Confusione su Xbox Series S, ma Tom Warren è sicuro: è più potente di Xbox One X

Di Andrea "Geo" Peroni
12 Settembre 2020

Questa settimana Microsoft ha annunciato ufficialmente Xbox Series S, una console di nuova generazione che affiancherà la più potente Xbox Series X a partire dal 10 novembre.

Il grande divario di prezzo tra i due sistemi è presto spiegato: Xbox Series S sarà venduta a ben 200$ in meno rispetto alla sua “sorella maggiore” a causa di un hardware nettamente inferiore, ma comunque pensato per la nuova generazione di videogiochi.

Intorno alla console, sul web, si è generata parecchia confusione, e ci riferiamo ovviamente a coloro che non masticano quotidianamente videogiochi e non possono essere costantemente aggiornati. In effetti, per chi non segue assiduamente questo mondo, la situazione di Xbox al momento è forse un po’ confusa da comprendere, in quanto tra pochi mesi sul mercato avremo:

  • Xbox One (fuori produzione)
  • Xbox One S
  • Xbox One S All Digital (fuori produzione)
  • Xbox One X (fuori produzione)
  • Xbox Series X
  • Xbox Series S

Per fare chiarezza in poche parole: il gruppo One diventerà presto la famiglia di hardware di vecchia generazione, per essere rimpiazzata dalla famiglia Series con X e S. Più chiari di così, è difficile.

Xbox Series S, dicevamo, resta in tutto e per tutto una console next-gen, rivolta però a un pubblico ben preciso e che non necessita di prestazioni elevatissime per i videogiochi della prossima generazione. La console, così come Xbox Series X, vanterà ad esempio un SSD e la tecnologia Ray Tracing, ma non supporterà la risoluzione in 4K. Qui di seguito trovate tutte le specifiche della console, che abbiamo anche confrontato con quelle di Series X in questo articolo.

  • SSD da 512GB
  • Ray tracing
  • 1440p, fino a 120 fps
  • Completamente digitale
  • Latenza bassissima
  • Upscaling dei titoli in 4K
  • Riproduzione dei media in 4K
  • Refresh rate variabile
  • Rate shading variabile

E dunque, alla luce di queste specifiche, in molti utenti è sorta la domanda: Xbox Series S è meno potente di Xbox One X?

Xbox One X

Un dubbio legittimo, alla luce non solo del fatto che Series S non supporterà la risoluzione 4K ma anche che non sarà compatibile con i giochi di One X, vale a dire con le versioni Enhanced dei titoli della famiglia Xbox One. Lo ha confermato nelle scorse ore un portavoce di Microsoft, come vi abbiamo riportato in questa notizia.

Secondo Tom Warren, autorevole voce di The Verge, la questione è un po’ più complicata, ma ancora una volta figlia della confusione che Microsoft, inevitabilmente, ha creato. Il giornalista, su Twitter, ha spiegato che l’errore fatto da molti utenti è stato quello di guardare alla mera risoluzione, senza pensare a ben altre componenti tecniche.

Xbox One X, ad esempio, puntava come suo cavallo di battaglia alla risoluzione in 4K, ma tutto questo senza un SSD e utilizzando una CPU da laptop. Series S, invece, punta ai 1440p, con a disposizione però un disco a stato solido, un processore più performante e un’architettura RDNA 2, che riserva risultati molto differenti da quella GCN di One X. Su One X, la potenza calcolata era infatti di 6 TFLOPS, ma l’architettura RDNA2 di Series S, nonostante i “soli” 4 TFLOPS della console, di ottenere risultati differenti e addirittura migliori come prestazioni, raggiungendo anche i 120 frame al secondo.

Proprio il framerate è uno dei grandi pregi della futura Series S, che la distinguerà da One X e la eleverà a sistema più performante. Su Xbox One X, scrive Warren, gli sviluppatori non riuscivano a portare il framerate a livelli elevati a causa del processore, un errore che ora, sulla famiglia di dispositivi Series, Microsoft non vuole ripetere. L’idea da cui il colosso di Redmond è partita, per questa nuova famiglia di hardware, è che i giocatori desiderassero in primis ottenere elevati valori di fps, lasciando in secondo piano la risoluzione – che su Series X, a ogni modo, toccherà il 4K.

Insomma, la risposta alla domanda “Xbox Series S è meno potente di One X?” è “In realtà no”, in quanto, a conti fatti, la console di nuova generazione avrà vari vantaggi rispetto alla mid-gen di casa Microsoft. Ancora una volta, Series S si conferma un’importante freccia nella faretra di Microsoft per la prossima generazione, soprattutto per il prezzo estremamente aggressivo. Una mossa alla quale Sony risponderà tra pochi giorni, con l’evento di presentazione ufficiale di PlayStation 5 nel quale scopriremo data di uscita e prezzo della console.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento