Aperitivo E3 2019 – 5 giugno, tra Watch Dogs e importanti assenze

Di Andrea "Geo" Peroni
5 Giugno 2019

L’abbiamo rifatto: per il terzo anno consecutivo, Uagna.it vi delizia il pre-cena con un Aperitivo tutto a base di E3 2019. I più affezionati ricorderanno sicuramente questa rubrica che anticipa la fiera di Los Angeles, che quest’anno aprirà i battenti l’11 giugno (preceduta ovviamente dagli showcase, come sempre), nella quale vi riassumiamo tutti gli eventi più importanti di ogni giorno in preparazione alla grande kermesse.

IL PROGRAMMA DI UAGNA.IT E UAGNA TV PER L’E3 2019

Prima di cominciare con il resoconto odierno, vi ricordo di cliccare sul link qui sopra per scoprire come seguire l’E3 2019 insieme a Uagna.it e UAGNA TV. Seguiremo in diretta streaming, commentando in italiano, alcune delle conferenze (in particolare Microsoft e Ubisoft), ma la totalità dell’evento potrete seguirla tramite il nostro sito e ovviamente i nostri canali social. Vi invitiamo pertanto a mettere like alla nostra pagina Facebook e a seguirci su Instagram per ogni novità importante.

Ma cominciamo con l’aperitivo E3, che vi consigliamo di gustare con una buona ciotola di patatine a lato, con la notizia con la quale è iniziata la mattinata di ognuno di noi. Ubisoft, dopo i leak delle scorse ore, ha confermato con un teaser l’esistenza di Watch Dogs Legion, nuovo capitolo del franchise di Watch Dogs che sarà questa volta ambientato a Londra e che, udite udite, ci permetterà di entrare nei panni di qualsiasi NPC. Siamo molto curiosi di sapere come questa meccanica verrà realizzata e che effetti avrà sul gioco e sulla storia, e per conoscerlo dovremo attendere lo showcase del colosso francese nel quale vedremo il gioco all’opera. Appuntamento, quindi, a lunedì sera.

Watch Dogs 2

Per una bella notizia che arriva, ecco che ne giunge un’altra inattesa e pessima. Rocksteady Studios, la software house dietro alla serie Batman Arkham, ha confermato che neppure quest’anno presenzierà alla fiera americana. Da molti anni Rocksteady sta lavorando a qualcosa, probabilmente legato, di nuovo, al mondo DC. Si è parlato per mesi di Superman. Poi di Justice League. Poi di Suicide Squad. Poi ancora di Batman e della Corte dei Gufi. La verità è che nessuno sa cosa Rocksteady stia sviluppando, e chissà ancora per quanto non avremo sue notizie. Appassionati del mondo DC, mettetevi il cuore in pace: l’E3 non vi porterà succose novità.

Capitolo date di uscita. Nintendo ha annunciato quest’oggi che Pokemon Spada & Scudo saranno disponibili dal 15 novembre, ovviamente su Switch. In attesa di vederli all’opera all’E3, ecco qui sotto la replica del Nintendo Direct odierno dove potete vedere tutte le novità annunciate. Arrivano gradite notizie anche da chi non possiede un palcoscenico altrettanto imperioso. Deck13, sviluppatori di The Surge 2, hanno annunciato quest’oggi che il gioco sarà disponibile dal 24 settembre, notizia accompagnata dalla rivelazione di una limited edition e di nuove piccole informazioni sul gioco. Non sappiamo se The Surge 2 si mostrerà effettivamente di nuovo a E3 2019, ma ci sembrava giusto parlarvene.

In attesa di vederle all’opera, Electronic Arts ci ha inoltre dato un’anteprima delle nuove mappe di Battlefield V. Lo sparatutto sviluppato da DICE è partito col freno a mano, e neppure l’arrivo della battle royale Firestorm sembra averne cambiato le sorti. EA deve però cercare di ravvivare l’interesse dei suoi fan, specialmente se pensiamo al fatto che il nuovo Battlefield si farà attendere come minimo fino all’autunno del 2020, salvo sorprese. E, in quel caso, il gioco approderà anche sulle console next-gen.

battlefield V

Per chiudere, qualche altra info velocissima. Bandai Namco ha confermato che il nuovo RPG di Dragon Ball sarà all’E3 2019, difficile prevedere quando questo sarà mostrato anche se la conferenza Microsoft, ormai molto incentrata sui multipiattaforma, è il principale indiziato. Chi sicuramente non sarà alla fiera è invece Beyond Good and Evil 2: a nulla sono bastati i desideri dei fan, Michel Ancel ha dato qualche giorno fa la triste notizia dell’assenza del gioco sul palco Ubisoft, assenza che si aggiunge a quella già annunciata di Skull & Bones.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.