Rainbow Six EU League: resoconto giornata 8 stage 1

Di Mark
16 Luglio 2020

Siamo solo ad una giornata dalla fine e ormai la classifica ha assegnato alcune delle sentenze in vista del Mini Major di agosto, si qualificano ufficialmente Rogue, BDS e G2 per le quali rimane solo da stabilire l’ordine con cui finirà questo stage in vista dei punti per le Global Standings. Giornata pienissima di soprese e bei risultati quindi non perdiamoci in chiacchiere e andiamo a parlarne subito.

TEAM EMPIRE vs BDS ESPORT 7-1 (Oregon)

Il primo round vede subito l’armata russa andare a difendere il site di Dormitorio con Elemzje che apre le ostilità uccidendo due avversari da rampinato, gli Empire iniziano a soffrire l’attacco ma JoyStiCK rimasto contro RaFaLe e BriD in ferimento riesce a rimanere in vita e regalare il primo round ai suoi. Eccellente l’azione di Scyther e dan nel site di Lavanderia che si portano via da soli quattro avversari lasciando il solo Renshiro in Refrigerazione che, con pochissima vita, viene ucciso da Always. Continuano a macinare uccisioni i difensori insistendo, per Cucina e Refettorio, con una difesa molto verticale lasciando ben tre persone al piano superiore: i BDS rimangono in due dopo la doppia di Renshiro che viene però refraggato da Always, una kill a testa per il proseguo del round con Scyther che va a prendersi per ultimo BriD nel tentato push in obiettivo. I BDS per un pelo non la fanno sotto al naso dei difensori, a rotazione ricominciata, RaFaLe entra nel site di Dormitorio dal finestrone, quasi riesce a mettere il plant a terra ma deve fare i conti con il C4 da sotto di dan, tiene molto bene la difesa che in men che non si dica elimina tutto l’attacco e vince anche il quarto round. Altro round archiviato per la difesa con Always che si porta via due nemici, rimasti in tre i BDS attaccano in modo scoordinato lasciando il solo BriD contro tre, il round è ormai finito da molto tempo e l’attaccante aspetta solo che il cronometro arrivi a zero. Spettacolare giocata di ShepparD nel sesto round che tiene il Bagno con le unghie e con i denti, gli arriva una granata ma riesce comunque a rimanere vivo abbastanza da portarsi via una doppia prima di esplodere lui stesso, gli Empire non arretrano e si portano in forte superiorità numerica con Elemzje che si trova nella stessa situazione di BriD ma viene brutalmente ucciso. 6-0, inversione delle parti. Primo matchpoint annullato con i BDS che riescono a tenere botta agli assalitori fino all’ultimo grazie soprattutto al clutch di BriD che atterra con un C4 ShepparD in fase di plant e uccide anche Scyther. Al round numero 8 inizia a giocare anche JoyStiCK che sale dalle scale bianche di Dormitorio, se ne porta via due, poi viene ucciso dal compagno in modo molto sfortunato, arriva il plant di ShepparD che nel mentre ha preso possesso di Sala giochi, rimane solo Shaiiko che per un pelo non uccide tutti e tre i suoi avversari con dan che lo ferma evitando il disastro.

Il risultato più sconvolgente dell’intera giornata, gli Empire si svegliano dal sonno che li ha avvolti nelle precedenti sei giornate, escludendo la prima con la vittoria del derby, e strappano tre punti vitali per la classifica sia in alto, con i BDS che perdono ufficialmente la prima posizione, sia in basso, con gli Empire che provano a salvare almeno la faccia in questo primo stage. I francesi invece, ai quali viene ritornato un 7-1 hanno inaugurato una fase calante della prima frazione di questa stagione competitiva, un passo falso che comunque possono permettersi vista l’ipoteca messa sulla qualificazione.

MVP: Always.Empire

ROGUE vs TEMPRA ESPORT 7-2 (Oregon) 

I Rogue difendono subito Lavanderia chiudendo molto bene gli spazi agli avversari che riescono ad entrare in bomba negli ultimi secondi ma vengono prontamente fermati da ripz che se ne prende tre e manda i suoi a vincere il primo round. Al secondo round è korey-show con una prima kill ai danni del portatore del defuser, ne seguono altre due, rimane solo P4 che, sempre nelle tracce del giocatore tedesco viene intercettato da ripz. Non riescono a creare spazi per attaccare la bomba i Tempra che sbattono contro LeonGids e i proiettili infiniti dell’Alda di Maestro che decima le file avversarie confinando solo Voy in bagno  il quale non può più inventarsi nulla per vincere questo terzo round. Ancora una volta i Rogue riescono a chiudere la saracinesca, rimangono in due contro tre e, complice una pessima copertura da parte di Dirza e Chaoxys, LeonGids riesce a sgattaiolare da Refrigerazione e uccidere Shiinka durante il plant. Non sbagliano questa volta i Tempra che riescono a portarsi sul 3v1 e coprire, questa volta molto bene Shiinka impedendo a korey di portarsi a casa il quinto round. Deja vù del secondo round con LeonGids che si chiude ancora una volta in Bagno, se ne porta via due, sfiora la terza kill, Aceez si prende la vita di Voy e karzheka chiude le danze ufficialmente aumentando ancora il distacco prima dell’inversione dei ruoli. I Tempra difendono subito la zona di Lavanderia con gli assalitori che entrano nelle zone limitrofe all’obiettivo facendo strage di tutti i difensori meno Chaoxys che trova una kill su karzheka ma cade ancora una volta grazie alla kill di ripz. Primo matchpoint annullato da parte del team italiano con una discreta difesa del site di Dormitorio prima di tornare in Lavanderia dove il push è l’unico linguaggio che i Rogue sembrano voler praticare: prima Aceez scende dalla botola di Conferenze per trovare la kill su Voy, LeonGids si prende la vita di Dirza, intanto dall’altro lato è P4 a portarsene via altri due, tra una kill e l’altra rimane solo LeonGids che prima uccide Shiinka e poi si prende anche Chaoxys rimasto forse un po’ troppo in attesa al piano superiore.

Vincono e convincono i Rogue che, nonostante un campionato nazionale non entusiasmante ed una partenza in European League un po’ a rilento sono riusciti a farsi valere per prendersi ufficialmente il primo posto dai BDS in virtù dello scontro diretto. I Tempra con questa sconfitta si chiudono praticamente da soli la porta del Major in faccia ma nel complesso, la loro prestazione per questo primo stage è altamente sopra le aspettative di tutti. Abbiamo trovato un team che ha saputo stupire in più occasioni pareggiando e sconfiggendo anche avversari di un certo calibro e rimandando, perché no, magari al prossimo stage un concreto pensiero al prossimo Major.

MVP: LeonGids.Rogue

NATUS VINCERE vs VIRTUS.PRO 3-7 (Villa)

Prima difesa dei Na’vi che prende luogo in Trofei e Statue ma la vera superstar di questo round è wTg che trova ben tre kill consentendo a Schockwave di andare al plant e vincere il primo round. Ancora Virtus.pro super efficienti nel secondo round, trovano quattro kill in brevissimo tempo lasciando solo neLo nel site, il difensore riesce a realizzare una doppia ma ne ha ancora due davanti a sé e non riesce a portare a termine il clutch. Sempre wTg anche nel terzo round trova una doppia, entra nel site per far andare online il disinnescatore e mentre correvano i sette secondi necessari per il processo, Amision prima e Rask poi sono riusciti a prendersi le ultime kill per chiudere il 3-0. Arriva la prima vittoria da parte dei Natus Vincere nel site di Cucina dove il lavoro grosso lo fanno Kendrew e Saves dopo il push di Rask in obiettivo recuperando una situazione a dir poco critica. In Aviatore e Giochi sono di nuovo i VP a dettare regole e ritmo del gioco che riescono a ribaltare una situazione di parità numerica che sembrava deporre inizialmente in favore dei difensori, rimangono Rask e wTg contro il solo Panix che però non può nulla contro le linee di tiro create dagli avversari. I Na’vi vogliono e ottengono l’ultima difesa grazie prima di tutto a Panix che riesce a bloccare le cariche esotermiche di Thermithe con le granate a impatto, poi arrivano le kill con il flank di Saves e la doppia di Doki che portano il punteggio sul 2-4. Si invertono le parti e i Virtus.pro riescono a chiudere benissimo il site di Aviatore e Giochi con Rask in particolare il quale riesce a pochissimi secondi dalla fine ad uccidere in una posizione critica il portatore lasciando ancora una volta neLo da solo contro tre per la vittoria finale. Gli assalitori perdono troppo tempo nel cercare di neutralizzare Clash, senza peraltro avere successo e rimanendo ancora in forte inferiorità numerica, ci penseranno Amision e Schockwave a completare la kill feed mettendo a segno le ultime due uccisioni. La troppa aggressività dei russi gli fa bruciare un matchpoint iniziato in condizione di assoluto vantaggio con i Na’vi che sono stati bravi nel lavoro di refrag riequilibrando dalla loro parte un round che sembrava dover andare alla difesa. C’è tempo per un rehost a causa di un bug sonoro che precede la vittoria dell’ultimo round da parte dei Virtus.pro per il 7-3 finale.

Come dico sempre, il grosso difetto dei Natus Vincere è un’incostanza da lasciare a bocca aperta, sono un po’ la mina vagante della competizione, quel team che potrebbe straperdere come stravincere e se solo riuscissero a valorizzare maggiormente le giocate e l’organizzazione delle stesse, nessuno gli impedirebbe di andare ad infastidire Rogue, BDS e G2 in modo reale. Rimangono lì, a 3 punti, sperando nel risultato dell’ultima giornata che vedrà, tra l’altro i G2 affrontare proprio questi avversari. Dal canto loro i russi, dopo una partenza non emozionante, ci stanno facendo vedere che sono presenti e che hanno voglia di trovare a tutti i costi questo quarto posto.

MVP: Amision.VP

G2 vs TEAM SECRET 7-5 (Villa) 

Si rimane in Villa per questo quarto match di giornata con i G2 che partono subito a mille sfondando da Camera da letto, i Secret non stanno a guardare e prova a metterci una pezza Prano con una quadrupla che non si traforma in ace per volere di Pengu. Riprendono da dove hanno lasciato i tedeschi che vanno subito a vendicare Kantoraketti con la tripla di Virtue, rimane solo Drvn che uccide Pengu, lancia il C4 verso Virtue eliminandolo e pareggia. Troppo distratti i G2 che non si preoccupano della verticalità facendo portare due kill a casa al solito Prano, CTZN riesce comunque a portare online il plant, Pengu se ne porta via uno ma è ancora il giocatore britannico a completare il lavoro. Continuano a soffrire gli esplosivi al plastico gli attaccanti che cadono come le mosche davanti ai Secret regalandogli addirittura un flawless per pareggiare ancora i conti. Arriva una velocissima serie di kill che consente agli attaccanti di portare il plant online e da lì a pochi secondi mettere fuori gioco gli ultimi due difensori. Continua il tira e molla tra le due squadre con i Secret che ribaltano l’offensiva dei G2, da notare il flick fenomenale di Exp0 ai danni di CTZN prima di finire però vittima del trade avversario. Rimangono Pengu e Virtue contro Drvn che, come in un deja vù, neutralizza i due avversari e si porta a casa il clutch. Si invertono le parti con i Secret che riescono a liberare molto bene la zona di Trofei e Statue e mentre KS provava a piazzare il disinnesco cade anche Pengu mandando i connazionali in vantaggio. Incredibile Pengu in Aviatore e Giochi, anzi, sulle scale principali, si apposta sul pianerottolo e si porta via tre avversari in un batter d’occhio mettendo fine al round e pareggiando nuovamente la situazione. Arriva un’altra vittoria per i difensori con l’ingenuità di KS che mette Kantoraketti in ferimento e inizia a plantare essendo praticamente scaduto il tempo, nel mentre però il finlandese è capace di pingare costantemente la posizione esatta dell’attaccante che viene ucciso da sotto da parte di CTZN. I G2 vincono un altro round con astuzia, barricando la porta che dalla cantina conduce al corridoio prinicipale, infatti, riescono a sentire Exp0 in uscita dalla stessa e prendere la kill che li porta al primo matchpoint. Passiamo direttamente al round 12, dove si decide il punteggio finale dopo la vittoria degli assalitori: ottimo l’utilizzo di Clash che permette di guadagnare secondi preziosissimi mentre i compagni eliminano ad uno ad uno tutti i nemici e si prendono in 3 punti.

Ottima vittoria da parte dei G2 che prendono saldamente controllo del terzo posto e, come anticipavo prima, vanno a ricoprire un ruolo fondamentale per decidere chi accederà al quarto posto con lo scontro di lunedì. Perdono ancora i Secret e tornano in quella che alla fine del prossimo stage sarà la zona relegation, o retrocessione nonostante aver comunque offerto un prestazione molto valida avendo portato gli avversari a giocarsi tutti e dodici i round.

MVP: Pengu.G2

CHAOS EC vs TEAM VITALITY 6-6 (Kafe Dostoyevsky)

Lo scontro di bassa classifica tra ChaosVitality inizia con la difesa degli svedesi in doppia Cucina che si risolve in una carneficina da parte di Fabian e compagni che si portano a casa il primo round. Ancora un ottimo attacco dei francesi che trovano la via per isolare la zona di Cockatail dove arriva il plant da parte di risze che poi troverà l’ultima kill ai danni di cryn. Riescono a reagire benissimo nella difesa di Sala Lettura i Chaos con la quad kill da parte di REDGROOVE che lascia davvero poco da fare per gli assalitori che cederanno il round agli avversari di lì a poco. Arrivano altre due vittorie da parte dei Chaos che riescono a prendere il controllo della situazione sia in Bar e Cocktail che in doppia Cucina trovando addirittura il vantaggio. Al sesto round i Chaos partono molto bene riuscendo a prendersi delle kill molto importanti ai danni degli avversari e lasciandoli 2v4, arriva la reazione da parte di Goga e Hungry ma proprio lo spagnolo, durante il plant, viene sopreso da REDGROOVE e rimesso al suo posto. Si invertono i ruoli e il settimo round passa in mano ai francesi che riescono a trovare le cinque kill per la vittoria praticamente tutte assieme andando aggressivi sugli attaccanti. Ritornano ad essere aggressivi anche gli avversari con VITO che apre la strada verso il site con la doppia iniziale e le ultime tre kill che vengono raccolte dopo il push verso il site stesso. Arriva un flawless da parte dei Vitality che non vogliono far scappare gli avversari e accorciano le distanze fino al 5-4. I Chaos però vincono il round succcessivo e si prendono il matchpoint che verrà infine bruciato per ben due volte sancendo un pari.

Il pareggio dei Chaos è ormai diventato un meme nella community competitiva di Rainbow Six Siege ed è un peccato che un team talmente talentuoso debba, di volta in volta, andare ad accontentarsi per un pareggio. I Vitality con questo pareggio si tengono al di sopra delle ultime posizioni cercando di salvare il salvabile per poi proiettarsi a tutta birra verso il prossimo stage.

MVP: REDGROOVE.Chaos

CLASSIFICA PLAYDAY 8 STAGE 1 

  1. Rogue 19pt
  2. BDS Esport 16pt
  3. G2 Esports 15pt
  4. Virtus.pro 12pt
  5. Natus Vincere 12pt
  6. Tempra Esport 9pt
  7. Team Vitality 8pt
  8. Team Empire 8pt
  9. Chaos Esports Club 5pt
  10. Team Secret 5pt

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo




Scrivi un commento