Caso Ibrahimovic, nuova nota di EA Sports: “Una disputa che non ci riguarda”

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Novembre 2020

Tiene ancora banco il caso di Zlatan Ibrahimovic contro FIFA 21, che nella giornata di lunedì 23 novembre ha infiammato il web.

L‘attaccante svedese del’AC Milan ha attaccato il gioco sportivo, colpevole, a suo dire, di utilizzare il suo volto e la sua immagine senza alcun permesso, traendone inoltre profitto.

La cosa è andata avanti per parecchie ore, e sta continuando anche nella giornata di oggi.

Alle accuse di Ibrahimovic si sono aggiunte anche quelle del suo procuratore, Mino Raiola, che su Twitter ha risposto anche ieri sera alla dichiarazione di ieri di EA Sports sulla questione, rincarando ulteriormente la dose:

FIFPro e AC Milan non possiedono i diritti individuali dei giocatori, come sono sicuro che sappiate e come vi abbiamo detto tante volte.

Gli sviluppatori di FIFA 21 hanno dunque diffuso una nuova nota ufficiale nella giornata di oggi, arrivata in redazione da pochi minuti. In questa nuova nota, viene ribadito ancora una volta che Electronic Arts e EA Sports hanno agito nel pieno rispetto delle regole, e che le accuse che Ibrahimovic e Raiola muovono al gioco sono in realtà totalmente estranee alla software house.

Ecco di seguito la nota ufficiale di Electronic Arts:

In merito alle recenti discussioni sulle licenze dei giocatori in EA SPORTS FIFA, ciò che sta avvenendo sui social media è un tentativo di coinvolgere FIFA 21 in una disputa tra una serie di terze parti che ha poco a che fare con EA SPORTS.
Per essere estremamente chiari, abbiamo i diritti contrattuali di includere le sembianze di tutti i giocatori attualmente presenti nel nostro gioco. Come già affermato, acquisiamo queste licenze direttamente da campionati, squadre e singoli giocatori. Inoltre, lavoriamo con FIFPro per assicurarci di poter includere quanti più giocatori possibili per creare il gioco di calcio più autentico.
Nei casi sollevati, i nostri diritti sulle sembianze dei giocatori sono concessi attraverso il nostro accordo con l’AC Milan e la nostra partnership esclusiva di lunga data con la Premier League, che include tutti i giocatori del Tottenham Hotspur.

Chissà se questa ennesima dichiarazione di EA Sports porrà la parola fine al caso Ibra VS FIFA 21. Naturalmente vi terremo aggiornati.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento