Overwatch: svelate tutte le novità sul nuovo eroe Baptiste

Di Mark
27 Febbraio 2019

Proprio ieri vi parlavamo delle origini del nuovo personaggio di supporto in arrivo su Overwatch, Baptiste, e oggi vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere sulle sua abilità e i gadget.

Innanzitutto, in quanto eroe di supporto, non solo aiuta i suoi alleati a recuperare vita, ma amplifica il danno che questi ultimi apportano ai nemici. Uno dei suoi gadget consente ai compagni di squadra di restare vivi sotto il fuoco nemico e in generale il suo kit sembrerebbe consentire azioni molto audaci come mai prima d’ora.

Spostando l’attenzione sulla sua arma, Baptiste è dotato di un Lanciagranate Biotico che può sparare sia a raffiche di tre colpi, apportando una quantità significativa di danno, sia funzionare come dispositivo di cura, scagliando proiettili che curano tutti gli alleati nelle vicinanze.

Per quanto riguarda le sue abilità, abbiamo Stivali Potenziati, che permette, dopo essersi accovacciati di saltare più in alto degli altri, Impulso Rigenerativo, che attiva un potenziamento grazie al quale tutti i membri della squadra avranno cure periodiche, anche in caso di allontanamento da Baptiste, e infine il Campo dell’Immortalità, probabilmente una delle più forti abilità nel gioco, attiva un campo che non permette ai compagni di morire raddoppiando danni ed effetti di cura degli alleati al suo interno, tuttavia, la sua durata è di circa otto secondi ed il generatore che lo pone in essere può venire distrutto dai nemici. La sua ultimate, Matrice di Amplificazione, consiste in una sorta di schermo che raddoppia i danni e gli effetti curativi dei proiettili alleati che la attraversano.

Questo è tutto ciò che bisogna sapere su Baptiste e vi ricordiamo che il nuovo eroe è già giocabile nei server pubblici di prova su PC.

Fonte



Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo