In Starfield potremo unirci a qualsiasi fazione, anche quella dei cattivi

Di Andrea "Geo" Peroni
17 Marzo 2022

L’ultimo dev diary degli sviluppatori di Starfield si concentra sulla scelta dei giocatori e sulle fazioni.

Starfield è probabilmente il progetto più ambizioso di Bethesda dai tempi di The Elder Scrolls 5: Skyrim, tanto che Phil Spencer, ora che Xbox è diventata proprietaria dell’intero studio, ha confidato di aspettarsi un successo simile per il gioco in arrivo a fine anno.

Quando è stato annunciato per la prima volta nel 2018 durante l’E3, Bethesda mise da subito in chiaro che Starfield fosse un progetto ambizioso, e nell’ultimo anno è diventato evidente che la compagnia ha posto grande attenzione sul progetto. Del resto, Bethesda ha messo Starfield davanti a The Elder Scrolls VI come priorità di sviluppo, dunque le aspettative sono altissime.

Todd Howard e il suo talentuoso team hanno spiegato che i giocatori non devono aspettarsi una sorta di TES ambientato nello spazio, quanto invece qualcosa nuovo di zecca, nel quale le scelte saranno al centro dell’avventura da vivere. Le parole degli sviluppatori arrivano dal nuovo dev diary di Starfield che ci consegna anche qualche informazione in più sul gioco, in particolare per quanto riguarda le fazioni.

Starfield e le Fazioni

Nel secondo episodio di Into the Starfield, gli sviluppatori hanno sottolineato l’importanza delle scelte del giocatore in Starfield e come vogliono che ogni utente crei la propria esperienza e la propria storia piuttosto che seguire una serie di eventi sceneggiati.

Will Shen, lead quest designer di Starfield, ha spiegato un po’ di più sulle diverse fazioni che troveremo nel gioco. Ha menzionato un certo numero di fazioni tra cui United Colonies, i repubblicani spaziali idealisti; Freestar Collective, persone coraggiose che rappresentano la fantasia spaziale occidentale; Ryujin Industries, una fazione cyberpunk che rappresenta una vita aziendale; si è infine parlato dei Crimson Fleet, i pirati spaziali di Starfield.

Entrare in ciascuna di queste fazioni avrà il suo processo e la sua trama, e ciò significa che in Starfield saremo liberi di entrare nella fazione che più preferiamo, anche di quella dei cattivi, se necessario.

Nel caso dei Crimson Fleet, ad esempio, potremo agire come una sorta di poliziotto spaziale e denunciarli agli enti superiori, o affrontarli direttamente, o addirittura entrare a far parte dell’organizzazione e intraprendere operazioni criminali.

Starfield, che sarà lanciato anche su PC, avrà la possibilità di debuttare attraverso il servizio Xbox Game Pass sin dal day one fissato all’11 novembre 2022.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento