Due poliziotti licenziati per aver ignorato una rapina, stavano giocando a Pokemon GO

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Gennaio 2022

Due agenti del dipartimento di polizia di Los Angeles sono stati licenziati a causa, tra le altre cose, di aver giocato a Pokémon GO, rivela un documento del tribunale pubblicato nella notte.

Il gioco di Niantic compirà quest’anno 6 anni, eppure continua a far parlare di sè. Non solo perché gli sviluppatori continuano a infarcire di contenuti il titolo mobile, che ha dato poi i natali agli spin-off su Switch Pokémon Let’s Go Pikachu & Eevee; non solo perché anche in tempo di pandemia ha fatto registrare incassi record; ma anche perché è sempre fonte di ottime storie da raccontare intorno al fuoco per farsi due risate.

Un’indagine del 2017 ha permesso alle autorità di risalire alla cattiva condotta dei due poliziotti Louis Lozano ed Eric Mitchell, accusati di aver ignorato la richiesta di assistenza di un ufficiale in comando nella gestione di una rapina in corso in un vicino negozio. Invece di rispondere alla chiamata, i due hanno ignorato la richiesta e hanno anzi lasciato l’area… nella speranza di andare a catturare qualche nuovo mostriciattolo in Pokémon GO.

Queste decisioni, catturata dalla dash cam del sistema video digitale per auto in dotazione alla polizia, così come i tentativi di mentire sulle loro azioni, alla fine hanno portato al licenziamento degli ufficiali dal LAPD.

I rappresentanti di Lozano e Mitchell hanno successivamente presentato una petizione per impedire questo provvedimento, sostenendo che l’uso del filmato DICVS come parte dell’indagine ufficiale sulla loro condotta violava la privacy sulle conversazioni private tra agenti. Questo appello è stato respinto il 7 gennaio, e oltre al danno per i due è arrivata anche la beffa: è stato infatti pubblicato il testo completo del video incriminato, nel quale i due poliziotti, quasi a simboleggiare poeticamente la loro negligenza, stavano catturando… uno Snorlax!

I due poliziotti stavano infatti chiaramente catturando alcuni mostri virtuali al’interno di Pokémon GO, tra cui Snorlax e Togetic. È stata proprio la comparsa di Togetic a spingere i due a non rispondere alla chiamata di intervento da parte della polizia, e ad allontanarsi dal luogo in cui si trovavano per inseguire il loro sogno: diventare un giorno i più grandi allenatori di Pokémon! Ah no, scusate, ci siamo lasciati prendere la mano.

Ecco il testo completo della conversazione pubblicato dalle autorità:

For approximately the next 20 minutes, the DICVS captured petitioners discussing Pokémon as they drove to different locations where the virtual creatures apparently appeared on their mobile phones. On their way to the Snorlax location, Officer Mitchell alerted Officer Lozano that “a Togetic just popped up,” noting it was “[o]n Crenshaw, just South of 50th.” After Mitchell apparently caught the Snorlax—exclaiming, “Got ‘em”—petitioners agreed to “[g]o get the Togetic” and drove off. When their car stopped again, the DICVS recorded Mitchell saying, “Don’t run away. Don’t run away,” while Lozano described how he “buried it and ultra-balled” the Togetic before announcing, “Got him.” Mitchell advised he was “[s]till trying to catch it,” adding, “Holy crap, man. This thing is fighting the crap out of me.” Eventually Mitchell exclaimed, “Holy Crap. Finally,” apparently in reference to capturing the Togetic, and he remarked, “The[ ] guys are going to be so jealous.” Petitioners then agreed to return to the 7-Eleven (where Sergeant Gomez later met them) to end their watch. On the way, Mitchell remarked, “I got you a new Pokémon today, dude.”

L’incredibile storia dei due poliziotti americani si aggiunge ad altre storie che ben conosciamo su Pokémon GO, come i due uomini che si sono picchiati nella vita reale per colpa di una palestra nel gioco, o il vlogger che finì in carcere per aver giocato a Pokémon GO in chiesa, o ancora un uomo che aprì il fuoco verso un’auto con due ragazzi che giocavano pensando che si trattasse di malintenzionati.

La questione di Pokémon GO, scemata poi nel corso degli anni, tenne banco anche in Italia, con ad esempio il quotidiano Libero che si scagliò non tanto contro il gioco quanto invece contro chi ci giocava. Ah, bei tempi…

Leggende Pokémon: Arceus - Nintendo Switch
  • Un’avventura Pokémon completamente nuova, con meccaniche da gioco di ruolo e d'azione.
  • Esplora le vaste aree aperte della regione di Hisui – la Sinnoh del passato – da ogni prospettiva grazie ai Pokémon cavalcabili e completa il primo Pokédex della regione.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento