Watch Dogs Legion: codice rubato, hacker chiedono il riscatto

Di Mark
16 Ottobre 2020

Watch Dogs Legion ancora al centro dell’attenzione ma questa volta non per qualche novità relativa al dettagliatissimo mondo di gioco o alle feature che presenterà il gioco. A quanto pare, infatti, alcuni hacker avrebbero rubato il codice del gioco e starebbero chiedendo ad Ubisoft un riscatto.

Watch Dogs: Legion si espande con romanzi e fumetti in arrivo a breve

Egregor, questo pare essere il nome del gruppo specializzato in ransomware, secondo alcune fonti, si sarebbe infiltrato nei sistemi informatici della software house francese e di Crytek, colpendo, in particolare, proprio il codice del gioco in uscita il prossimo 29 ottobre. Per questi gruppi, di solito, la prassi seguita è quella di impossessarsi del codice in questione bloccando l’accesso al produttore e consentendo la fuoriuscita di qualsiasi tipo di dati. Sembrerebbe anche che alcuni frammenti del software siano stati diffusi su piattaforme che trattano leak di questo genere ma si tratta di elementi troppo piccoli per essere rilevanti. In particolare, in questo caso, l’attacco bidirezionale ha portato due conseguenze: quello rivolto ad Ubisoft che si è concretizzato in un furto di dati, quello a Crytek che invece ha intaccato la crittografia dei file.

Ancora non si sa se l’attacco sia avvenuto in questo modo ma, sicuramente, il gruppo di hacker avrà preso ispirazione dai capitoli precedenti della serie elaborando un colpo in puro stile Watch Dogs. Ovviamente ci auguriamo che tutto ritorni nella norma anche perché siamo ansiosi di poter mettere mano anche noi, in modo leggitimo, sul titolo di casa Ubisoft.

Voi lo aspettate ? Fateci sapere la vostra nei commenti.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Appassionato di videogiochi ed entusiasta del racconto. Il mio sguardo è fisso al mondo esportivo con particolare attenzione verso Rainbow Six Siege, nella speranza che il movimento italiano possa diventare sempre più significativo.




Scrivi un commento