Mini PC Gaming: Recensione Shuttle XPC Slim – XH110G

Di Federico "Blue" Marchetti
27 novembre 2017

Agli albori dell’informatica di consumo dei primi anni 90, nella scelta di un personal computer vi erano sostanzialmente tre possibilità in termini di dimensioni: il classico desktop orizzontale, quindi le due proposte verticali, middle e big tower. Oggi il mercato offre le più disparate soluzioni, per tutti i gusti ed esigenze, dal formato “stick” a quello “rack”, senza considerare poi le varie tipologie di notebook e affini, i quali però meritano un argomento a parte. La dimensione del pc è diventata una caratteristica a tutti gli effetti, al pari della quantità di ram, del processore o della capienza del disco fisso. In questa recensione sotto la nostra lente di ingrandimento è finito un mini pc dell’azienda Shuttle nel formato “slim”, molto vicino al mini-itx per intenderci, ma con alcune caratteristiche in termini di espandibilità e supporto hardware molto interessanti.

Lo Shuttle XH110G è una soluzione barebone di dimensioni compatte, 25 x 20 x 7,85 centimetri le dimensioni del case, un peso di 1,9 Kg e alimentazione esterna fornita da un alimentatore 19.5 V da 180 W.

Basato su piattaforma Intel H110 con socket LGA 1151 e TDP massimo di 65 Watt, offre il supporto anche alle cpu della serie Core Skylake e Kaby Lake, ma soprattutto uno slot PCI Express 3.0 x16 che permette di installare una scheda grafica dedicata, pur se con alcuni limiti: dimensioni massime 208.5 x 120 x 30 mm, dissipatore single-slot e consumo massimo di 75 W. Per quanto riguarda il supporto alle memorie ram, sono disponibili 2 slot per installare DDR4 (SODIMM) con frequenza fino a 2,4 GHz e fino ad un massimo di 32 GB, mentre per lo storage il sistema offre uno slot bay 2,5’’ per i tradizionali dischi SATA 3, quindi due slot M.2, uno M.2 2280 e uno M.2 2230 che consentono di installare un SSD NVMe e un modulo WLAN. Ottima anche la dotazione di porte, 4 usb disponibili sul pannello frontale (2x 3.0 e 2x 2.0) oltre ai classici ingressi per cuffie e microfono, quindi sul pannello posteriore 4 porte usb 2.0, 1 porta HDMI 1.4, 1 VGA / D-Sub, 1 GigaBit LAN (RJ45), 2 fori per l’installazione delle antenne WiFi in caso di montaggio del modulo WLAN interno e infine 1 attacco Kensington Lock. Questo prodotto è già in vendita e si può acquistare su Amazon qui.

Lo Shuttle XH110G è un sistema votato a tutte quelle situazioni che richiedono un formato compatto ma come dichiarato anche dall’azienda stessa, vuole ritagliarsi uno spazio interessante
anche nel mondo gaming. Attraverso il sito ufficiale al link https://sys.eu.shuttle.com è disponibile un configuratore che permette di aggiungere al sistema base tutto l’occorrente per avere un sistema completo. Il mini pc che abbiamo provato comprendeva in aggiunta la seguente dotazione:

• Processore Intel G4560
• 2x 8 GB di memoria DDR4
• Disco SSD M.2 NVMe da 256 GB
• Scheda grafica Nvidia GTX 1050
• Modulo WiFi/Bluetooth Shuttle WLN-M
• Microsoft Windows 10 Home in versione di test

Chi volesse personalizzare la propria configurazione può fare riferimento a questa lista in cui sono elencati i componenti compatibili.

Iniziamo ad analizzare la soluzione di Shuttle partendo dalla spedizione, il pacco ci arriva in perfette condizioni attraverso il corriere internazionale UPS dopo soli 2 giorni. Procediamo quindi con l’unboxing, la scatola del pc si presenta personalizzata e di buona fattura, buono anche il packaging interno che preserva il pc durante il trasporto.

All’interno della scatola troviamo oltre al pc e all’alimentatore completo di cavo di alimentazione italiano, alcuni accessori e delle istruzioni di montaggio dettagliate, in questo caso il pc è stato assemblato per cui troviamo la protezione plastica del socket della cpu e la pasta termoconduttiva residua, un adattatore di metallo per il montaggio di un disco tradizionale da 2,5” in quanto in questa soluzione è stato montato un disco SSD M.2 NVMe, la staffa VESA utile nel caso in cui si voglia montare il pc sul retro di una TV o monitor, e infine le antenne WiFi del modulo montato
internamente. Il case metallico si presenta di buona fattura e robusto, essenziali i pannelli frontale e posteriore con tutto il necessario per l’uso quotidiano.

Le griglie laterali e quella del pannello superiore garantiscono il necessario apporto d’aria per il raffreddamento interno, come vediamo le ventole sono presenti solo su un lato oltre a quella eventuale della scheda video, questo è reso possibile da una soluzione di dissipazione passiva della cpu molto interessante che porta tutto il suo calore su un lato per essere espulso dalle ventole del case senza la necessità di una ulteriore ventola dedicata. Questa soluzione permette inoltre di utilizzare lo spazio sopra alla cpu per l’installazione della scheda grafica dedicata PCI Express. Mossi dalla curiosità prima dell’accensione rimuoviamo il coperchio superiore per dare un’occhiata anche all’interno.

Come si può vedere la maggior parte dello spazio è occupato dalla scheda grafica, mentre sul lato è visibile la parte terminale della soluzione di dissipazione. Non abbiamo rimosso la scheda grafica ma grazie ad alcune immagini del sito dell’azienda possiamo vedere cosa c’è sotto, interessante anche la soluzione per il montaggio dei dischi tradizionali da 2,5”.

Terminato l’approfondimento esterno ed interno è giunto il momento più interessante, ovvero la prima accensione. Sul pc troviamo installato Microsoft Windows 10 in versione di test, quanto basta per aprire subito il nostro sito dopo aver configurato la wifi. Abbiamo verificato subito nel pannello della scheda grafica le caratteristiche della GPU Nvidia GTX 1050 che come possiamo vedere ha in dotazione 2 GB di DDR5, l’installazione di una scheda di questo tipo permette al pc di configurarsi anche per un utilizzo in ambito gaming. Non resta quindi che provare il pc con qualche gioco. Abbiamo scelto installare Watch Dogs che per un certo periodo di tempo era possibile scaricare gratuitamente dal sito UbiSoft.

Il gioco non è dei più recenti ma quanto basta per qualche test, abbiamo configurato un buon livello di dettagli grafici e l’esperienza di gioco è risultata fluida e performante. Abbiamo quindi testato alcune operazioni comuni come navigazione online, streaming video, qualche programma di elaborazione foto e scrittura di documenti, nel il pc è risultato molto reattivo e stabile, la buona disponibilità di memoria ram e il disco SSD contribuiscono senz’altro alle restazioni complessive.

Per chi volesse acquistare lo Shuttle XH110G può farlo su Amazon qui.

In conclusione possiamo ritenerci soddisfatti delle aspettative, la cosa che più ci ha colpiti è la versatilità di questa soluzione, può essere impiegato come desktop compatto per le attività di
ufficio, oppure essere montato sul retro di un monitor o di una TV realizzando un all-in-one dalle prestazioni elevate, e perché no essere impiegato per giocare senza troppe pretese. Per quanto riguarda le cose da migliorare avremmo gradito la disponibilità di uno slot per memorie SD sul pannello frontale.

Recensione a cura di Fabio Molinari



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".