Uncharted Drake’s Fortune – La storia

Di Andy
3 Dicembre 2011

Nathan Drake, cercatore di tesori, è sulle tracce del suo antenato Sir Francis Drake. Il suo viaggio è finanziato dalla compagnia per cui lavora Elena Fisher, una giornalista che sta filmando la ricerca per avere un buon documentario che “le faccia spiccare il volo”. Dopo aver trovato quel che cercava: la cassa nascosta da Francis Drake, Nathan scopre che nella cassa non c’erano i vestiti del suo antenato, ma un semplice diario con l’ ultima pagina strappata. In quella pagina c’ erano le coordinate di un posto misterioso, “El Dorado”.

I due vengono attaccati dai pirati, ma grazie a Victor Sullivan, si riescono a salvare. Nathe (diminutivo di Nathan) e Sully si liberano di Elena e si dedicano esclusivamente a El Dorado. Nathan e Sullivan scoprono che hanno dei rivali che stanno cercando El Dorado: Navarro e Eddy Raja. Nathe si divide da Sully per capire di più su El Dorado e riesce a scoprire che non era come ipotizzato da varie leggende una città d’ oro, ma una statua di grandi dimensioni placcata d’ oro. Quando però Nathe incontra Sully, il suo amico è stato catturato da Navarro e Nathan viene minacciato: Navarro chiede a Nathan se vuole collaborare con lui… con il rifiuto di Nathe,  Navarro spara in pieno petto a Sully.

Trailer del videogioco:

Nathan incontra Elena e le porge le scuse per quello che hanno fatto lui e il suo amico e le racconta tutto quello che hanno passato. I due scoprono che Sullivan è ancora vivo e che sta dando false piste a Navarro avvertendo Nathan via radio. Alla fine il giovane cercatore di tesori riesce a trovare dove è stato nascosto El Dorado, soffiato via da Navarro (insieme a Elena). Nathe scopre anche che su El Dorado grava un’antica maledizione: chi lo toccava diventava un mostro – per questo nel passato si spiegano le strane creature intorno a questo strano oggetto – Navarro fugge ma Nathan, riesce ad arrivare sulla sua nave e  si fa strada tra i suoi uomini e sconfigge Navarro che però porterà nella tomba anche El Dorado, per sempre negli abissi marini. Non se ne andranno a mani vuote, Sully ha infatti un bottino abbastanza ghiotto per tutti e tre.

 



Adoro particolarmente il mondo dei videogiochi, quello del cinema e le loro infinite sfaccettature. Sono un tipo a cui piace curiosare e dedico parte del mio tempo libero a leggere fumetti e libri, o con il pad alla mano! "Se vinci non dire niente, se perdi di' ancora meno"