Su Xbox Game Pass arriveranno i vecchi Call of Duty, la conferma di Spencer!

Di Andrea "Geo" Peroni
1 Settembre 2022

Nel post odierno di Phil Spencer sul blog di Microsoft, il capo della divisione Xbox ha parlato nuovamente dell’acquisizione di Activision Blizzard King, che nell’ultimo periodo sta facendo notevoli passi in avanti verso una conferma dell’affare.

Le aziende antitrust di tutto il mondo stanno analizzando l’acquisizione di ABK da parte di Microsoft, che porterà sotto il controllo di Redmond alcuni franchise come Call of Duty, Diablo, Overwatch e World of Warcraft.

Dopo la posizione presa da Sony, che naturalmente vuole garanzie sul futuro dei giochi Activision, Microsoft ha risposto attraverso i suoi legali, spiegando che si tratta di normale concorrenza che comunque non andrà particolarmente a intaccare l’economia di PlayStation.

LEGGI ANCHE: Perché Microsoft vuole Activision? Semplice: il mercato mobile

Nel post odierno del blog di Microsoft, è intervenuto direttamente il boss di Xbox, Phil Spencer, che ha parlato di un argomento molto delicato in materia: l’arrivo dei giochi Activision su Xbox Game Pass.

I giocatori si sono infatti subito chiesti se i futuri titoli della compagnia americana sarebbero stati resi disponibili sul servizio in abbonamento di Xbox, come del resto avviene già per gli altri titoli prodotti da Microsoft. Anche Starfield e Redfall, due produzioni Bethesda in arrivo nel 2023, arriveranno ad esempio al day one su Game Pass, confermando la strategia del gigante tecnologico nei confronti del suo servizio.

La cosa, in effetti, non cambierà con Activision Blizzard King: tutti i futuri giochi, da Call of Duty a Diablo, saranno infatti disponibili su Xbox Game Pass, inclusi i titoli del passato:

Intendiamo rendere disponibile in Game Pass la tanto amata libreria di giochi di Activision Blizzard, inclusi Overwatch, Diablo e Call of Duty, e far crescere quelle comunità di gioco. Fornendo ancora più valore ai giocatori, speriamo di continuare a far crescere Game Pass, estendendone il fascino ai telefoni cellulari e a qualsiasi dispositivo connesso.

L’intervento sottolinea quindi non solo che i futuri giochi di Activision Blizzard arriveranno sul servizio in abbonamento di Microsoft, ma anche che la compagnia ha intenzione di preservare l’immensa libreria di videogiochi. Questa include i franchise di Call of Duty, Overwatch, Diablo, Warcraft, Crash Bandicoot, Spyro e molti altri ancora.

Nello stesso post, Spencer ha nuovamente ribadito che i giocatori PlayStation continueranno a giocare a Call of Duty, poiché i futuri titoli della serie usciranno sulle piattaforme Sony.

In tal modo, perseguiremo un percorso di principio. Abbiamo sentito che questo accordo potrebbe portare franchise come Call of Duty lontano dai luoghi in cui le persone li giocano attualmente. Ecco perché, come abbiamo detto prima, ci impegniamo a rendere disponibile la stessa versione di Call of Duty su PlayStation lo stesso giorno in cui il gioco verrà lanciato altrove . Continueremo a consentire alle persone di giocare tra loro su piattaforme e dispositivi diversi.

Ora, la domanda è solo una: qual è il gioco della serie Call of Duty che desiderate assolutamente rigiocare?

Fonte



Abbiamo parlato di: | |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento