Missioni Strike Force e singleplayer, cosa cambierà?

Di Andrea White Mezzelani
25 Giugno 2012

Come vi avevamo accennato già (leggi di più) nel nuovo Call of Duty Black Ops 2 ci saranno le Missioni Strike Force. Queste missioni di cui abbiamo già parlato abbondantemente in questa pagina avranno un ruolo nella modalità single player, influiranno sul verificarsi degli eventi e in generale sull’andamento globale della storia. La decisione presa da parte della produzione nasce dall’esigenza di avere una sorta di versatilità del gioco anche nella modalità single player (campagna) per rendere ogni esperienza il più possibile personale. Pensate quindi che ci possano essere stravolgimenti della storia? No, tranquilli. Le missioni influiranno solo nelle ultime fasi del completamento della campagna e non in maniera determinante; daranno semplicemente delle sfumature differenti a seconda dei risultati ottenuti, in particolare si potranno svolgere quindi delle azioni in più rispetto a quelle consolidate nella filone principale della storia single player. Ottima idea per rendere la campagna più appetitosa dato che in parecchi, appena comprato un Call of Duty si fondano sulla modalità multiplayer senza mai provare a completare la storia del gioco.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.