Home Videogiochi Rubriche I migliori videogiochi dei supereroi DC

I migliori videogiochi dei supereroi DC

Sin dall’alba dei tempi, da quando i videogiochi dominano questo pianeta, i grandi supereroi hanno sempre cercato fortuna. Non senza tanti scivoloni, le case fumettistiche più forti sono riuscite a portare all’attenzione dei giocatori i propri personaggi, con esperimenti di varia natura e genere.

Anche la DC Comics, ovviamente, ne fa parte. Personaggi come Batman e Superman solcano i vieogiochi da interi decenni, e alle IP DC sono inoltre legate alcune immortali videogiochi che un appassionato non può dimenticare. Come già fatto per la Casa delle Idee, la grande rivale, abbiamo quindi deciso di realizzare una lista dei migliori videogiochi sui supereroi DC Comics, che include probabilmente anche qualche nome poco conosciuto ma di alto profilo.

Il tempismo non è casuale: a febbraio 2024 uscirà Suicide Squad: Kill the Justice League, il nuovo videogioco di Rocksteady Studios che proporrà una missione a dir poco rischiosa per i membri della Squadra Suicida di casa DC. Per conoscere i dettagli sul gioco, vi rimandiamo alla nostra anteprima.

Prima di iniziare, specifichiamo che non si tratta di una classifica, quanto invece di una semplice lista che illustra i migliori videogiochi mai realizzati basati sulle IP di DC Comics, ordinati cronologicamente.

1. The Death and Return of Superman (1994)

Una scelta forse insolita, per un gioco che in pochi ricordano ma che nascondeva gran divertimento. Guardando al passato dei videogiochi DC, poche sono state le interpretazioni accettabili di Superman, ma The Death and Return of Superman, gioco bidimensionale del 1994 per SNES e SEGA Genesis, è stato capace di dare finalmente lustro al figlio di Krypton anche nel mondo videoludico.

A causa delle limitazioni dell’epoca, il gioco aveva comunque forti paletti da rispettare. Superman non era ad esempio in grado di volare, e il gameplay si riduceva a un classico picchiaduro a scorrimento sulla scia di alcuni classici come Streets of Rage. Sebbene fosse quindi impossibile replicare la magnificenza di Superman, il risultato in realtà fu molto buono. Il problema di Superman, tuttavia, è spesso stato proprio quello dei suoi poteri, per i quali le piattaforme non sono mai sembrate pronte. Altro caso simile è quello di Shadow of Apokolips, pubblicato su PS2 e Game Cube.

2. Batman: Arkham (serie) (2009-2015)

Parlando di videogiochi sui supereroi DC, la serie Batman Arkham è probabilmente il prodotto migliore mai realizzato. Forse anche oltre la semplice sfera DC, anche se c’è da ammettere che la Marvel ha recuperato un po’ di terreno con gli ottimi Spider-Man di Insomniac Games. Comunque, i quattro titoli del cosiddetto ArkhamVerse di Rocksteady sono un superlativo esempio di come si può prendere un fumetto e trasportarlo nei videogiochi per creare un’esperienza unica.

Arkham Asylum, Arkham City e Arkham Knight furono una progressione continua, tre action adventure perfetti con un combat system in grado di fare scuola e ambizioni che si espandevano sempre di più, partendo dal manicomio di Arkham fino ad arrivare all’intera Gotham City, le cui strade dovevano essere liberate dal crimine con Batman a bordo della fidata Batmobile. Oltre alle atmosfere e al gameplay, anche la scrittura era eccezionale, integrando alla storia principale una serie di attività e personaggi secondari sempre perfetti. Non è bene abusare di tale parola, ma quando si parla di Batman Arkham è lecito utilizzare il termine capolavoro.

E Arkham Origins? Per quanto fosse un buon titolo, realizzato però da WB Montreal, il prequel non ha mai raggiunto i picchi qualitativi della trilogia di Rocksteady. Un leggerissimo scivolone, ma resta pur sempre una bella avventura da vivere.

3. DC Universe Online (2011)

DC Universe Online è un affascinante e fenomenale MMORPG ormai in circolazione da più di 13 anni. Il 2011 era però molto diverso da oggi, e infatti inizialmente il gioco venne proposto a pagamento. Osservando il declino di utenza, gli autori decisero di passare a un modello free to play fornito di un corposo supporto post-lancio, e ciò ha inaspettatamente ridato fiducia al progetto facendo tornare moltissimi utenti.

In DC Universe Online, i giocatori creano personaggi originali basati sui tradizionali archetipi di personaggi DC prima di entrare in questo mondo connesso e interagire con diversi eroi e cattivi iconici. Il gioco principale presenta Brainiac come il grande cattivo, ma questa è solo una delle tante minacce che si sono susseguite negli anni. Oltre alle missioni principali e le attività extra, non mancano raid e quest più complesse. Nel corso degli anni sono stati regolarmente aggiunti al gioco anche eventi stagionali e pacchetti opzionali di missioni e trame, facendo di DC Universe Online un grande esempio.

4. Gotham City Impostors (2012)

Questo gioco probabilmente lo ricorderanno in pochi, a causa soprattutto di una campagna marketing praticamente inesistente da parte di Warner Bros, o un supporto che potesse tenere vivo il gioco a lungo. Il grande problema di Gotham City Impostors è stato probabilmente essere arrivato nel momento sbagliato, ma in quanto a qualità i giocatori erano molto soddisfatti.

Ma di cosa si tratta, di preciso? Gotham City Impostors era (sì, purtroppo oggi non esiste più) uno sparatutto in prima persona online free to play, pubblicato nel 2012 e rimasto attivo per alcuni anni prima di chiudere i battenti senza troppo clamore. Fondamentalmente era la risposta di WB Games a Team Fortress 2 e altri prodotti simili, dando in mano a Monolith Productions, oggi al lavoro su un videogioco di Wonder Woman, la possibilità di reinterpretare in maniera molto particolare l’IP di Batman. Al netto di un divertentissimo gameplay, quello che probabilmente è mancato a Gotham City Impostors è stato come detto la spinta di Warner, che forse neanche credeva veramente nel progetto. Tanti saluti e tanti rimpianti, perché il titolo era davvero riuscito.

5. LEGO Batman 2: DC Super Heroes (2012)

Raramente Traveller’s Tales ha sbagliato i suoi titoli LEGO, grazie a una formula collaudata in tantissime occasioni e ormai apprezzata da tempo. La serie di LEGO Batman non ha fatto eccezione, ed è con il suo secondo capitolo, LEGO Batman 2: DC Super Heroes, che è stato raggiunto un importante apice qualitativo. Pur restando concentrato su Batman e Gotham City, il titolo si apriva sempre di più alle IP della DC Comics, portando ancora più eroi e cattivi.

C’era una forte enfasi sull’esplorazione e sulla risoluzione di enigmi, il che lo rende uno dei migliori giochi LEGO per un utente in cerca di relax – è anche vero che forse nessun titolo LEGO è davvero stressante. Inoltre, è stato il primo gioco di Traveller’s Tales a presentare dialoghi parlati e un concept open world, caratteristiche poi esportate anche su future produzioni dello studio.

6. Injustice: Gods among Us (2013)

Il discorso si può ampliare anche a Injustice 2, sequel di Gods among Us, ma il primo capitolo guadagna la posizione avendo comunque dato il via a quella che è una delle migliori IP legate alle proprietà DC. Injustice ha preso gli elementi essenziali della serie Mortal Kombat, ma NetherRealm è stata abbastanza intelligente da regalare una sana dose di carisma al gioco.

I poteri di ogni supereroe e cattivo sono perfettamente rappresentati; le battaglie sembrano enormi e dinamiche nonostante il gameplay 2D (pur con una rappresentazione in tre dimensioni). Inoltre, la storia regalava grandissime soddisfazioni ai fan DC Comics, tanto da desiderare che un giorno questo prodotto possa avere un qualche tipo di adattamento sul grande o piccolo schermo. Come detto, anche Injustice 2 riuscì nella sua missione, anche se la storia era nettamente inferiore a quella di Gods among Us.

7. Batman: The Enemy Within (2017)

Telltale Games è uno studio molto particolare: o lo si ama, o lo si odia. In passato gli specialisti delle avventure grafiche hanno partorito tanti giochi di alto livello come Tales from the Borderlands, Back to the Future e The Walking Dead, ma sono stati altrettanti i risultati deludenti.

Batman: The Enemy Within, per fortuna, fece parte della prima categoria. Seconda stagione delle produzioni Telltale dedicate a Batman, il gioco riproponeva la tipica narrazione punta e clicca raggiungendo importanti picchi qualitativi, e introducendo una nuova versione di Joker particolarmente riuscita. Proprio come il suo predecessore, Batman: The Enemy Within non è adatto ai giocatori che cercano un’azione incessante, ma la maggior parte dei lettori di fumetti e dei fan dei giochi di avventura punta e clicca con una buona dose di lavoro investigativo dovrebbero adorarlo. Del resto, Batman è il più grande investigatore del mondo, e Telltale dimostrò di averne carpito l’essenza in modo encomiabile.

8. LEGO DC Super-Villains (2018)

LEGO DC Super-Villains 2

Non solo Batman: anche LEGO DC Super-Villains è un gran bel divertimento, riproponendo la sempre classica e sempre solida esperienza LEGO con un cast composto dai grandi villain del mondo DC. E no, non solo Joker e Harley Quinn. LEGO DC Super-Villains si scatena, prende personaggi ben noti ma anche bizzarri, andando oltre a villain classici come Spaventapasseri, Pinguino, Ra’s al Ghul, Deadshot, Gorilla Grodd e molti altri. 270 personaggi, insomma, non sono pochi.

Nella storia è stato incorporato anche un personaggio personalizzato a seconda della scelta del giocatore, che tratta dei cattivi più famosi dell’universo DC che assumono con riluttanza il ruolo di protettori della Terra dopo la scomparsa della Justice League. Una sorta di Suicide Squad? Quasi, ma non proprio. In ogni caso, il divertimento era assicurato.

Scritto da
Andrea "Geo" Peroni

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

PlayStation Plus – Sconti e promozioni in occasione di San Valentino

In occasione di San Valentino, arriva la nuova ondata di sconti e...

ludens logo kojima productions

Kojima parla di Physint, il gioco sarà fortemente ispirato a Metal Gear

A una settimana dal suo annuncio, Hideo Kojima ha rivelato alcuni nuovi...

Street Fighter 6 – Presentato il nuovo lottatore Ed

Capcom ha presentato un nuovo lottatore per Street Fighter 6, il formidabile...

GTA 6, Take-Two ribadisce: “Vogliamo la perfezione”

Nel comunicare gli ultimi (sempre eccellenti) risultati di GTA 5 e Red...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425