Compare Sliptstream, la alpha di Call of Duty 2021 che ha a che fare con… gli alieni?

Di Andrea "Geo" Peroni
30 Giugno 2021

Un nuovo leak direttamente da Battle.net sembra aver svelato l’esistenza di Slipstream, la versione alpha interna di Call of Duty 2021!

Sebbene si sia già parlato tantissimo di Call of Duty 2021, il nuovo capitolo della serie sparatutto di Activision che sarà lanciato entro la fine dell’anno, Activision non ha ancora diffuso alcun dettaglio ufficiale.

Tra le poche certezze, sappiamo che il nuovo Call of Duty sarà sviluppato da Sledgehammer Games, già autori di Advanced Warfare e WWII, e che avrà un’integrazione con il battle royale Warzone, forse da subito. Negli ultimi giorni, poi, un noto insider ha condiviso alcuni interessanti dettagli che parlano del gameplay di quello che sembra si chiamerà Call of Duty: Vanguard, che non si discosterà granché da Black Ops Cold War proprio per evitare un brusco cambio di meccaniche per Warzone.

Con la presentazione del nuovo gioco che si fa ancora attendere, e che potrebbe arrivare proprio attraverso Call of Duty: Warzone come già accaduto lo scorso anno con un evento in-game (la Stagione 4, a tal proposito, terminerà il 10 agosto, una data decisamente verosimile per l’eventuale reveal…), arriva però una importante fuga di notizie direttamente da Battle.net, lo store di proprietà di Activision Blizzard.

Come segnalato dai dataminer, infatti, su Battle.net è comparso un nuovo gioco, inaccessibile al pubblico, il cui nome in codice sarebbe appunto Slipstream, come vi abbiamo segnalato in apertura. Slipstream non sarebbe semplicemente un nuovo titolo ancora non annunciato, ma addirittura la versione alpha di Call of Duty: Vanguard che utilizzano gli sviluppatori e i tester per completare la lavorazione sul gioco.

Una notizia, questa, che richiama alla mente quanto accaduto all’incirca un anno fa, quando sugli store di varie piattaforme fece la sua comparsa The Red Door. A conferma delle indiscrezioni, il file era effettivamente la versione alpha di Call of Duty: Black Ops Cold War, che sarebbe stato rivelato di lì a poco.

La notizia non finisce qui, perché Slipstream, come sempre accade, non è un nome in codice scelto casualmente, ma anzi può darci nuove indicazioni utili sull’ambientazione temporale del gioco – che, ancora una volta, suonano di conferma delle indiscrezioni degli ultimi mesi.

Slipstream era infatti il nome di un dramma radiofonico della BBC del 2008 ambientato nella Seconda Guerra Mondiale. In questa storia di finzione e fantascienza, la Germania entra in possesso di una straordinaria tecnologia, un aereo dalla velocità supersonica che può ribaltare le sorti della guerra e che si scoprirà è basato su una tecnologia di origine extraterrestre.

Naturalmente è ancora troppo presto per dire se questa particolare fiction avrà effettive ripercussioni sulla storia di Call of Duty 2021, o se si tratta semplicemente di un omaggio alla storia realizzata da BBC. La deriva fantascientifica, però, potrebbe anche essere sfruttata per la modalità terziaria del gioco, che si vocifera sarà realizzata in collaborazione con Treyarch.

L’idea di fondo di Slipstream è comunque quella di una Seconda Guerra Mondiale alternativa, ed è curioso che i rumor dei mesi scorsi citassero proprio una linea temporale differente dalla realtà nella quale il conflitto non è finito nel 1945 ed è invece proseguito almeno fino agli anni ’50.

Tra i nomi in codice coi quali viene identificato il file, inoltre, c’è anche Fore, che viene visto come una conferma indiretta del sottotitolo Vanguard per il nuovo Call of Duty.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento