Pokemon Violetto e Scarlatto, Nintendo apre ai rimborsi per i problemi

Di Andrea "Geo" Peroni
23 Novembre 2022

Nintendo corre ai ripari dopo le polemiche che hanno accompagnato il lancio di Pokémon Scarlatto e Pokémon Violetto, e apre ai rimborsi per gli utenti scontenti.

La critica non ci è andata giù leggera con i nuovi capitoli della saga Pokemon di Game Freak, ma anche molti fan sembrano aver raggiunto il punto di non ritorno con il franchise. Se il nuovissimo duo di titoli Pokémon è stato apprezzato per gli sprazzi di open world e il gameplay non lineare, in controtendenza con il passato, gli aspetti puramente tecnici sono stati invece demoliti dal pubblico, che si aspettava qualcosa di meglio.

Come riportato da DualShockers, Nintendo non ha potuto fare altro che aprire ai rimborsi di Violetto e Scarlatto, per venire incontro alle lamentele dei giocatori. Secondo quanto riportato, l’utente di Reddit Hotdog_Daddy ha recentemente rivelato di aver ricevuto con successo un rimborso per Pokémon Scarlatto e Violetto a causa delle scarse prestazioni dei giochi.

Mentre la politica di rimborso del Nintendo eShop può rendere molto difficile ottenere un rimborso su un titolo acquistato, un rappresentante ha detto a Hotdog_Daddy che i problemi che riguardano i nuovi giochi Pokémon creano un motivo più forte per un rimborso. Ciò significa che Nintendo è probabilmente ben consapevole dei vari problemi di prestazioni dei giochi ed è aperta a rimborsare i fan che hanno acquistato i titoli.

Game Freak sta certamente lavorando per sistemare la maggior parte dei problemi con una patch, ma quel che è certo è che l’esordio di Violetto e Scarlatto, che saranno giocabili alla vicinissima Milan Games Week, è stato forse il più discusso nell’intera storia del franchise, con i giocatori che chiedono a gran voce un progresso tecnologico per una serie di punta del mondo Nintendo.

Polemiche di questo tipo non sono nuove per il franchise di Pokemon. Sin dall’epoca di Spada e Scudo, i primi nuovi giochi della serie principale pubblicati su Switch, la community aveva storto il naso per il comparto grafico e tecnico delle produzioni, decisamente inferiore ad altri giochi first party di Switch come The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Super Mario Odyssey. Chiaramente i fan si aspettavano un trattamento migliore per uno dei franchise di punta di Nintendo, cosa che non sembra essere nelle priorità di Game Freak.

Seriously, if you find the game unplayable seek a refund there’s no shame in it from pokemon

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento