Instagram Logo
Home Web I co-fondatori di Instagram rassegnano le dimissioni

I co-fondatori di Instagram rassegnano le dimissioni

Come ricorderete, Facebook ha acquisito Instagram ormai nel lontano 2012. Da quel momento, l’app più utilizzata per condividere foto e video ha visto l’introduzione di nuove funzionalità, oltre ad un maggiore legame con il social network di Zuckerberg. Ed è quindi palese come Facebook voglia affidarsi sempre di più ad Instagram per il futuro, vista l’enorme mole di utilizzatori. Proprio per questo motivo, i due co-fondatori di Instagram hanno deciso di rassegnare le proprie dimissioni dall’azienda.

Kevin Systrom e Mike Krieger vogliono infatti prendersi una pausa “per esplorare nuovamente la propria curiosità e creatività”: cose che, a quanto pare, sono venute a mancare dopo l’acquisizione da parte di Facebook, che ovviamente ha imposto le proprie scelte. Nel post di Systrom leggiamo inoltre: “Per creare nuove cose siamo costretti a fare un passo indietro, capire le nostre ispirazioni e unirle ai bisogni del mondo; questo è ciò che vogliamo fare ora”.

In realtà, si legge sempre nel blog, le decisioni per Instagram sono state frutto delle idee dei due co-fondatori, che hanno cercato di sfruttare al meglio le funzionalità di Facebook. Anche Mark Zuckerberg si è detto soddisfatto del lavoro portato avanti in questi ultimi sei anni, oltre che curioso nel vedere quale progetto i due porteranno avanti.

Vedremo ora se – e come – cambierà l’evoluzione di Instagram, che ultimamente è stata vista sempre di più come un’alternativa a Facebook.

Fonte

Scritto da
Diego "Lanzia" Savoia

Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Sony è pronta a lanciare la sua stablecoin, anche per promuovere PlayStation

Sony Bank, il ramo bancario del conglomerato giapponese di giochi e intrattenimento,...

Telegram

Spagna, stangata clamorosa: Telegram bannato per le violazioni di copyright

La notizia che arriva dalla Spagna è davvero clamorosa: il governo ha...

Apple accusata da Spotify, interviene l’UE

Apple oltre alla multa di 2 milioni di dollari, riceve delle accuse...

LinkedIn si prepara ad accogliere i giochi: rivelati i primi tre in arrivo

LinkedIn è un social media professionale, chi si sarebbe mai aspettato che...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425