Home Videogiochi Guide The First Descendant | Guida iniziale per principianti

The First Descendant | Guida iniziale per principianti

Da pochissime ore è disponibile su PC e console The First Descendant, il tanto vociferato sparatutto in terza persona free to play, con una forte componente ruolistica e un’ampia possibilità di personalizzazione all’interno del gioco.

Il titolo di Nexon ha fatto letteralmente il botto su Steam, registrando 220 mila giocatori contemporanei a pochi minuti dalla pubblicazione, segno che il lavoro svolto dal team coreano ha incontrato l’apprezzamento del pubblico, a maggior ragione vista la componente TPS looter shooter della produzione.

Come tuttavia spesso accade al lancio di un titolo esclusivamente online e gratuito, per alcuni non risulta così facile orientarsi nell’esperienza, di conseguenza abbiamo deciso di stilare questa breve, ma al contempo esaustiva guida per neofiti relativa a The First Descendant. Di seguito illustreremo infatti le principali meccaniche del gioco, così come qualche piccolo consiglio utile per comprendere al meglio ciò che c’è da fare.

The First Descendant: cos’è?

Come abbiamo scritto anche in apertura di articolo, The First Descendant è uno sparatutto in terza persona in cui giocherete nei panni di potenti individui chiamati Discendenti, dotati di abilità e poteri unici oltre a varie armi da fuoco. La natura looter shooter (quindi relativa al bottino guadagnato) si incastra di conseguenza perfettamente con un’altra caratteristica fondamentale del titolo, ossia quella di affrontare ondate di nemici e boss impegnativi al fine di preservare la razza umana dall’invasione dei Vulgus.

L’esperienza creata da Nexon può essere fruita sia in solo che insieme ad altri utenti in modalità cooperativa (che indubbiamente rende il tutto molto più divertente, soprattutto se in party con amici). Un gruppo ha infatti più possibilità di sopravvivenza durante le missioni più impegnative e nei combattimenti contro i boss, per i quali risulta strategico sia l’equipaggiamento e sia la perfetta sinergia tra le varie abilità dei Discendenti in campo.

Che personaggio scegliere?

Per conoscere in maniera più approfondita i tre Discendenti proposti all’inizio del gioco, vi rimandiamo alla nostra guida dedicata.

Nessuna pausa, ovviamente

Sebbene sia possibile giocare alle missioni del gioco da soli, The First Descendant è anche un gioco multigiocatore con elementi MMO, il che significa che non è possibile mettere il gioco in pausa. Aprendo il menu di gioco o controllando l’inventario durante il combattimento continuerete quindi a subire attacchi, di conseguenza prestate attenzione!

Proprio a seguito di quanto appena detto, qualora voleste modificare le impostazioni o l’equipaggiamento, è fortemente consigliato farlo nei vari HUB di gioco, come ad esempio Albion, ossia la prima zona sicura disponibile dopo il tutorial.

HUD amico vero

Per quanto possa essere un suggerimento banale, questo è sicuramente il primo da assimilare per avere il totale controllo dell’esperienza. Familiarizzare con il ricco (ma non eccessivamente complesso) HUD di The First Descendant è strategico per poter avanzare correttamente nel gioco. Oltre infatti al rampino e alle abilità attive, assicuratevi di prestare attenzione alle armi equipaggiate, che si trovano nell’angolo in basso a destra dello schermo.

Occhio ai nemici, prima e dopo la loro morte

Come dicevamo poco sopra, la natura looter shooter dell’ultima fatica di Nexon mette in primo piano il bottino. Questo sarà recuperabile per la maggior parte dalle spoglie dei  nemici che, una volta abbattuti, lasceranno cadere munizioni per le armi, così come oggetti di recupero, sia deputati alla vita e sia all’energia. È quindi consigliato osservare e raccogliere tutto durante le missioni, così da evitare di perdere equipaggiamento che potrebbe risultare fondamentale per la prosecuzione.

Maestri della Maestria

Da buon gioco di ruolo, The First Descendant offrirà la possibilità ai giocatori di aumentare il livello di maestria del Discendente, consentendo lo sblocco di migliori abilità attive da poter impiegare durante il combattimento. Come è ovvio, l’esperienza necessaria per incrementare la potenza del personaggio sarà reperibile attraverso la sconfitta dei nemici ed il completamento delle varie missioni proposte.

Chi ben comincia…

La maggior parte dell’attenzione deve essere ovviamente destinata alla sezione iniziale che, oltre ad introdurre i comandi di gioco, illustra anche gli inizialmente complessi sistemi di crescita e di sviluppo dei personaggi, in aggiunta naturalmente alla trama di sfondo. È di conseguenza consigliato effettuare subito le prime missioni del titolo, in modo da apprendere le basi del combattimento, come ad esempio come usare il rampino e le abilità attive. Queste missioni forniscono anche esperienza, che vi consentirà di aumentare fin da subito il livello di maestria!

Fucili d’assalto uber all

Grazie al loro elevato DPS e alla loro cadenza di fuoco, i fucili d’assalto sono le armi migliori in assoluto per le fasi iniziali del gioco. A questo va anche aggiunto che tali classi di armi rappresentano quelle che godono di un maggior spawn di risorse, e che grazie al loro rinculo moderato, permettono a chi non è avvezzo agli sparatutto in prima persona di abituarsi al meglio alle fasi di azione.

Le missioni principali contano

Una volta arrivati nel primo HUB (Albion) sarete in grado di iniziare una serie di missioni principali, contraddistinte da un’icona viola. Per quanto gli amanti dei GDR tendano di natura a lasciare queste attività come ultima scelta, in The First Descendant risultano al contrario indispensabili nelle fasi iniziali, in quanto sbloccheranno risorse e meccaniche che altrimenti rimarrebbero precluse, se ignorate. Se a questo aggiungiamo inoltre il fatto che le altre modalità proposte richiedono equipaggiamenti importanti per poter essere affrontate, non vi è alcun motivo per evitare le quest primarie.

Maestri del combattimento

Come si diceva poco sopra, aumentando il Grado di Maestria dell’alter ego non solo si sbloccheranno più abilità attive dei Discendenti, ma aumenteranno anche le possibilità di equipaggiare Moduli e Slot Equipaggiamento. Una volta che riceverete infatti l’avviso che vi notificherà la disponibilità di aumentare il Grado di Maestria, tornate immediatamente ad Albion ed usa la Mano Antica per evolvere.

Dopo aver progredito sufficientemente all’inizio del gioco, è naturalmente consigliato continuare ad accettare incarichi e missioni sempre più complessi in modo da sconfiggere i nemici ed ottenere armi con più competenze, moduli e livelli diversi. Ricordate che è sempre fondamentale raccogliere le varie bocche da fuoco rilasciate dai nemici, in quanto sarete in grado di smontarle in modo da ottenere materiali utilizzabili altrove.

Scritto da
Lorenzo Bologna

Appassionato di tutto ciò che concerne il mondo videoludico, sono un inguaribile amante dei titoli horror e un accumulatore compulsivo di trofei (meglio se di platino). Avvicinato al medium grazie a mamma Nintendo e papà Crash Bandicoot.

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

ELEX

Lo studio di Gothic, Elex e Risen sarebbe stato silenziosamente chiuso da Embracer

Come vi abbiamo, purtroppo, spesso raccontato, nel corso degli ultimi mesi i...

Il DLC Phantom Liberty è così bello grazie… al disastroso lancio di Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077, come certamente ricordate, non ha avuto un gran lancio. Ricordato...

The First Descendant ha copiato da Destiny 2? Emerge un report

Nexon Games, ha da pochi giorni rilasciato su PC e console The First...

Lifeless Moon | Trofei

Un salto da gigante Sblocca tutti i trofei. Rocce luna Raccogli un...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425