Home Videogiochi News Ubisoft si scusa per l’utilizzo non autorizzato di una bandiera in Assassin’s Creed Shadows

Ubisoft si scusa per l’utilizzo non autorizzato di una bandiera in Assassin’s Creed Shadows

Ubisoft ha dovuto affrontare una spiacevole situazione a causa dell’utilizzo non autorizzato di una bandiera storica giapponese in Assassin’s Creed Shadows. La bandiera in questione appartiene al gruppo di rievocazione storica Sekigahara Teppo-tai ed è stata utilizzata per errore in alcune illustrazioni del gioco e nel catalogo dell’edizione da collezione.

Bandiera storica Assassin's Creed Shadows

L’errore è stato prontamente riconosciuto da Ubisoft Japan con un post su X, che si è scusata pubblicamente con il gruppo Sekigahara Teppo-tai. La compagnia ha inoltre assicurato che la bandiera non verrà più utilizzata in futuro, a parte la sua presenza nel catalogo dell’edizione da collezione, ormai stampato e non modificabile:

L’artwork in questione non verrà ulteriormente utilizzato o distribuito oltre questa data, ad eccezione dell’inclusione nel catalogo dell’edizione da collezione. Ci scusiamo profondamente per la situazione.

L’episodio della bandiera evidenzia una certa mancanza di attenzione ai dettagli da parte di Ubisoft, che avrebbe dovuto effettuare controlli più accurati per evitare di incorrere in questo tipo di problemi.

L’utilizzo di simboli storici e culturali è un tema delicato che richiede grande rispetto e sensibilità, soprattutto quando si tratta di materiale protetto da copyright. La vicenda ha sicuramente creato un’immagine negativa per Ubisoft, già alle prese con le polemiche legate ai protagonisti del gioco.

Assassin's Creed Shadows LGBTQ romance options slammed by fans

Nonostante l’inconveniente, l’interesse per Assassin’s Creed Shadows rimane alto. Il gameplay mostrato nel recente video di 13 minuti ha suscitato l’entusiasmo di molti fan, e l’ambientazione suggestiva del Giappone feudale promette un’esperienza di gioco immersiva e ricca d’azione.

L’appuntamento è per il 15 novembre 2024, quando finalmente potremo mettere le mani sul gioco e scoprire se Ubisoft sarà riuscita a superare le critiche e a conquistare i giocatori con questa nuova avventura nel mondo degli Assassini.

Scritto da
Manuel Salvetti

Studente universitario e docente in discipline umanistiche, coltivo sin dall'infanzia una profonda passione per i videogiochi. Mi affascinano particolarmente i titoli a tema storico e calcistico, che considero strumenti avvincenti per esplorare la storia e vivere le emozioni dello sport. Inoltre, sono un grande appassionato di Star Wars e dedico molto tempo alla ricerca di nuove informazioni, curiosità e approfondimenti per comprendere le vie della Forza

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Black Ops 6, Treyarch ascolta le preghiere dei fan: cambia la gestione delle scorestreaks

Sembra proprio che Treyarch non voglia sbagliare con Call of Duty: Black...

Call of Duty Black Ops 6 Beta: cosa sappiamo, come giocare e cosa ci sarà

Ecco tutto quello che sappiamo finora sulla beta di Call of Duty...

Black Ops 6: svelate le date per le due sessioni di beta!

Ebbene si, finalmente ci siamo. Grazie al blog ufficiale di COD, abbiamo...

Licenziamenti in 343 Industries: Halo affidato a team esterni?

Secondo indiscrezioni provenienti da Bathrobe Spartan con un post su X, una...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425