Il rumor mostruoso di oggi: Sony sta per acquistare Bethesda, Starfield cancellato e TES 6 nel 2022

Di Andrea "Geo" Peroni
2 Gennaio 2020

Molti di voi ce lo hanno segnalato tra i messaggi sui nostri social network, e allora eccoci qui a parlare del mostruoso rumor che si è rapidamente diffuso in tutto il mondo nelle ultime ore.

Un utente anonimo su Reddit, tale zenimaxinsider, ha sganciato una bomba di tutto rispetto che rimane, ovviamente, una mera indiscrezione allo stato attuale delle cose.

Stando alle sue fonti, l’utente ha dichiarato che Sony sarebbe in procinto di acquistare ZeniMax Media, un nome che forse viene poco citato nel mondo dei videogiochi ma che in realtà ha una straordinaria importanza. ZeniMax è infatti un colosso americano che sviluppa e produce videogiochi, e non parliamo di titoli indipendenti o di progetti poco celebri. L’azienda è infatti proprietaria di software house come id Software (i creatori di DOOM e Quake), Arkane Studios (Prey, Dishonored), MachineGames (Wolfenstein) e Bethesda Softworks (Fallout, The Elder Scrolls). Insomma, quando si parla di ZeniMax Media, si parla indirettamente di Bethesda.

Già di per sé, insomma, questa indiscrezione getta un velo di incredulità sul futuro del mondo videoludico. Sony, che già negli ultimi mesi ha dimostrato di voler rispondere alla nuova politica di Microsoft sui first party inglobando Insomniac Games, sarebbe pronta ad un esborso senza precedenti per l’industria, assicurandosi a questo punto in esclusiva i titoli sfornati da ciò che ruota intorno a Bethesda.

Sempre nello stesso post, l’insider afferma che ci sono particolari novità per due attesissimi progetti di Bethesda, una positiva e una negativa. Partiamo subito da quella negativa, che fa eco ad alcuni rumor circolanti nel web nelle settimane scorsa, e che riguarda la precaria situazione di Starfield. A novembre 2018 un altro insider affermava infatti che il visionario GDR sci-fi di Bethesda fosse in una fase di pericoloso stallo, a causa di enormi problemi che il Gamebryo, motore grafico in uso da più di 20 anni, stava causando al gioco. L’indiscrezione odierna non fa altro che gettare nello sconforto chi attende questo progetto, perché secondo zenimaxinsider Starfield è ormai un progetto morto e sepolto.

Tutte le energie di Bethesda sarebbero infatti ora puntate su The Elder Scrolls VI con l’intento di far uscire l’attesissimo GDR entro il 2022. Per colmare il vuoto lasciato da quest’assenza di titoli nei prossimi due anni, inoltre, l’intenzione del colosso sarebbe quella di produrre remake della serie Fallout, anche se non sappiamo quale potrebbe essere la portata di tali progetti.

Ora, questo che vi abbiamo riportato è il rumor nella sua interezza, ma permetteteci ora di analizzarlo maggiormente nel dettaglio. La voce risulta ovviamente non ufficiale e non confermata, ma, pur essendo poco credibile, non scegliamo né di crederle a priori né di additarla come semplice fake news. Del resto, in un’epoca che ha visto la più grande acquisizione nella storia di Hollywood, possiamo aspettarci di tutto, e Sony ha probabilmente le possibilità economiche per arrivare ad inglobare un’azienda colossale come ZeniMax, considerando poi che un investimento di questo tipo garantirebbe un ritorno sul fronte videoludico di portata impressionante.

Ciononostante, andiamoci piano con le considerazioni. Fino a che nessuno dei diretti interessati parlerà della questione, smentendola o confermandola, restiamo nel campo delle ipotesi. Forse, se effettivamente l’acquisizione si concretizzerà a febbraio come afferma l’insider, ne sapremo qualcosa di più tra pochi giorni, al CES 2020 al quale Sony parteciperà.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento