RE3ady for the future – Sony all’E3 2016

Di Andrea "Geo" Peroni
31 maggio 2016

E3 sempre più vicino, conferenze sempre più prossime, possibili infarti sempre più imminenti. Nel corso della nostra rubrica RE3ady for the future abbiamo già discusso, nei giorni scorsi, di tutte le conferenze che si terranno nel corso della fiera di Los Angeles, la più grande e importante del settore. Abbiamo discusso di ciò che potrebbero portare Microsoft, Ubisoft, Bethesda ed Electronic Arts (che non sarà propriamente presente all’E3 ma ad un evento esclusivo qualche giorno prima), tra le certezze e le nostre speranze (un Halo 6 sarebbe chiedere troppo?). Chi manca? Chi ogni anno presenta una conferenza ricca di aspettative e di speranze? C’è poco da fare sotto questo punto di vista: Sony, storicamente, ha sempre tenuto le migliori conferenze dell’E3, ricche di titoli, di novità e di suspance, cosa che non è comunque gradita a tutti dato che alla stessa Sony va attribuito un pericoloso difetto, quello degli annunci a lungo termine. Vi chiedete di cosa sto parlando? Vi do due nomi: Final Fantasy XV (al tempo conosciuto come FF Versus XIII) e The Last Guardian. Spero abbiate capito qual’è la nostra (e di molti) critica verso il colosso giapponese.

kh3_vestiti_soraSony si presenterà all’E3 con un parco titoli incerto. Fermo restando che, visti i buoni rapporti con Ubisoft, la conferenza potrebbe portare qualcosa di nuovo sul fronte Watch Dogs 2 (che dovrebbe comunque essere mostrato alcune ore prima proprio da Ubisoft), quasi certamente parte dell’evento sarà dedicato a Call of Duty: Infinite Warfare, il cui annuncio è stato fatto diverse settimane fa ma del quale sappiamo ancora fin troppo poco. Un primo gameplay, magari mostrando alcune delle novità introdotte nella campagna e nella modalità multiplayer? Possibile, considerando che difficilmente verrà dato spazio agli zombie di IW e al terzo DLC di Call of Duty: Black Ops III, che secondo alcuni arriverebbe a fine giugno su PS4. Spazio anche a Destiny con la sua nuova espansione, che arriverà probabilmente a settembre e che chiuderà il ciclo vitale del titolo di Bungie, in attesa del secondo capitolo. Sarà quasi certamente dato spazio ad altri titoli multipiattaforma (Final Fantasy XV, Kingdom Hearts III, il possibile annuncio del sequel di Injustice: Gods Among Us, forse Yooka-Laylee), così come al nuovo annuncio di Rockstar Games che potrebbe essere fatto proprio nel corso della conferenza Sony: i bookmakers hanno aperto le scommesse, Red Dead Redemption 2 o un altro titolo?

PlayStation-4.5-copertinaCuore pulsante della conferenza dovrebbe essere, a meno che gli insider di mezzo mondo non ci abbiano preso in giro per 4 mesi, PlayStation 4 NEO. Di questa misteriosa quanto probabilissima console ormai sappiamo di tutto e di più, dalle caratteristiche hardware alla (possibile) mancanza del lettore Blu Ray, dalla finestra di uscita al suo reale compito all’interno dell’economia di Sony. Non un’edizione slim della console, cosa ormai consueta per una PlayStation, ma un modello completamente nuovo, con componentistica più performante ma allo stesso tempo più economica. Una cosa abbastanza improbabile per molti scettici, ma quel che è certo è che questo nuovo hardware in qualche modo deve esistere, data la gigantesca mole di rumor e notizie che sono fuoriuscite dagli uffici nipponici della compagnia. Si tratterebbe certamente di una mossa di marketing notevole, che spingerebbe anche l’acquisto di televisori 4K (cosa di cui Sony ha parecchio bisogno), che ad esempio in Italia, complici i prezzi non proprio abbordabili, hanno avuto pochissimo successo. I rumor delle ultime settimane alimentano ancor di più la possibilità che Sony presenti PS4 NEO all’E3, cosa che ha fatto scattare un campanello d’allarme anche in casa Microsoft pronta a scatenare la furia di Scorpio. Accanto alla probabile presentazione della nuova console, potrebbe essere dato molto spazio alla realtà virtuale, con PlayStation VR atteso entro pochi mesi in tutto il mondo. Non preoccupatevi però, probabilmente Sony non rifarà gli errori di Microsoft durante la presentazione di Xbox One (un’ora abbondante di Kinect, una noia mortale) e dunque sarà sì dato spazio alla RV ma molto del potenziale verrà espresso con le esclusive presentate.

Pagine: 1 2



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.