PLUS V GOLD: Dawn of Player – Chi è il vincitore del 2019?

plus gold
Di Marco "Connor" Corazza
28 Dicembre 2019

Eccoci tornati all’appuntamento mensile del Plus V Gold…più o meno.
Quest’oggi decreteremo ufficialmente il vincitore annuale della storica “competizione” tra i servizi di abbonamento mensili di Microsoft e Sony (tralasciando quindi Stadia, in gara da un solo mese).
Se volete saperne di più sui singoli mesi e cosa ne pensiamo nel dettaglio, vi rimandiamo agli articoli mensili che trovate sul nostro sito Uagna.it.

Detto questo, iniziamo senza altri indugi!
Chi avrà offerto i migliori giochi nel 2019?

 

PLAYSTATION PLUS

Quest’anno ci sono stati in tutto 32 giochi tra PS4, PS3 (fino a un certo punto) e PS Vita per un totale di circa $894 di valore e un punteggio medio della critica di 77.6/100.

GENNAIO

  • Amplitude (PS3)
  • Fallen Legion: Flames of Rebellion (PS Vita)
  • Portal Knights (PS4)
  • Steep (PS4)
  • Super Mutant Alien Assault (PS Vita)
  • Zone of the Enders HD Collection (PS3)

Un mese tranquillo, senza troppe sorprese o pretese, che nel suo piccolo ha dato delle buone soddisfazioni ad alcuni giocatori senza però brillare particolarmente.
Steep in particolar modo è stato apprezzato da buona parte degli abbonati, grazie al suo gameplay sempre aggiornato e a tante aggiunte nel corso del tempo.

FEBBRAIO

  • Divekick (PS3)
  • For Honor (PS4)
  • Gunhouse (PS Vita)
  • Hitman: The Complete First Season (PS4)
  • Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots (PS3)
  • Rogue Aces (PS Vita)

Un ottimo mese che verrà ricordato tra i migliori per questo servizio, grazie a ben 3 titoli di grosso calibro, nonostante non siano le ultime uscite.
Metal Gear Solid 4 ripropone la storica saga di Solid Snake, mentre l’accoppiata su PS4 rende febbraio assolutamente vincente nella competizione mensile.
E con una line-up di tutto rispetto, diciamo addio ai giochi per PS3.

MARZO

  • Call of Duty: Modern Warfare Remastered
  • The Witness

Un altra serie di titoli molto buoni e che hanno segnato il PS Plus di quest’anno, Activision ha fatto di tutto per dare ai giocatori un’alternativa ad un non ottimale Black Ops 4 e allo stesso tempo rispolverare un titolo molto apprezzato dalla community.

APRILE

  • Conan Exiles
  • The Surge

Uno stallo, dopo due mesi ricchi di sorprese, non dei migliori; tuttavia parliamo di giochi valutati bene dalla critica e apprezzati dalla nicchia a cui si sono rivolti.

MAGGIO

  • Overcooked!
  • What Remains of Edith Finch

Un mese tutto Indie, certo non dei migliori, che ci siamo goduti abbastanza, anche se le attese erano alte a causa dei rumors di quel mese così promettente che ha lasciato molti di noi con l’amaro in bocca.

GIUGNO

  • Borderlands: The Handsome Collection
  • Sonic Mania

Sony ha segnato una ripresa notevole col periodo estivo; dopo un grande annuncio ufficiale di Borderlands 3, abbiamo avuto la possibilità di recuperare quest’edizione rimasterizzata degli scorsi capitoli.

LUGLIO

  • Detroit: Become Human Digital Deluxe Edition
  • Horizon Chase Turbo

Rumoreggiato e confermato in seguito, Detroit è stato una manna dal cielo per chi ancora non era riuscito a provarlo all’uscita, un ottimo gioco futuristico che tratta argomenti forti e anche attuali; lo stesso ha visto inoltre la luce su PC giusto due settimane fa, consigliamo vivamente di recuperarlo per goderne a pieno.

AGOSTO

  • Sniper Elite 4
  • Wipeout Omega Collection

Sniper Elite è una serie parecchio sottovalutata, non apprezzata per diversi motivi, ma è un buon abbinamento per un mese di transito come questo, in cui molti non giocano per dedicarsi al periodo estivo: potremmo dirci quindi soddisfatti per metà.

SETTEMBRE

  • Batman: Arkham Knight
  • Darksiders 3

Altri titoli di spicco: uno storico Arkham Knight e un atteso Darksiders 3 che è risultato parecchio sottotono rispetto alle aspettative del pubblico.
Non si può affermare che sia stato un mese azzeccato che verrà ricordato tra i migliori di quest’anno.

OTTOBRE

  • MLB The Show 19
  • The Last of Us Remastered

Ottobre ha segnato una svolta per Sony sul servizio di streaming / download di PlayStation Now, che ha ottenuto uno sconto sul prezzo e questi due titoli del mese: uno sportivo simulativo su di uno sport (Baseball) non proprio patriottico per il nostro paese e un AAA premiato più volte negli anni come un pilastro di PlayStation (e che mantiene l’hype tutt’ora per il fantomatico secondo capitolo).

NOVEMBRE

  • Nioh
  • Outlast 2

Giochi acclamati, nonostante non recentissimi, in particolar modo Nioh: uno dei migliori giochi del 2017, un titolo raro come pochi per implementazione di un gameplay di qualità in combinazione al riconoscimento del desiderio di massa e di una devozione culturale.

DICEMBRE

  • Monster Energy Supercross: The Official Videogame
  • Titanfall 2

Concludiamo con i titoli di questo mese (scaricabili per poco ancora, siete ancora in tempo per recuperarli), che chiudono con una nota dolce-amara e un apprezzamento medio basso fra gli utenti, viste soprattutto le vendite di questi al lancio e il poco supporto nel tempo che però, grazie al PS Plus, hanno riscosso un discreto successo fra gli abbonati al servizio.

 

XBOX: GAMES WITH GOLD

Dal lato Microsoft ci sono stati proposti ben 48 giochi divisi tra le due console, giocabili comunque tramite retrocompatibilità tutti su Xbox One, per un valore di circa $1.196 e un punteggio medio di 75/100.

GENNAIO

  • Celeste (solo Xbox One)
  • Far Cry 2
  • Lara Croft and the Guardian of Light
  • WRC 6 (solo Xbox One)

Un mese ricco di valore che, nonostante una valutazione alta, ripropone giochi utilizzati già in passato e molto “vecchi” rispetti alla nuova generazione.
Non il migliore degli inizi, ma che riserva assi nella manica per i mesi successivi.

FEBBRAIO

  • Assassin’s Creed Rogue
  • Bloodstained: Curse of the Moon (solo Xbox One)
  • Star Wars Jedi Knight: Jedi Academy
  • Super Bomberman R (solo Xbox One)

Con Assassin’s Creed (più volte rumoreggiato per Plus ma anche quest’anno non presentato), Microsoft si è portata alla pari con la sua controparte, proponendo all’utenza dei titoli più che accettabili dal pubblico e non solo.

MARZO

  • Adventure Time: Pirates of the Enchiridion (solo Xbox One)
  • Metal Gear Rising: Revengeance
  • Plants vs. Zombies: Garden Warfare 2 (solo Xbox One)
  • Star Wars Republic Commando

Un ritorno al passato, tre titoli molto buoni e apprezzati.
Sparatutto, hack-n-slash.. questo mese è, senza ombra di dubbio, uno dei più completi dell’anno.

APRILE

  • Outcast: Second Contact (solo Xbox One)
  • Star Wars: Battlefront 2 (2005)
  • The Technomancer (solo Xbox One)
  • Tom Clancy’s Ghost Recon: Advanced Warfighter 2

E’ piaciuta ai nostalgici questa offerta, un pò meno alla fascia di persone che si aspettava più di un AAA come si deve.
Resta comunque un buon mese grazie a Ghost Recon e Star Wars, anche se non riescono a sopperire alle mancanze che sta avendo Microsoft quest’anno.

MAGGIO

  • Comic Jumper
  • Earth Defense Force: Insect Armageddon
  • Marooners (solo Xbox One)
  • The Golf Club 2019 (solo Xbox One)

Xbox perde il colpo e subisce un periodo non dei migliori a causa di un’offerta non invitante nel proprio abbonamento, purtroppo si parla di giochi vecchi/di nicchia, che non hanno entusiasmato i consumatori medi.

GIUGNO

  • Earth Defense Force 2017
  • NHL 19 (solo Xbox One)
  • Portal: Still Alive
  • Rivals of Aether (solo Xbox One)

Reduci da un E3 in cui è stato presentato il bundle Xbox Game Pass Ultimate, possiamo dire a mente fredda che giugno ha dato grandi soddisfazioni alla console della grande M, più in termini di servizi che di presenza videoludica in sé e per sé.

LUGLIO

  • Big Crown: Showdown (solo Xbox One)
  • Castlevania: Symphony of the Night
  • Inside (solo Xbox One)
  • Meet the Robinsons

Grande ritorno alle origini con Castelvania, che si conquista il titolo migliore del mese nonché il più giocato, dopo due mesi passati in sordina Microsoft fa un accenno di rialzo.

AGOSTO

  • Castlevania: Lords of Shadow
  • Forza Motorsport 6 (solo Xbox One)
  • Gears of War 4 (solo Xbox One)
  • Torchlight

Un mese di trionfo con titoli importanti che sbaragliano la concorrenza in un periodo di vacanze generali.
Chi è rimasto a casa si sarà goduto di certo un gran comparto videoludico grazie a GoW 4 e Forza 6, meno per Castelvania.

SETTEMBRE

  • Earth Defense Force 2025
  • Hitman: The Complete First Season (solo Xbox One)
  • Tekken Tag Tournament 2
  • We Were Here (solo Xbox One)

We Were Here è stato l’unico gioco innovativo introdotto con il pass quest’anno ed è stata una bella sorpresa, per quanto riguarda il resto si parla di molta roba già vista (soprattutto la prima stagione di Hitman, a causa del Plus di febbraio).

OTTOBRE

  • Disney’s Bolt
  • Friday the 13th: The Game (solo Xbox One)
  • Ninja Gaiden 3: Razor’s Edge
  • Tembo the Badass Elephant (solo Xbox One)

Friday the 13th, gioco amato e odiato, è sempre un buon prodotto da vedersi ricevere “gratuitamente”; lo stesso non si può dire per gli altri titoli, sebbene non dispiacciano dei titoli disney, quali appunto Bolt, ogni tanto.
Gli altri poi non sono certo dei AAA, ma il loro lo fanno.

NOVEMBRE

  • Joy Ride Turbo
  • Sherlock Holmes: The Devil’s Daughter (solo Xbox One)
  • Star Wars: Jedi Starfighter
  • The Final Station (solo Xbox One)

Star Wars punta di diamante delle offerte dei Games with Gold ormai: rumoreggiato e confermato, fa il suo ritorno in vista dell’uscita dell’ultimo film a dicembre.
Gli altri titoli invece deludono alquanto, ci si aspettava forse un livello più alto in questo periodo annuale.

DICEMBRE

  • Castlevania: Lords of Shadow — Mirror of Fate HD
  • Insane Robots (solo Xbox One)
  • Jurassic World Evolution (solo Xbox One)
  • Toy Story 3

Concludiamo con l’ottima line-up dal lato Xbox di questo mese.
Tra alti e bassi, questo è una delle offerte più combattute con la concorrenza.
Nessun titolo spicca più di altri, ma siamo stati molto contenti di vedere Jurassic World Evolution come chiusura di quest’anno.

 

CONCLUSIONI

A livello di quantità di giochi, anche abbastanza recenti, Xbox vince assolutamente; tuttavia, sotto molti aspetti quali: il livello di supporto rispetto al passato al servizio, la qualità dei titoli proposti e le votazioni raggiunte, il campione di quest’anno tra i due abbonamenti è, per quanto ci riguarda, il PlayStation Plus.

Siamo in ogni caso più che soddisfatti anche per quanto riguarda i Games with Gold di Xbox, in quanto abbiamo ricevuto da ambe le parti un’incredibile crescita, costantemente ci regalano emozioni e tanti giochi di ottima fattura.
Ricordiamo che per noi l’importante non è la guerra per chi è migliore, i servizi sono stati entrambi di alto livello e questo è da riconoscere (a prescindere dalla console che si sostiene).

Cosa ne pensate? Cosa vi aspettate l’anno prossimo? Viste le premesse, ci sarà da divertirsi!

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento