Sostituire qualsiasi autoradio con un iPad per via analogica o digitale

Di Federico "Blue" Marchetti
8 Febbraio 2011

In un articolo precedente abbiamo visto assieme come un iPad possa sostituire una comune autoradio 2 din in maniera originale ed estremamente efficace, ma non abbiamo visto nel dettaglio come si può fare. In realtà esistono due metodi per installare un iPad nella vostra macchina, per via analogica o per via digitale. Se siete intenzionati a stupire i vostri amici quando saliranno nella vostra auto, rimboccatevi le maniche e seguite uno dei due metodi descritti qui di seguito grazie alle dritte messe a disposizione da Sound Man.

Metodo Analogico

Elenco componenti:

1. Dock iPad (apple.com)
2. RCA 3.5mm
3. JL Audio CL-RLC
4. Caricabatterie iPad Griffin (apple.com)
5. Cavo di sincronizzazione (in dotazione con iPad)
6. Amplificatore di vostra scelta

Questo è un modo semplice ed economico per usare il tuo iPad come fonte indipendente per il tuo sistema audio. Fai attenzione! Se si utilizza il cavo fornito con il caricatore per auto iPad Griffin, l’unità non può riprodurre audio e ricaricarsi contemporaneamente. È necessario utilizzare il cavo di sincronizzazione fornito con l’ iPad. Tieni a mente che a volte potrebbe non sentirsi l’audio quando il caricabatterie è collegato. Sarebbe opportuno allacciare una presa femmina dell’accendisigari nel vano portaoggetti o nella console, in modo tale che si possa staccare il caricatore e reinserirlo solo nel caso in cui accada il problema, anche se nel 98% dei casi funziona perfettamente. È inoltre possibile utilizzare questo metodo in combinazione con un’unità che ha un Ingresso AUX, in questo caso il JL Audio CL-RLC non serve.
Si possono ottenere risultati differenti utilizzando un JL Audio Clean Sweep invece di un JL Audio CL-RLC

Metodo Digitale

Elenco componenti:

1. Cavo di prolunga per iPod dock (aloaudio.com)
2. iPod breakout board (chargeconverter.com)
3. Kit di collegamento alla fotocamera iPad (apple.com)
4. Caricabatterie iPad Griffin (apple.com)
5. Onkyo ND-S1 (ebay.com)
6. Audison Bit One (contattare un rivenditore locale Audison)
7. Amplificatore di vostra scelta

Questo metodo dovrebbe essere utilizzato se stai cercando la migliore qualità audio possibile dal tuo iPad. Il suono digitale viene convertito in un segnale analogico in qualsiasi sistema audio. L’ iPad ha un DAC (convertitore digitale-analogico) incorporato, che prende i dati e li converte in un segnale analogico. Il vantaggio di questo metodo è che i dati vengono portati nell’ Audison Bit One e vengono convertiti in analogico all’interno della Bit One. Il DAC in Bit One è molto meglio di quello dell’ iPad stesso.

Prendi in considerazione un iPod breakout board. Tutti i pin sono etichettati. Dovrai prendere un cavo USB standard e tagliarlo. Saldare il rosso all alimentazione USB + pin del breakout board e il filo nero al’ultimo pin dell’ usb. Il filo verde sarà saldato al cavo dati USB + e il filo bianco sarà saldato al cavo dati USB -.

Sappi che verrà mostrata la scritta “in ricarica” quando l’iPad è collegato alla scheda breakout, e il caricabatterie Griffin, fino a quando il kit di collegamento della fotocamera è collegata al breakout, mostrerà la scritta “non in ricarica” sull’ iPad. Questo è uno svantaggio nell’ installare l’iPad con questo metodo. Ma ho scoperto che quando dice “non in ricarica”, in realtà esegue una carica di mantenimento, così è ancora meglio di niente. Un vantaggio di utilizzare la scheda di breakout è, che quando il caricabatterie è collegato a un accessorio 12 volt acceso, lo schermo dell’iPad si accende con la chiave.

I componenti vanno collegati in questo ordine: iPad – Dock Extender – Breakout Board – Kit di collegamento alla fotocamera – Onkyo ND-S1 – Audison Bit One – amplificatore.
Quando si collega il kit di collegamento fotocamera alla Onkyo ND-S1 bisogna utilizzare il cavo USB fornito con l’Onkyo. Quando si collega l’Onkyo alla Bit One verrà utilizzato il cavo ottico che viene fornito con l’Onkyo ND-S1.
A questo punto arriva però un problema con l’alimentazione dell’ Onkyo ND-S1. E’ dotato di una presa di corrente domestica che scende di tensione a 5 volt DC. Ho usato un adattatore per accendisigari che è venduto assieme alla radio satellitare Sirius, perché tiene una tensione fino a 5 volt DC. Basta tagliare l’adattatore di alimentazione Sirius e  la onkyo home plug, saldandole insieme. Un’altra cosa da considerare è che ogni volta che Onkyo prende energia, il valore predefinito è off, quindi bisognerà girare una volta e passare a “PC”, che attiva l’ingresso usb. Nella mia auto ho scelto di legare l’Onkyo fino a 12 volt. Ho testato l’assorbimento di corrente dell’ ND-S1 ed è molto basso, quindi non c’è alcun problema per la batteria della vostra auto, ma se vi preoccupa, è sempre possibile controllare l’ND-S1 con il telecomando in dotazione wireless.

Quello appena descritto è il metodo digitale utilizzato da Sound Man per le sue prime installazioni, ma nelle successive ha utilizzato degli accorgimenti e delle migliorie.

Il primo pezzo è una piccola scheda di 30pin e 90 gradi che serve a risparmiare tantissimo tempo per modellare il pannello personalizzato. Sound Man vende questo pezzo sul suo sito a 59.99 dollari.

Il secondo pezzo invece si inserisce nella scheda a 90 gradi e ti da usb per la ricarica e un jack da 3,5 mm per un’uscita audio pulita.

Conclusioni

A questo punto la domanda sorge spontanea, metodo digitale o analogico? Il metodo analogico è sicuramente piu’ semplice da installare e suona molto bene, ma se vogliamo utilizzare componenti di fascia alta e/o siamo degli audiofili, la nostra scelta ricadrà obbligatoriamente sul metodo digitale.

Se non siamo ancora del tutto convinti sul lavoro che si andrà a fare, noi di uagna vi lasciamo alcune caratteristiche tecniche importanti dell’iPad in questo lavoro.

Uscita audio: è dotato di tre diffusori in basso a destra, mentre il connettore da 3,5 millimetri per l’uscita audio si trova in alto sulla sinistra.
Alimentazione: utilizza due batterie interne non rimovibili ai polimeri di ioni di litio. L’iPad si ricarica attraverso l’adattatore di alimentazione USB, anche se può essere caricato da una porta USB di un computer. La batteria dell’iPad può fornire un’autonomia che raggiunge le 10 ore in esecuzione di video, 140 ore in riproduzione audio e fino a un mese in condizione di stand by.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".