“Peggio di Venom”, i fan demoliscono Morbius dopo le prime proiezioni

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Marzo 2022

Dopo le prime pessime impressioni da parte della stampa specializzata, le proiezioni stampa di Morbius si stanno tenendo progressivamente in varie parti del mondo, ma i fan che hanno potuto vedere il nuovo film Sony Marvel sembrano concordare su un aspetto: il film è brutto.

Dopo tanti rinvii, il nuovo film del Sony’s Spider-Man Universe è pronto al debutto. Morbius uscirà nelle sale italiane il 31 marzo con Jared Leto nei panni del villain Michael Morbius, tra gli storici antagonisti dell’Uomo Ragno.

In attesa delle recensioni nostrane, il film di Daniel Espinosa, che proprio pochi giorni fa ha suggerito l’esistenza di uno Spider-Man nell’universo narrativo di questa pellicola, è stato proiettato in queste ore per un pubblico più vasto che ha poi condiviso i propri pareri su Twitter. Pareri decisamente disastrosi, come potete leggere di seguito.

LEGGI ANCHE: Morbius, trapelano le due scene post-crediti!

Morbius, le recensioni demoliscono il film

Sab Astley, di Collider, ha definito senza mezzi termini il film “pessimo come ti aspetti” per una serie di motivi. Dalle lamentele sulla CGI ai confronti con i film d’azione delle generazioni passate, il giornalista non è riuscito a trovare nulla di buono da dire sulla terza uscita di SSMU:

Beh, Morbius è brutto come ti aspettavi. Una trama del 2005 si scontra con una CGI visivamente confusa per creare un po’ di snooze fest. Ma non preoccuparti, hanno messo da parte il peggio per ultimo. Con alcuni dei peggiori scene dopo i titoli di coda che hai MAI visto, la Sony è fuori di testa.

RenGeekness di Wolf of Geek Street ha elogiato le interpretazioni di Matt Smith e Oliver Wood, ma ha ammesso che il film nel suo insieme ha portato a una “completa incoerenza”:

In Morbius Matt Smith ha gloriosamente rovinato il posto e Oliver Wood offre un tocco visivo alle sequenze d’azione. A parte questo, la cattiva trama e la grafica disordinata, il montaggio confuso e il peggior mix sonoro risultano in un’assoluta incoerenza, ma le scene post-crediti riescono a dare un minimo di senso.

Martin Meehan ha condiviso una GIF di Tamburino dal film d’animazione della Disney Bambi, insieme alla citazione “se non puoi dire qualcosa di carino, non dire niente” come sua reazione.

Cameron Howe di NFTS ha descritto Morbius come “sconnesso e noioso” mentre si lamentava del fatto che Sony non sembrava sapere cosa fare con il progetto. Ha anche definito la scena dei titoli di coda “uno scherzo”, ma ha raccomandato ai fan di dare un’occhiata per un momento strabiliante:

Morbius è sconnesso e noioso come ti aspettavi che fosse. Chiaramente massacrato in un montaggio da uno studio che non aveva idea di cosa volessero farne – non che ci sia un buon film intrappolato lì dentro. Le scene dopo i titoli di coda sono uno scherzo, ma resta qui se ti piace alzare gli occhi al cielo.

Nicola Austin ha anche paragonato la pellicola ai film d’azione degli anni 2000, affermando poi che Morbius è senza dubbio peggio di Venom. La giornalista dichiara anche di essere confusa nel guardare al futuro della Sony con i suoi film di Spider-Man (le scene post-crediti sono già trapelate e sembrano abbastanza confuse), anche se ancora una volta, come altri giornalisti, elogia Matt Smith:

Beh, purtroppo Morbius non è eccezionale (alcuni vfx davvero scadenti e trama stereotipata degli anni 2000) e sicuramente non è divertente come Venom. Davvero confusa sul futuro del Sony Spiderverse dopo le scene post-crediti e il montaggio. Matt Smith sta chiaramente esplodendo però!

Insomma, il nuovo film Sony Marvel non ha certo conquistato chi lo ha potuto vedere in anteprima, e queste critiche si aggiungono alle altre polemiche già in corso per i presunti tagli subiti in fase di montaggio finale.

Morbius uscirà nei cinema italiani il 31 marzo. Il film, come detto, fa parte del SSU, che comprende anche i futuri film su Kraven il Cacciatore e Madame Web, che ha da poco trovato la sua protagonista.

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento