PLUS V GOLD V STADIA PRO: Dawn of Player [Maggio 2020]

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Maggio 2020

Sì, è vero. L’appuntamento mensile di PLUS V GOLD V STADIA PRO è leggermente in ritardo sulla tabella di marcia abituale, ma sono sicuro che ci perdonerete: in fin dei conti, la scorsa settimana tutti gli occhi erano puntati sul grande appuntamento di Inside Xbox con i primi gameplay dei titoli per Xbox Series X, e anche ovviamente con il da poco annunciato Assassin’s Creed: Valhalla che ha continuato a calcare l’onda mediatica per giorni e giorni. Ora, però, siamo finalmente pronti a tornare con la nostra rubrica, un tuffo alla scoperta dei giochi in regalo per i vari abbonamenti principali disponibili sul mercato.

Come al solito, confronteremo i servizi PlayStation Plus, Xbox Live Gold e Stadia Pro per capire quale tra i tre offra il pacchetto migliore ai suoi abbonati nel mese di marzo. Non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e diamo il via alle ostilità.

games with gold

RALLY E FANTASY

Una considerazione, prima di continuare: sembra che negli ultimi mesi Microsoft stia rallentando notevolmente l’ondata di qualità di Xbox Live Gold, in favore di quello che è il suo più grande successo di questa generazione, l’abbonamento Xbox Game Pass. Mentre i giocatori che sottoscrivono il Pass hanno ad esempio a disposizione Red Dead Redemption II, infatti, i giocatori abbonati a Live Gold si devono accontentare questo mese di due titoli non proprio memorabili, ed è un peccato. V-Rally 4, ad esempio, che rappresentò il grande ritorno della famosa serie di corse a quasi 16 anni di distanza dal precedente capitolo, è anche il meno apprezzato tra tutti (67/100) a causa di problemi nei controlli, scarsità di contenuti e una mancanza generale di cura nei dettagli. Non è un mistero che, a causa di quel flop, le speranze per un V-Rally 5 si siano affossate, anche se sperare non costa nulla. Anche Warhammer 40.000: Inquisitory Martyr non ha molte frecce al suo arco. Si tratta di un buon action RPG ambientato nel famosissimo universo di Warhammer, ma l’opera di Maximum Games è afflitta da ripetitività e bug che la stampa specializzata ha sempre condannato (71/100). Non un pessimo titolo, certo, ma neppure il miglior esponente di questo importantissimo franchise.

Solita chiusura dedicata ai due giochi per Xbox 360, giocabili anche su One grazie alla retrocompatibilità. Sensible: World of Soccer è la riedizione di un intramontabile classico della storia dei giochi sportivi (81/100), anche se è vero che si tratta di un titolo dedicato a una ormai ristretta cerchia di appassionati. Molto divertente invece Overlord II (75/100), action adventure fantasy nel quale interpretiamo non il classico eroe bensì un signore del male che intende gettare nel panico il mondo.

playstation plus logo

IL TOPO DI CAMPAGNA E IL TOPO DI CITTÀ

Dopo aver proposto una discreta serie di ottimi mesi, tra Uncharted 4, BioShock e Shadow of the Colossus, anche Sony e PlayStation Plus rallentano. Non tanto per la qualità generale, attenzione: i due titoli in regalo questo mese, seppur abbiano generato parecchie polemiche tra i giocatori, sono di buon livello. In entrambi i casi si parla però di simulatori ben lontani dal concetto di “videogioco per la massa”, e questo è sicuramente uno dei punti sul quale pecca maggiormente l’offerta mensile di PS Plus. Da un lato abbiamo Cities Skylines, ottimo gestionale cittadino di Paradox Interactive che nella sua versione console è stato capace di mantenere intatto il feeling che aveva su PC, e che ci chiede di costruire, gestire ed espandere una grande metropoli (81/100). Dall’altro c’è invece Farming Simulator 19, altro simulatore gestionale questa volta ambientato in campagna e facente parte di una serie che, senza brillare per qualità eccelsa (64/100), è stata in grado di creare una solida fanbase. Insomma, i due giochi, specialmente il primo, sono valide proposte per questo mese, ma da Sony ci si poteva aspettare un po’ di varietà in più.

ZOMBIE E PORTALI

Mentre Stadia continua a faticare – l’ultimo appuntamento si è rivelato essere l’ennesima delusione per i giocatori, con il servizio di Google che ormai è già nella sua parabola discendente – l’abbonamento Stadia Pro, se non altro, regala soddisfazioni. Sono tre i giochi in regalo questo mese per gli abbonati, e in tutti i casi si parla di buone produzioni. Il primo gioco in regalo è Zombie Army 4: Dead War di Rebellion, l’ultimo capitolo della serie TPS a base di zombie spin-off di Sniper Elite. Inferiore rispetto ai suoi predecessori (71/100), è però anche giocabile in compagnia degli amici, e questo è sempre un buon elemento da valorizzare. Con l’ottimo strategico a turni SteamWorld Heist (83/100), la cui serie di appartenenza è ormai un’abitué di Stadia Pro, c’è infine anche The Turing Test, curioso puzzle game in prima persona decisamente ispirato all’immortale Portal di Valve (74/100). Ancora una volta, Stadia Pro sembra sia l’unico spiraglio di luce per il servizio di Google, perché anche questo mese, come potete vedere, i titoli in regalo sono molto interessanti.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento