Recensione BenQ EX2780Q | Ottime prestazioni per un buon investimento

Di Andrea "Geo" Peroni
14 Dicembre 2019

Quando siete sul punto di acquistare un nuovo monitor per il vostro PC, occorre considerare diversi aspetti, tra i quali la tipologia di gioco che più dovrà girare su questo schermo. Se siete tipi abituati a videogiochi frenetici, come un Call of Duty: Modern Warfare, un Rainbow Six: Siege, o un qualsiasi altro titolo che fa della rapidità dei riflessi il punto di forza del giocatore, dovrete puntare ad un monitor con un tempo di risposta incredibilmente piccolo. Se invece siete più avvezzi alle grandi avventure, alle ambientazioni da urlo e alle opere più personali del mondo dei videogiochi, non possiamo fare altro che consigliarvi l’acquisto del BenQ EX2780Q.

Il nuovo monitor di BenQ, che abbiamo potuto provare nelle scorse settimane, risponde ad una specifica fetta di utenza. Quella cioè intenzionata a spendere qualcosa in più, rispetto ad un prodotto di bassa fascia, ma che possa offrire ottime prestazioni. In sostanza, un buon investimento per ottenere in cambio un prodotto che sia tra i migliori possibili, ed è proprio qui che si colloca il modello EX2780Q. Messo in vendita ad un prezzo superiore ai 500€ ma facilmente recuperabile a circa 470€, questo monitor potrebbe essere un perfetto regalo di Natale.

Offerta
BenQ EX2780Q Monitor Gaming 27" 2K QHD HDRi 144 Hz, IPS, Freesync, HDRi, USB-C
  • Stampante schermo Full HD: per una qualità dell'immagine impeccabile in 16:9 con pannello IPS e risoluzione QHD 2K 2560x1440
  • Potenzia l'esperienza di gioco: FreeSync e frequenza di raffreddamento di 144 Hz per immagini nitide e fluide. Le esclusive caratteristiche di BenQ migliorano ulteriormente l'esperienza di gioco.

L’EX2780U è un monitor QHD 2K da 27 pollici con un display IPS, che si rivolge proprio al mercato dei monitor di fascia media ma dalle ottime prestazioni. Vero, i difetti, come qualsiasi prodotto di questo tipo, ci sono. La risposta di 5 ms GTG, ad esempio, non è tra le migliori, ma si tratta comunque di un valore molto basso e che difficilmente si fa notare anche dai videogiocatori più incalliti. Come detto poco fa, poi, se il monitor viene votato alla riproduzione di grandi avventure piuttosto che multiplayer frenetici, questo valore di tempo di risposta risulta praticamente impercettibile. Ma è anche vero che i difetti di questo EX2780Q si possono chiudere qui.

Un elegante design che sembra richiamare un prodotto classico ma che viene impreziosito da elementi metallici, tra i quali il supporto e la parte inferiore dello schermo, fa da cornice ad un monitor che, almeno dall’aspetto, potrebbe allontanare qualche potenziale acquirente poco convinto dal “classico”. La barra abbastanza spessa che si trova in fondo allo schermo, argentata, non è parte di un design prettamente moderno, ma è interessante l’idea di BenQ di renderlo più particolare e carismatico anche con questo piccolo dettaglio. La base, inoltre, è cava, pratica per permettere di inserirvi il telecomando venduto insieme al monitor.

Il monitor, la cui forma potrebbe non piacere a tutti, può però regalare delle ottime soddisfazioni grazie alle sue prestazioni. Il tempo di risposta, ad esempio, del quale ci siamo leggermente lamentati in apertura, è compensato dall’elevata frequenza di aggiornamento a 144Hz. L’HDR poi, combinato con il pannello IPS, viene ulteriormente avvantaggiato e presenta un’immagine estremamente definita, con colori molto vivaci e davvero splendidi da vedere. Osservare il paesaggio di un videogioco al tramonto, con questa definizione e gestione dei colori, è davvero una gioia per gli occhi. Per farvi capire, abbiamo testato il BenQ con Death Stranding, gioco che non brilla certo per la palette cromatica ma che grazie all’EX2780Q riesce a dare una sorta di ulteriore identità ad ogni singolo dettaglio.

Tra le feature degne di nota, il solito e solido set di funzionalità da gestire tramite i pulsanti sullo schermo, fornito inoltre di due ingressi HDMI, un DisplayPort e una porta USB-C. Marchi di fabbrica BenQ, poi, sono il Brightness Intelligence Plus qui presente, ma anche tecnologie per evitare l’affaticamento degli occhi durante le sessioni di gioco più lunghe, come le impostazioni relative alla scarsa illuminazione del blu. In particolare, la gestione dell’illuminazione è proprio uno dei punti di forza di questo monitor, che ci ha sorpreso in più di un’occasione per il colpo d’occhio offerto.

In conclusione, vale la pena puntare su BenQ EX2780Q? La risposta, se siete in cerca di un prodotto di fascia media, è decisamente sì, in quanto si tratta di un prodotto in grado di offrire ottime prestazioni, accompagnate da una gestione dell’HDR davvero incredibile. Provare per credere: giocare ad un God of War, ad un Gears 5 o ad un Red Dead Redemption II, sfruttando ogni feature di questo schermo, è davvero una bella esperienza.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.