PS5: ecco come il DualSense cambierà Spider-Man: Miles Morales, Horizon 2 e altri titoli

Di Andrea "Geo" Peroni
20 Agosto 2020

A margine della pubblicazione del primo spot TV dedicato a PlayStation 5, un nuovo post sul blog ufficiale di PlayStation dedicato ai videogiochi fa luce su come le nuove funzionalità del DualSense cambieranno il modo di percepire l’esperienza.

Insomniac Games, Arkane Studios, Guerrilla Games e vari altri studi hanno deciso infatti di raccontare, tramite le pagine del blog di PS, come il DualSense influenzerà l’esperienza di gioco verso le esclusive che troveremo sulla prossima console di casa Sony.

Brian Horto, creative director di Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, ha ad esempio raccontato che il feedback aptico del controller vi farà capire da dove arrivano gli attacchi rivolti al protagonista:

La precisione del feedback aptico ci permette di fare un sacco di cose nuove. In Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, indicheremo ai giocatori da che parte arrivano gli attacchi facendo sì che il feedback aptico corrisponda alla direzione corretta sul controller wireless DualSense. Come ci sente a usare l’abilità mimetica di Miles? E una scarica venom? La grande precisione del sistema aptico del controller wireless DualSense ci permettere di rendere il feedback più tridimensionale. Ad esempio, se tieni premuto il tasto quadrato per caricare un pugno venom, sentirai la bioelettricità di Spider-Man crepitare sul lato sinistro del controller, per poi raggiungere il culmine sul lato destro all’impatto.

Dinga Bakaga, di Arkane Lyon, ha invece spiegato che i trigger adattivi rispecchieranno ad esempio il blocco di un’arma su Deathloop:

Sono davvero entusiasta dei grilletti adattivi e del feedback aptico, caratteristiche che arricchiranno le esperienze di gioco con un po’ di fisicità e forniranno un feedback importante. Poiché Deathloop è uno sparatutto in prima persona, abbiamo adottato diverse soluzioni per fare in modo che ogni arma offra al giocatore una sensazione diversa. Ad esempio, una delle caratteristiche che mi piace di più è che i grilletti si bloccano quando l’arma si inceppa, per offrire un feedback immediato ancora prima dell’animazione che fa capire istantaneamente e a livello fisico al giocatore che deve sistemare la sua arma.

Le varie armi di Horizon: Forbidden West, poi, provocheranno sensazioni differenti sul DualSense:

Horizon Forbidden West presenta nuove armi progettate per essere uniche e rivestire un ruolo specifico nei combattimenti contro macchine e avversari umani. I grilletti adattivi del controller wireless DualSense ci aiuteranno a rendere le armi ancora più uniche e appaganti da usare.

Marcus Smith, direttore creativo di Ratchet & Clank: Rift Apart, racconta che i triggeri adattivi saranno una delle grandi esperienze del nuovo gioco della serie, e che la loro percezione cambierà da arma ad arma:

I grilletti adattivi sono un elemento che non vediamo l’ora di presentare [in Ratchet & Clank: Rift Apart]! Ad esempio, Enforcer è un’arma da fuoco a doppia canna. Mentre tiri il grilletto, spari da una canna e puoi percepire la resistenza del grilletto quando è circa a metà pressione. Cerchi esperienze ancora più esplosive? Tira il grilletto oltre la soglia di resistenza e sparerai da entrambe le canne contemporaneamente.

Sensazioni simili che troveremo anche su Demon’s Souls, nel quale ogni azione provocherà una risposta differente sul controller:

Con il controller wireless DualSense e la potenza delle funzioni aptiche, possiamo rendere il combattimento ,in Demon’s Souls, ancora più crudo, spietato e letale. Potrai sentire ogni colpo inflitto mentre colpisci i nemici e lanci incantesimi. Sentirai tra le mani tutta la forza dell’attacco di un boss titanico mentre riesci a mettere a segno una difesa tempestiva. Sentirai il metallo colpire il metallo quando i nemici bloccano i tuoi attacchi o tu blocchi i loro. Il feedback sensoriale offerto dal controller ti permette di sapere sei i tuoi attacchi vanno a segno e se la tua parata tempestiva è andata a buon fine, per reagire in modo ancora più rapido e decisivo.

Anche un’azione semplice come tirare una leva diventa un’esperienza sensoriale. Tutto questo non sarebbe mai stato possibile prima. Non sarebbe stato possibile ricreare la sensazione del metallo che colpisce il metallo o del fuoco che prende vita tra le tue mani mentre evochi una magia. Il feedback aptico è parte integrante dell’esperienza e dell’azione, per immergere il giocatore nel mondo di gioco. Vista, udito e tatto si fondono per proiettare nel futuro questa nuova generazione di gioco.

I trigger adattivi saranno poi protagonisti dell’esperienza racing di PlayStation 5, con Gran Turismo 7:

Penso che l’uso più efficace del grilletto adattivo [in Gran Turismo 7] sia per rappresentare il funzionamento del sistema frenante antibloccaggio (ABS) in fase di frenata. Un tipico ABS rilascia a intermittenza la pressione dei freni mentre il conducente esercita una pressione sul pedale. Il grilletto adattivo è perfetto per ricreare questa sensazione sul pedale e consente al giocatore di percepire e comprendere con precisione il rapporto tra la forza frenante che desidera e la tenuta di strada del pneumatico.

Rispetto al feedback offerto dalla funzione di vibrazione disponibile in passato, la caratteristica unica del feedback aptico è che è in grado di riprodurre una gamma più ampia di frequenze.Questo significa che il design sonoro e tattile può essere gestito in modo continuo e integrato.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento