. Jim Zub, che ancora in questa occasione supervisiona la scrittura del fumetto, si concentra sull’evidenziare quanto il binomio Banner-Hulk sia ancora pericoloso e imprevedibile, e soprattutto a continuare a minare le certezze degli Avengers e la fiducia del popolo verso di loro. Per quanto breve, l’apparizione di Loki ha dato i suoi frutti…

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento